Concorso Ministero della Giustizia 2024, 30 Funzionari Tecnici: come partecipare

Scarica PDF Stampa

Concorso Ministero della Giustizia 2024: è stato indetto un concorso pubblico, per esami, per la copertura di 30 posti a tempo indeterminato, nell’area dei Funzionari – profilo professionale di Funzionario tecnico del Ministero della Giustizia – Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria.

Dei posti a concorso, 9 sono riservati al personale interno appartenente all’area degli Assistenti del Ministero della Giustizia – Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria. Si tratta di una selezione con un’unica prova scritta rivolta a laureati in Ingegneria, Architettura e Scienze agrarie, in possesso dell’abilitazione all’esercizio della professione.

Vediamo negli altri paragrafi tutti gli altri requisiti richiesti per la partecipazione, come fare domanda e come funzionerà la selezione.

Indice

Volume consigliato

FORMATO CARTACEO

Contratti Pubblici dopo il Nuovo Codice (D.Lgs. 36/2023)

Il Manuale è un ottimo strumento di preparazione e aggiornamento sul Codice dei Contratti pubblici alla luce delle novità normativa introdotte dal D.lgs. 36/2023.I Contratti pubblici sono da sempre uno degli argomenti più ri- chiesti durante le prove dei concorsi pubblici e le novità introdotte dal D.lgs. 36/2023, in vigore dall’1 luglio 2023, sono e saranno oggetto delle prove concorsuali.Questo volume si presenta come lo strumento di studio e aggiornamento ideale per i candidati:- illustra in maniera chiara e completa i principi, le regole e le disposizioni fondamentali introdotte dal nuovo Codice dei contratti;- sintetizza i concetti fondamentali grazie alle utilissime mappe concettuali collegate a 15 videolezioni di spiegazione e commento a cura dell’autore;- presenta una tavola di corrispondenza tra gli articoli del vecchio e quelli del nuovo Codice;- permette di ripassare gli argomenti principali grazie ad un questionario con risposta commentata.Disponibile nella sezione online collegata al libro, oltre alle 15 videolezioni, un’Appendice normativa.Luigi TramontanoGiurista, già docente a contratto presso la Scuola di Polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza, è autore di numerosissime pubblicazioni giuridiche ed esperto di tecnica legislativa, curatore di prestigiose banche dati legislative e direttore scientifico di corsi accreditati di preparazione per l’esame di abilitazione alla professione forense.

Luigi Tramontano | Maggioli Editore 2023

Concorso Ministero della Giustizia 2024, 30 Funzionari Tecnici: requisiti

Per la partecipazione al Concorso Ministero della Giustizia 2024 per 30 Funzionari Tecnici è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana. Sono ammessi, inoltre, tutte le categorie di stranieri indicate all’art. 38 del decreto legislativo 30 marzo 2001 n. 165, commi 1, 2 e 3 bis, e i familiari di cittadini dell’Unione (o italiani) ai sensi dell’art. 24 della direttiva 2004/38;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • diploma di laurea (vecchio ordinamento), laurea magistrale (LM), laurea specialistica (S), laurea triennale (L) in Ingegneria, Architettura e Scienze agrarie ovvero titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente;
  • abilitazione all’esercizio della professione per le classi di laurea sopra indicate;
  • idoneità fisica allo svolgimento delle mansioni di Funzionario tecnico;
  • qualità morali e di condotta previste dall’articolo 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.

Al concorso si applicano si applicano le disposizioni di cui all’articolo 5 del D.P.R. 16 giugno 2023, n. 82, alla legge 12 marzo 1999, n. 68, recante norme per il diritto al lavoro dei disabili, nei limiti della complessiva quota d’obbligo prevista dall’articolo 3, comma 1, della medesima legge e agli articoli 1014, comma 3 e 678, comma 9, del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, concernente il codice dell’ordinamento militare e alla legge 21 giugno 2023 n. 74, che prevede la riserva agli operatori volontari che abbiano concluso il servizio universale senza demerito.

Concorso Ministero della Giustizia 2024, 30 Funzionari Tecnici: domanda

La domanda di partecipazione andrà inviata esclusivamente per via telematica attraverso il Portale InPA, raggiungibile a questo indirizzo, cliccando sul pulsante “Invia la tua candidatura” posto in fondo alla pagina e accedendo tramite SPID, CIE, CNS o eIDAS. È richiesto il possesso di un indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC).

Sarà possibile fare domanda fino alle 23:59 del 16 luglio 2024.

Scarica il bando

Concorso Ministero della Giustizia 2024 – Bando 30 Funzionari Tecnici 853 KB

Iscriviti alla newsletter per poter scaricare gli allegati

Grazie per esserti iscritto alla newsletter. Ora puoi scaricare il tuo contenuto.

Concorso Ministero della Giustizia 2024, 30 Funzionari Tecnici: prova unica

Come anticipato, la selezione consisterà in un’unica prova scritta, composta da una serie di domande a risposta multipla, finalizzate anche all’accertamento delle attitudini e competenze, intese come insieme delle conoscenze e delle capacità logico-tecniche, che verteranno sulle seguenti materie:

  • Codice dei Contratti (D.lgs 36/2023 e successive modifiche e integrazioni);
  • Tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro (D.lgs 81/2008 e successive
    modifiche e integrazioni);
  • Norme in materia di procedimento amministrativo (L. 241/1990 e successive
    modifiche e integrazioni);
  • Prevenzione e repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica
    amministrazione (L. 190/2012 e successive modifiche e integrazioni);
  • Accertamento della conoscenza della lingua inglese e delle capacità e attitudini
    all’uso di apparecchiature e applicazioni informatiche.

La prova scritta si intenderà superata con il punteggio di almeno 21/30. In relazione al numero di domande pervenute, la prova scritta potrà svolgersi, per motivi organizzativi, anche in più sedute d’esame, nel luogo e nelle date, che saranno stabiliti con successivo provvedimento. Il numero di domande, le modalità di attribuzione dei punteggi e il tempo di svolgimento della prova concesso ai candidati saranno fissati dalla commissione esaminatrice e comunicati con un avviso pubblicato sul portale inPA e sul sito ufficiale del Ministero della Giustizia. Non è prevista la pubblicazione di una banca dati dei quesiti.

Per restare aggiornato su tutte le novità in tema di concorsi pubblici iscriviti gratuitamente al canale Whatsapp e alla nostra Newsletter concorsi compilando il form qui in basso:

Iscriviti alla newsletter aoqzlwlnnk1v21gh
Iscrizione completata

Grazie per esserti iscritto alla newsletter.

Seguici sui social


Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento