pensione anticipata 2017

Cerchi un commercialista? Confronta subito i preventivi dei nostri migliori esperti. È gratis!

Nuove norme sull’uscita anticipata dal lavoro, la quota 41 e i lavoratori che svolgono attività usuranti, saranno introdotte dalla nuova riforma pensioni nel 2017.

In attesa che il testo definitivo della Legge di Stabilità 2017 sia pubblicato, ecco chi potrà beneficiare della nuova pensione anticipata.


Per saperne di più si consiglia SPECIALE PENSIONE ANTICIPATA: DA QUANDO E PER CHI

Pensione anticipata nel 2017: per chi?

La Legge di Bilancio 2017, come anticipato, introdurrà l’anticipo pensionistico (Ape) che consentirà a tutti i lavoratori, dipendenti ed autonomi, di poter accedere alla pensione a 63 anni, ossia fino a un massimo di 3 anni e 7 mesi prima rispetto alla normale pensione di vecchiaia.

In base al nuovo Ape è prevista la restituzione dell’anticipo (erogato dalle banche) ratealmente, nell’arco di 20 anni.

Per quanto riguarda, invece, la penalizzazione media sarà pari al 5 o 6% dell’importo della pensione, la cifra massima però si aggirerà intorno al 25%.

Inoltre, in aggiunta ai beneficiari dell’Ape, potranno andare in pensione anticipata i lavoratori impegnati in attività usuranti, i lavoratori precoci, i beneficiari della cosiddetta “Ape social” e chi beneficerà del cumulo gratuito dei contributi previdenziali.

Lavori usuranti: quali novità?

Secondo le stime saranno circa 5mila, i lavoratori impegnati in attività usuranti che potranno usufruire della pensione anticipata nel 2017.

Infatti, se tutto sarà confermato, il pacchetto sulle pensioni 2017 toglierà il requisito, oggi invece richiesto, di essere stato impiegato in un lavoro usurante nel corso dell’ultimo anno di contribuzione prima della pensione.

Attenzione, però, perché i pensionandi dovranno avere sostenuto 7 anni di lavoro usurante negli ultimi 10 o essere stati impiegati in mansioni particolarmente faticose per almeno il 50% della propria carriera.

Pensione anticipata: come funziona per i precoci

Potranno uscire prima dal lavoro a partire dal 2017 anche i lavoratori precoci: ossia i cittadini che hanno iniziato a lavorare ad età molto basse e hanno quindi maturato molti anni di contributi prima degli altri lavoratori.

I precoci, con l’introduzione della cosiddetta “Quota 41“, potranno andare in pensione una volta raggiunti i 41 anni di contributi, indipendentemente dall’età anagrafica; tuttavia sarà necessario aver lavorato (e versato i contributi) per almeno 12 mesi prima dei 19 anni.

Ape social: quali novità

Non solo i lavoratori che decideranno di farsi anticipare la somma dalla banca potranno usufruire della nuova Ape, ma anche coloro che si trovano in condizioni sociali ed economiche particolarmente disagiate.

Si tratta della cosiddetta “Ape social” che sarà a costo zero e a carico dello Stato, interessi compresi, e sarà riservata a chi percepisce redditi molto bassi, a chi è disoccupato senza ammortizzatori sociali o a chi si trova più genericamente “in condizioni soggettive di bisogno”.

Cumulo gratuito di contributi: come funziona

La Legge di Stabilità 2017, tra le varie novità, prevede anche l’estensione del cumulo gratuito dei contributi previdenziali alle pensioni anticipate.

Infatti, i lavoratori che nel corso degli anni hanno maturato contributi presso gestioni diverse possono sommarli gratuitamente, oltre che per il raggiungimento della pensione di vecchiaia, anche per ottenere la nuova pensione anticipata.

Secondo le prime stime, si tratterebbe di 7 o 8mila lavoratori per il 2017 e di oltre 15mila per il 2018.


CONDIVIDI
Articolo precedenteRottamazione cartelle Equitalia: come aderire alla sanatoria? Incluse multe e IVA
Articolo successivoLa crescente importanza del Terzo Settore in Italia

39 COMMENTI

  1. Sono nato il 18/11/1958 ho inziato a lavorare come dipendente privato nel 1972 ma i contributi partono solo dal 01/10/1974 al 30/09/1984 – (ho lovorato come artigiano dal 01/10/1984 al 31/12/1986 non ho pagato i contributi) poi lavoro come dipendente privato con contributi dal 01/01/1987 ad oggi…
    Vorrei sapere quando maturo il diritto alla pensione anticipata.
    Grazie
    Enrico 58

  2. Salve,sono in disoccupazione da 01/01/2016 rientro in tutti i requisiti per andare in pensione anticipata dei 41 anni,nel frattempo ho trovato un lavoro per due mesi in regola,sono andato all’inps per aggiornare la situazione mi e stato detto,dato che’ ho lavorato non rientro piu’ per la pensione anticipata.Vorrei sapere se e’ vero,Grazie

  3. Ho 63 anni il 13 Novembre 2018, ho 38 anni di contributi dei quali 32 anni da dipendente e 6 anni da autonomo, sono disoccupato dal 10/2008 e non ho usufruito degli ammortizzatori sociali.
    Posso chiedere APE Social?

    Grazie

  4. Buongiorno, ho compiuto 59 a febbraio 2017 e a dicembre 2017 ho 41 anni e 8 mesi di contributi versati nella categoria usuranti ( sono autista dei pullman GTT a Torino).
    Rientro tra i lavoratori precoci, posso andare in pensione?
    Grazie per la risposta.
    Antonello

  5. Ho sentito questa sera che si puo andare in pensione anticipata chiedendo anche un prestito,non riesco a comprendere perche sono del 1953 e ho gia compiuto 64 ad’Aprile… Attulmente sono invalido 67/ ,ma sto lavorsando al bar facendo solo 6 ore per una coperativa… Ho Lavorato 2 anni in Francia “2 anni in Ollanda ” 5 in Belgio,non ho ancora richiesto l’accumulo perche i Sindacati mi hanno detto in aprile l’Hanno prossimo,non capisco essendo che dovro avere 38 a 39 anni accumulati di contributi,posso andare in pensione con questa legge e cosa prendero …

  6. non capisco nulla potrebbe spiegarmi,ho 64 anni e ancora lavoro,essendo che ho 2 anni contributi in Francia 2 Ollanda e 5 anni in Belgio,37 anni a 38 accumulandoli… Quando e come posso anticipare la mia pensione

  7. sono nato il 2-1-55 e il 4-12-2017 avro 42 anni di servizio. posso andare in pensione se nella mia vita lavorativa ho fatto 22 anni di servizio noturno?

  8. ho 55 anni ne ho 37 di contributi guido bus trasporto persone da 18 anni all eta di 19 anni ho maturato un anno di contributi cosa mi aspetta……

  9. ho cominciato a lavorare a 14 anni oggi giugno 2014 ho 41 anni di contribuzione e 6 mesi . Da più di 30 faccio il necroforo comunale comprese tutte le pulizie di tre cimiteri. Secondo Lei può essere un lavoro usurante ai fini pensionistici? Grazie

  10. Ciao ho quasi 58 anni e 41 anni di contributi ho anche lavorato dai 15 /19 anni come apprendista vorrei sapere se ho i requisiti x andare in pensione anticipata

  11. Son assunto come impiegato dal 1975 , ho lavorato 18 mesi come libero professionista pagando i contributi alla Cassa Geometri. Ho un’invalidità del 100% dal 2009 e una nuova commissione medica mi ha accertato e rilasciato copia della disabilità accertata (legge 68/99). A Luglio compio 60 anni.
    Stò ancora lavorando…
    1 – posso chiedere la pensione anticipata…e se si quando?
    2 – in ogni caso a che età vado in pensione?
    Grazie

  12. Buonasera ,per cortesia io ho 63 compiuti sono disoccupato da un po non ho reddito cosa vado incontro con la nuova legge APE , cosa devo pagare per 20 anni economicamente mi conviene .
    Grazie e distinti Saluti

  13. ciao.sono.paola.ranieri..sono.anno.53…da.due.anni.senza.lavoro.e.senza.reddito…vorrei.usufruire.pensione.anticipata..come.fare….grazie

  14. elvio lavoro da le ta’ di 14 anni neo 58 .e o fatto l’autista per 25 anni .con turni notturni massacranti. quanti anni devo lavorare ancora

  15. sono un dipendente comunale operaio necroforo cio contributi di anni 37 a aprile 2017 in piu o lavorato in francia dal,eta di 16 anni dal 1976 al 1979 mi subentra la pensione come precoci saluti michele

  16. Sono un infermiere che lavoro da 38 anni facendo turni notturni per circa 27 anni fra quanti anni andro in pensione potro’ usufruire del lavoro usurante ?

  17. ciao ma la legge fornero non e superata, i politici di destra e sinistra devono finire di rubare ancora i nostri soldi, per questo i lavoratori non possono andare in pensione.

  18. -Sono un commerciante con 35 anni di contributi
    -Chiudo attività per crisi il 30 novembre 2016
    -Resto vista l’età disoccupato
    -Compio 63 anni il 06-01-2018
    -Posso usufruire dell’ape social al compimento dei 63 anni di età?

  19. maturando il diritto alla pensione il 15-09-2017 (41 e 10 mesi) e potendo usufruire della finestra in uscita dal 01-10-2017 quando percepiro’ la prima pensione?
    grazie
    lionello

  20. 63 anni e 35 anni contributi lavoratore autoferrotranviere come andare in pensione e quando
    grazie

  21. Un imbroglio.Si travisa anche l’aritmetica.41 non è più=41. Ma che si sono inventati. Prima dei 19 e dopo. Io , a 61 anni,ne ho 41, 7 mesi.Sentendo le norme della legge di bilancio, devo attendere i 42 e 10 mesi della Fornero.Per di più in un settore “ri”- considerato gravoso.Infermiere di Pronto soccorso.Sono tagliato fuori, perchè ho iniziato a lavorare a 19, non prima.Ma SEMPRE 41 sono!! Quattro-uno. No?Un vero imbroglio. Evidentemente per poter dichiarare che si è intervenuti sulle pensioni e invece lo si è fatto in modo molto limitato .Si tratterà di poche migliaia di persone.La capra è salva. I cavoli no.Sono fritti.Spero che almeno la gente non la beva.

  22. ciao ha tutti sono Angelo vorrei sapere io ho 62 anni è con 35 di contributi . Con 4 interventi alle spalle con una protesi inversa, con la colonna vertebrale ho tre fratture, sono un muratore è devo ancora lavorare sui tetti. Nel 2017 avrò 63 anni potrò andare in pensione. Grazie DIMENTICAVO GRAZIE FORNERO

  23. Marco
    Sono un lavoratore di 58 anni con 39 di contributi che lavoro in una vetreria a ciclo continuo con turni di 8 ore
    in un ambiente con un rumore costante dovuto dalle macchine tra i 95 e i 110 decibel rientro nei lavori
    usuranti ?

  24. SONO UN TURNISTA SONO DA 29 ANNI CHE FACCIO TURNI ATTUALMENTE FACCIO 64 NOTTI QUALCHE ANNO FA NE FACEVO 8-9 AL MESE SONO IN UN SETTORE ENERGETICO TELEGESTIONE HO 60 ANNI E HO LAVORATO PRIMA DEI 19 PIU DI 12 MESI SECONDO LA LEGGE FORNERO ANDRO’ IN PENSIONE A MAGGIO DEL 2018 SECONDO VOI NON E’ ORA DI ANDARE IN PENSIONE.

  25. A Marzo compirò 65 anni con 39 anni di contributi accettando di andare in pensione con l’APE, con uno stipendio lordo di 2000 €, con quanto potrò andare in pensione? Tutto ciò mi preoccupa alquanto visto che sono donna e ho già dato molto al lavoro. Vorrei solo dire che noi donne siamo grandi sia a portare avanti una famiglia con figli sia nel lavoro, ma i politici sono sempre pronti a penalizzarci.

  26. avendo 38 anni di contributi 25 dipendente 13 da titolare di azienda, ora disoccupato da ottobre 2014
    a maggio 217 compio 63 anni quale pensione mi aspetta con l’ape?

  27. UNA RIFORMA PROGRESSO SE E FATTA DEVE ESSERE FATTA PER TUTTI E NON SOLO PER UNA PICCOLA MINORANZA ,QUINDI ANCORA UNA VOLTA LA POLITICA HA FALLITO E DI CONSEGUENZA NON MERITA NE RISPETTO NE APPOGGIO DEL POPOLO . “” CHI FALLISCE CHIUDE ” VOTARE NO …….

  28. purtroppo la MALEDETTA LEGE FORNERO continuerà a fare disastri tra la gente, costringendo i vecchi a lavorare mentre la disoccupazione giovanile è cresciuta a livelli record oltre il 39% e, di conseguenza, 100.000 giovani italiani in questo anno sono stati costretti a cercare lavoro all’estero…… e questo governo di furbi (furbi perchè basta vedere come hanno gestito il quesito referendario, come si sono avvalsi dell’aiuto di Verdini, come hanno proposto al popolo l’imbroglio/truffa dell’APE con cui sperano di fare affari d’oro banche e assicurazioni, come hanno promesso a destra e a manca bonus elettorali di tutti i tipi, come hanno realizzato il Jobs-act che è servito soltanto a regalare denaro alle aziende, come hanno abolito l’art.18 senza il quale si è sviluppato un fiume di licenziamenti anche senza giusta causa) il 4 dicembre (questo governo di furbi) merita tutto il nostro NO convinto e soprattutto giusto contro tutti i Verdini utilizzati in tali riforme inutili e nocive………

  29. Almeno spero che nell’eventuale 8 salvaguardia esodati inseriscono e mettono in chiaro la parola LAVORATORI IN MOBILITA ANCHE IN DEROGA,visto che nella 7 salvaguardia l’inps ha respinto le domande degli esodati perchè la legge non prevede la mobilità in deroga.Anche se tante persone hanno presentato ricorso in tribunale,e si spera che si vince questa vigliaccata.

  30. Io ,ho due anni di lavoro precoce ,e quasi 39 di autonomo edile ,mi auguro di rientrare nella quota 41 ,se no che C….!!!!!!!!!

  31. Ma per i precoci quota 40 che anno perso il lavoro e non anno ammortizzatori sociali,con58-59-60 anni d’età, quindi un lavoro non lo troveranno mai più li lascerete alla miseria?Visto che non c’è nessuna proposta per queste persone? On. Damiano che fine ha fatto la famosa quota 100 (60+40)di cui era il suo cavallo di battaglia? SIETE DEGLI IRRESONSABILIììììììììì

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here