Assunzioni da GPS e supplenze, domande 2023-2024 al via: novità e come accedere

Redazione 17/07/23
Scarica PDF Stampa Allegati

Aperti dal 17 luglio e fino al 31 luglio 2023 i termini per presentare l’istanza di partecipazione alle procedure per l’attribuzione dei contratti di docenza a tempo determinato. La domanda per le assunzioni da GPS e GAE potrà essere inviata esclusivamente per via telematica attraverso l’applicativo “Informatizzazione Nomine Supplenze” all’interno di Istanze Online. L’istanza riguarda sia le supplenze annuali finalizzate alla nomina in ruolo (decreto legge 44/2023, art. 5, commi da 5 a 17) che le supplenze annuali e fino al termine delle attività didattiche.

Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha comunicato le date con un avviso del 12 luglio. Per il 2023-2024 ci sono alcune novità che riguardano l’invio della domanda, tra cui la possibilità di non richiedere il completamento dello spezzone orario e l’aggiunta dei “distretti isolani” separati dai distretti generici.
Vediamo nei prossimi paragrafi come inviare domanda e le novità di quest’anno per le assunzioni da GPS.

Indice

Assunzioni da GPS e supplenze: chi può fare domanda

Come ricorda il MIM, fino al 31 luglio 2023 sarà possibile fare domanda per:

  • l’attribuzione degli incarichi a tempo determinato per la copertura dei posti di sostegno vacanti e disponibili, residuati dopo le ordinarie operazioni di immissione in ruolo, destinati ai docenti in possesso dei requisiti di cui all’articolo 3, comma 1, del D.M. 15 giugno 2023, n. 119. Il conferimento dell’incarico a tempo determinato è finalizzato all’immissione in ruolo con decorrenza giuridica dalla data di inizio del servizio a tempo determinato;
  • supplenze annuali per la copertura delle cattedre e posti d’insegnamento, su posto comune o di sostegno, vacanti e disponibili entro la data del 31 dicembre 2023 e che rimangano presumibilmente tali per tutto l’anno scolastico;
  • supplenze temporanee sino al termine delle attività didattiche per la copertura di cattedre e posti d’insegnamento, su posto comune o di sostegno, non vacanti ma di fatto disponibili, resisi tali entro la data del 31 dicembre 2023 e fino al termine dell’anno scolastico e per le ore di insegnamento che non concorrano a costituire cattedre o posti orario.

Possono accedere alla domanda, i docenti iscritti nelle GPS e GaE.

Assunzioni da GPS e supplenze: come fare domanda

Come già anticipato, gli aspiranti inclusi nelle GaE ai fini delle supplenze e nelle GPS potranno accedere all’istanza “Informatizzazione Nomine Supplenze” sempre disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7 sul portale “Istanze on line”. Per accedere occorrerà collegarsi sul sito della piattaforma e accedere tramite:

  • credenziali digitali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale);
  • CIE (Carta di Identità Elettronica);
  • eIDAS (electronic IDentification, Authentication and trust Services);
  • credenziali dell’area riservata del Ministero dell’Istruzione e del Merito in corso di validità;
  • CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

All’interno della domanda occorrerà indicare:

  • di possedere o meno i requisiti di cui all’Art. 5 comma da 5 a 17 D.L. 44/2023 per esprimere le preferenze ai fini delle immissioni in ruolo;
  • l’ordine di preferenza delle istituzioni scolastiche, distinto per classe di concorso, per le supplenze finalizzate all’immissione in ruolo. È possibile esprimere le preferenze di sede anche attraverso l’indicazione sintetica di comuni e distretti;
  • l’ordine di preferenza delle istituzioni scolastiche, distinto per classe di concorso per le supplenze annuali/fino al termine delle attività didattiche. È possibile esprimere le preferenze di sede anche attraverso l’indicazione sintetica di comuni e distretti;
  • il possesso dei requisiti per la precedenza ai sensi della L. 104;
  • ove pertinente con l’insegnamento, il possesso dei titoli di insegnamento per i tipi posto speciali, metodi differenziati di insegnamento, lingua inglese nella scuola primaria.

Nel caso di utilizzo delle preferenze sintetiche (comuni e distretti) ogni aspirante dovrà indicare anche la disponibilità ad accettare la nomina sui tipi scuola proposti (carceraria, ospedaliera, etc.). Potrà inoltre consultare, in fase di compilazione dell’istanza, l’elenco delle istituzioni scolastiche che fanno parte del comune/distretto.

Scarica la guida alla domanda in pdf

Guida operativa alla compilazione della domanda 2023-2024 3 MB

Iscriviti alla newsletter per poter scaricare gli allegati

Grazie per esserti iscritto alla newsletter. Ora puoi scaricare il tuo contenuto.

Assunzioni da GPS e supplenze: le novità 2023

Per l’a.s. 2023-24, le supplenze di cui all’art. 59, comma 4 del D.L. 73/2021, sono conferite, ai sensi dell’art. 5 del D.L. 22 aprile 2023 n. 44, limitatamente al sostegno. Rispetto agli anni precedenti, sono state apportate alcune novità per la presentazione dell’istanza, tra cui:

  • Insegnamenti e graduatorie Incrociate: l’aspirante dovrà obbligatoriamente effettuare la scelta di partecipazione all’istanza di posto comune nel caso in cui egli sia incluso in più graduatorie, per lo stesso ordine scuola e la stessa classe di concorso, con diverso tipo di inclusione. Questa regola è applicabile solamente se l’aspirante è presente, per la stessa classe di concorso, in più graduatorie di cui in quella di maggior favore risulti con riserva. L’aspirante che per la stessa graduatoria sia incluso una volta con riserva e una volta a pieno titolo in una fascia inferiore, può rinunciare alla graduatoria in cui risulta incluso con riserva.
  • Spezzoni orario: Nell’istanza di partecipazione è prevista una nuova funzionalità che consentirà all’Aspirante di poter indicare, la eventuale intenzione di non richiedere il completamento dello spezzone orario.
  • Distretti isole minori: l’Aspirante ha facoltà di esprimere la propria disponibilità a supplenze dislocate sui c.d. “distretti isolani”, superando la precedente impostazione che prevede l’indicazione dei soli distretti scolastici generici che includono i “distretti isolani”. Pertanto, l’Aspirante che intende partecipare a supplenze anche in tali distretti isolani ha la possibilità di selezionarli tramite la specifica identificazione.
  • Ritiro della domanda di partecipazione: l’aspirante può effettuare l’annullamento dell’inoltro della domanda già trasmessa fintanto che l’istanza è ancora aperta. Inoltre, successivamente all’inoltro della domanda e dopo la chiusura della istanza Polis, l’Aspirante avrà a disposizione la nuova funzione “Ritiro della domanda”. Alla conferma di tale operazione il ritiro della domanda non sarà più revocabile. Tale scelta può essere effettuata solamente fino alla data di avvio della procedura di nomina ovvero fino all’avvio dell’elaborazione delle nomine da parte degli Uffici.
  • Rinuncia all’individuazione: l’aspirante potrà effettuare la rinuncia all’individuazione eventualmente ottenuta. La funzione sarà attivabile semplicemente cliccando un apposito link presente nella comunicazione di avvenuta individuazione.

Per restare aggiornato su tutte le novità in tema di assunzioni e concorsi scuola iscriviti alla nostra Newsletter compilando il form qui in basso:

Iscriviti alla newsletter

Si è verificato un errore durante la tua richiesta.

Scegli quale newsletter vuoi ricevere

Autorizzo l’invio di comunicazioni a scopo commerciale e di marketing nei limiti indicati nell’informativa.

Cliccando su “Iscriviti” dichiari di aver letto e accettato la privacy policy.

Iscriviti

Iscrizione completata

Grazie per esserti iscritto alla newsletter.

Seguici sui social


Fonte: Ministero dell’Istruzione e del Merito istruzione.it