Domande Bonus trasporti 2023: nuovo click day 1° dicembre. Come fare

Redazione 01/12/23
Scarica PDF Stampa

Oggi 1° dicembre sarà la volta del nuovo click day per il Bonus trasporti 2023. Dopo l’esaurimento delle risorse lo scorso 1°° novembre si avvicina il momento della riapertura delle istanze online di fine anno, in attesa delle prossime novità.

Chi è rimasto fuori dal beneficio il mese scorso può quindi provare ad aggiudicarsi il contributo fino a 60 euro, in base alle risorse residue e non utilizzate. Oltre a quelle stanziate dal nuovo Decreto Bollette, che ha aggiunto un ulteriore stanziamento di 12 milioni di euro, e ha inoltre esteso l’utilizzo della Carta risparmio spesa all’acquisto di abbonamento ai trasporti pubblici.

Vista l’altissima affluenza di richieste ogni volta che viene riattivata la procedura per le istanze di bonus, con tutta probabilità anche quello di dicembre sarà un click day. Chi prima arriva più chance avrà di riuscire a inviare la domanda.

Chi prova ad accedere al sito ufficiale, può leggere infatti questa comunicazione “Non è possibile procedere con la richiesta del bonus trasporti per il momentaneo esaurimento della dotazione finanziaria. Gli eventuali fondi residui, generati dal mancato utilizzo di bonus rilasciati nel mese di novembre 2023, saranno resi disponibili per nuove domande a partire dalle ore 8:00 del 1° dicembre 2023. La piattaforma resterà attiva fino all’esaurimento delle risorse”.

Si tratta di un voucher di 60 euro erogato ai cittadini con determinati requisiti di reddito, che può essere utilizzato per l‘acquisto di abbonamenti mensili per i mezzi di trasporto pubblico locale, regionale, interregionale e nazionale. Lo si può utilizzare su autobus, linee metropolitane e treni.

Un breve riepilogo su chi può richiedere il Bonus trasporti 2023 e come farlo da venerdì 1° dicembre 2023.

Indice

Bonus trasporti rifinanziato nel Decreto bollette

Dopo l’ultima riapertura delle domande lo scorso 1° settembre e l’esaurimento dei fondi nel giro di un’ora, il governo ha rifinanziato il contributo per l’acquisto di abbonamenti al trasporto nel nuovo Decreto Bollette, con all’interno diverse misure di sostegno alle famiglie (sconti in bolletta e bonus benzina in primis).

Si legge infatti “Si incrementa di 12 milioni di euro il fondo destinato all’attribuzione di un buono da utilizzare per l’acquisto di abbonamenti per i servizi di trasporto pubblico locale o di trasporto ferroviario nazionale, spettante alle persone fisiche che, nell’anno 2022, abbiano conseguito un reddito complessivo non superiore a 20.000 euro”.

Inoltre, sempre con questo provvedimento, è stata data la possibilità di utilizzare i 380 euro caricati sulla Carta risparmio spesa, per acquistare abbonamenti ai mezzi di trasporto pubblico.

L’importo del Bonus trasporti 2023

I beneficiari del contributo riceveranno un buono pari al 100% della spesa da sostenere per l’abbonamento ai trasporti, entro il tetto di 60 euro.

Facciamo un esempio pratico.
Luca compra un abbonamento mensile per il trasporto locale. Il costo è di 40 euro. Il bonus trasporti che riceverà sarà di 40 euro (l’intera somma).
Diverso il caso in cui l’abbonamento mensile acquistato da Luca costi 80 euro. In questo caso, il contributo a suo favore sarà di 60 euro (il 100% della spesa con un tetto massimo di 60 euro). Saranno a carico di Luca solo 20 euro.

Chi può richiedere il Bonus trasporti 2023

Dal 1° dicembre 2023 i cittadini in possesso di specifici requisiti possono provare ad aggiudicarsi il voucher trasporti, inviando una nuova domanda.

La platea dei beneficiari deve rientrare in una certa soglia di reddito e può acquistare solo una certa tipologia di biglietti per il trasporto. Possono inviare domanda i cittadini che rispettano questi paletti:

  • hanno un reddito non superiore a 20 mila euro nel 2022;
  • devono acquistare solo abbonamenti al trasporto pubblico locale, regionale, interregionale, nazionale. Non vale quindi sui singoli biglietti.

Tipologie di biglietti inclusi nel Bonus trasporti 2023

Solo gli abbonamenti rientrano nel voucher trasporti. Gli abbonamenti mensili devono essere acquistati e entro il mese solare di emissione. L’abbonamento può iniziare la sua validità anche in un periodo successivo. Gli abbonamenti possono comunque essere:

  • mensili,
  • per più mesi,
  • annuali.

Restano comunque esclusi dalla possibilità di ottenere il contributo:

  • servizi di prima classe, executive, business, club executive,
  • salotto, premium, working area e business salottino.

Libro utile sul tema

FORMATO CARTACEO

Nuovo Codice della strada e Leggi complementari

PRINCIPALI AGGIORNAMENTI• D.M. 7 aprile 2022 (modalità di concessione dei contributi in favore dei comuni che provvedono ad istituire spazi riservati destinati alla sosta gratuita dei veicoli delle donne in stato di gravidanza o di genitori con un bambino in età non superiore a due anni)• D.L. 17 maggio 2022, n. 50, convertito, con modificazioni, in legge 15 luglio 2022, n. 91 (modifica art. 10 c.d.s.)• D.L. 16 giugno 2022, n. 68, convertito, con modificazioni, in legge 5 agosto 2022, n. 108 (modifica artt. 7, 24, 47, 50, 61, 97, 110, 114, 116, 117, 120, 121, 123, 126, 167, 190, 198-bis, 203 c.d.s.)• D.M. 18 agosto 2022 (normativa tecnica relativa ai monopattini a propulsione prevalentemente elettrica)• D.M. 5 settembre 2022 (disciplina dei dispositivi countdown da applicare ai semafori stradali)• D.P.R. 23 settembre 2022, n. 177 (disciplina del registro unico telematico e disposizioni di semplificazione in materia di cessazione dalla circolazione dei veicoli fuori uso)• L. 29 dicembre 2022, n. 197 (legge di bilancio 2023, che sospende l’aggiornamento delle sanzioni amministrative pecuniarie di cui all’art. 195, comma 3, c.d.s. per il biennio 2023-2024)Con accesso gratuito per un anno al Codice della Strada online annotato con prassi e giurisprudenza

Redazione Maggioli | Maggioli Editore 2023

Bonus trasporti 2023: nuove domande al via il 1° dicembre

Come anticipato, da venerdì 1° dicembre viene riattivata la piattaforma online per provare a richiedere il Bonus trasporti 2023, in base ai nuovi 12 milioni di euro stanziati.

Come si legge sul portale ufficiale del Bonus trasporti, “Gli eventuali fondi residui, generati dal mancato utilizzo di bonus rilasciati nel mese di ottobre 2023, saranno resi disponibili per nuove domande a partire dalle ore 8:00 del 1° dicembre 2023. La piattaforma resterà attiva fino all’esaurimento delle risorse”.

Come fare domanda di Bonus trasporti 2023

La procedura per richiedere il voucher sarà sempre la stessa:

  • si accede al portale www.bonustrasporti.lavoro.gov.it;
  • si entra nell’Area riservata tramite il bottone blu “Entra come cittadino”
  • si ricorda che l’accesso all’area riservata avviene esclusivamente con SPID con livello di sicurezza 2 oppure con carta di identità elettronica CIE;
  • effettuato l’accesso, deve indicare il codice fiscale del beneficiario, ad esempio il genitore può richiedere il bonus per il figlio minorenne.

Per restare aggiornato sulle novità in tema di bonus e sussidi puoi iscriverti gratis alla Newsletter di LeggiOggi, compilando il form qui sotto:

Iscriviti alla newsletter aoqzlwlnnk1v21gh
Iscrizione completata

Grazie per esserti iscritto alla newsletter.

Seguici sui social


Foto copertina: istock/Giselleflissak