Social card Dedicata a te 2024: nuovi 500 euro in arrivo dal 1° settembre

Si parte il 1° settembre 2024 con nuovi prodotti acquistabili

Redazione 06/06/24
Scarica PDF Stampa

Sono in arrivo altri 500 euro da spendere in alimenti, benzina e altri beni di prima necessità, con la nuova social card Dedicata a te 2024.

Si parla sempre della carta risparmio spesa introdotta lo scorso anno per i redditi bassi, a sostegno della spesa alimentare, e via via ampliata all’utilizzo di altre spese come carburante e trasporti.

Per il 2024 lo stanziamento dei fondi si attesta a 600 milioni di euro (in aggiunta a 50 milioni di euro rimasti nelle casse statali nel 2023) e i beneficiari non devono fare alcuna domanda. Saranno i Comuni e l’Inps a contattarli direttamente.

L’importo quest’anno è fissato a 500 euro, erogati probabilmente in un’unica tranche, spendibile dai cittadini mediante la cosiddetta carta spesa dedicata a te o nuova social card.

La conferma nella conferenza stampa di presentazione della nuova carta, del 6 giugno 2024, spiegata nel dettaglio dal ministro Lollobrigida.

Indice

Beneficiari della social card Dedicata a te 2024

La legge di bilancio 2024 ha riconfermato il rifinanziamento della carta Dedicata a te per il 2024.

Rispetto al 2023, quest’anno la platea dei beneficiari si allarga: circa 1,330 milioni di persone meno abbienti, con un Isee fino a 15mila euro, possono ricevere la carta spesa 2024.

Come spiegato dal ministro Lollobrigida in conferenza, hanno diritto a ricevere la card del valore di 500 euro i nuclei con Isee basso. Questi sono i requisiti base:

  • valore ISEE inferiore a 15mila euro;
  • iscrizione all’Anagrafe della popolazione residente comunale;
  • Nucleo di almeno 3 persone;
  • almeno 1 figlio;
  • assenza di altri contributi sociali di sostegno alla povertà

Ma non basta. Sono fissati precisi limiti di esclusione dal beneficio, pur in presenza di Isee basso.

Esclusi dalla social card Dedicata a te

E’ infatti escluso dalla social card Dedicata a te chi già riceve un altro tipo di sussidio statale. A titolo di esempio:

  • la disoccupazione Naspi;
  • la disoccupazione Dis- Coll;
  • l’indennità di mobilità;
  • cig;
  • assegno di inclusione ADI.

Oltre a ciò restano esclusi anche:

  • le persone single;
  • le coppie senza figli,
  • chi ha un Isee superiore i 15 mila euro.

Graduatoria con precedenza

Avere tutti i requisiti comunque non è garanzia di ricevere la card. Questo perché la graduatoria dà precedenza a questi nuclei:

  • chi ha figli più piccoli;
  • le famiglie con almeno tre componenti.

Social card Dedicata a te: importo 2024

Nel 2024 l’importo sarà di 460 euro. Verrà erogato con tutta probabilità in un’unica soluzione.

Inoltre potrebbe esserci anche il limite temporale ben preciso di utilizzo:

  • limite minimo di 2 mesi per eseguire il primo acquisto con la social card. In questo caso si accerta l’effettivo stato di bisogno della famiglia;
  • con eventuale finestra extra per chi non ha ritirato in tempo la prepagata.

Cosa comprare con la social card Dedicata a te

La carta spesa Dedica a te può essere utilizzata dai beneficiari per l’acquisto di beni alimentari di prima necessità, oltre a una serie di spese aggiunte via via col tempo, ad esempio la benzina e gli abbonamenti ai trasporti.

Nell’Allegato 1 al decreto attuativo della carta 2023 è presente l’elenco di tutti i beni di prima necessità acquistabili, con esclusione di qualsiasi tipologia di bevanda alcolica, nello specifico:

  • carni suine, bovine, avicole, ovine, caprine, cunicole
  • pescato fresco
  • latte e suoi derivati
  • uova
  • oli d’oliva e di semi
  • prodotti della panetteria (sia ordinaria che fine), della pasticceria e della biscotteria
  • paste alimentari
  • riso, orzo, farro, avena, malto, mais e qualunque altro cereale
  • farine di cereali
  • ortaggi freschi, lavorati
  • pomodori pelati e conserve di pomodori
  • legumi
  • semi e frutti oleosi
  • frutta di qualunque tipologia
  • alimenti per bambini e per la prima infanzia (incluso latte di formula)
  • lieviti naturali
  • miele naturale
  • zuccheri
  • cacao in polvere
  • cioccolato
  • acque minerali
  • aceto di vino
  • caffè, tè, camomilla

A questo primo elenco, nel corso del 2023 sono poi state aggiunte altre spese. Il successivo Decreto legge 29 settembre 2023 numero 131 ha ampliato i casi di utilizzo della Carta Dedicata a Te.

In particolare, il contributo economico è destinato all’acquisto “di beni alimentari di prima necessità e di carburanti, nonché in alternativa a questi ultimi, di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale” (articolo 1, comma 450, Legge numero 197/2022 come modificato dal D.L. numero 131/2023).

Quindi, in aggiunta alla spesa alimentare, si possono utilizzare i 460 euro anche per:

Dal 2024 la lista si arricchisce ancora di più

– tonno
– carne in scatola
– prodotti surgelati
– prodotti dop e igp

Niente domanda

I cittadini non dovranno inviare alcuna domanda. I beneficiari, il cui nominativo è presente all’interno degli elenchi che l’INPS invierà ai comuni, saranno contattati dal Comune di residenza che fornirà anche le modalità di ritiro presso l’ufficio postale

Come spiegato dal ministro Lollobrigida, la carta Dedicata a te partirà il 1° settembre 2024.

Per restare aggiornato in tema di welfare e sussidi Inps, puoi iscriverti gratis alla Newsletter LeggiOggi, compilando il form qui sotto:

Iscriviti alla newsletter aoqzlwlnnk1v21gh
Iscrizione completata

Grazie per esserti iscritto alla newsletter.

Seguici sui social


Redazione