Concorso Scuola 2012: ordinanza Tar Lazio ammissione esclusi – 2

    N. 04001/2012 REG.PROV.CAU.

    N. 08181/2012 REG.RIC.

     

    REPUBBLICA ITALIANA

    Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio

    (Sezione Terza Bis)

    ha pronunciato la presente

    ORDINANZA

    sul ricorso numero di registro generale 8181 del 2012, proposto da:

    Irene Passerini, rappresentato e difeso dagli avv. Fabio Ganci, Walter Miceli, con domicilio eletto presso Salvatore Russo in Roma, via Bassano del Grappa, 4;

    contro

    Ministero dell’Istruzione dell’Universita’ e della Ricerca, Ufficio Scolastico Regionale Per il Veneto, rappresentati e difesi per legge dall’Avvocatura, domiciliata in Roma, via dei Portoghesi, 12;

    per l’annullamento

    previa sospensione dell’efficacia,

    del bando di concorso per il reclutamento di personale docente nelle scuole dell’infanzia, primaria, secondaria di i e ii grado – requisiti di ammissione

    Visti il ricorso e i relativi allegati;

    Visti gli atti di costituzione in giudizio di Ministero dell’Istruzione dell’Universita’ e della Ricerca e di Ufficio Scolastico Regionale Per il Veneto;

    Vista la domanda di sospensione dell’esecuzione del provvedimento impugnato, presentata in via incidentale dalla parte ricorrente;

    Visto l’art. 55 cod. proc. amm.;

    Visti tutti gli atti della causa;

    Ritenuta la propria giurisdizione e competenza;

    Relatore nella camera di consiglio del giorno 8 novembre 2012 il dott. Francesco Brandileone e uditi per le parti i difensori come specificato nel verbale;

    Tenuto conto che la definizione sulla sussistenza della fondatezza o meno del gravame ( specie con riguardo alla legittimità dei requisiti di ammissione al sistema di provvista concorsuale ordinario del personale docente di cui al bando di concorso impugnato) potrà aver luogo mediante sollecita definizione nel “merito” della controversia, e che nelle more, atteso il danno grave ed irreparabile , sussistono i presupposti, di cui all’art. 55 comma 9 del D.Lgs. 2-7-2010 n. 104 del processo amministrativo, per disporre l’accoglimento dell’istanza incidentale di sospensione dell’atto impugnato limitatamente all’ammissione con riserva alle prove di esame di parte ricorrente che abbia presentato domanda di partecipazione al concorso;

    Fissa l’udienza di merito del ricorso al 21 febbraio 2013

    P.Q.M.

    Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Terza Bis) ACCOGLIE la suindicata domanda incidentale nei limiti di cui in motivazione e fissa per la trattazione di merito del ricorso l’udienza pubblica del 21 febbraio 2013.

    Spese compensate.

    La presente ordinanza sarà eseguita dall’Amministrazione ed è depositata presso la segreteria del tribunale che provvederà a darne comunicazione alle parti.

    Così deciso in Roma nella camera di consiglio del giorno 8 novembre 2012 con l’intervento dei magistrati:

    Evasio Speranza, Presidente

    Francesco Brandileone, Consigliere, Estensore

    Ines Simona Immacolata Pisano, Consigliere

    L’ESTENSORE IL PRESIDENTE

    DEPOSITATA IN SEGRETERIA

    Il 09/11/2012

    IL SEGRETARIO

    (Art. 89, co. 3, cod. proc. amm.)