dl enti locali

Il Decreto Enti locali, che contiene misure finanziarie urgenti per gli enti locali e il territorio, già approvato dalla Camera, è ora definitivo con l’approvazione del Senato, avendo incassato 165 sì, 96 no e nessun astenuto.

Consulta il testo del dl enti locali approvato al senato

Le nuove norme che valgono per tutti i Comuni

Il decreto contiene norme che valgono per tutti i Comuni, come le norme sul Fondo di solidarietà comunale, e misure per singoli comuni o Regioni (ad esempio L’Aquila, la Sicilia).


Approfondisci con il seguente volume

Testo Unico degli Enti Locali commentato

Testo Unico degli Enti Locali commentato

Riccardo Carpino, 2016, Maggioli Editore

Il volume − aggiornato al D.Lgs. 25 maggio 2016, n. 97 (Traspa- renza), al D.Lgs. 20 giugno 2016, n. 116 (Licenziamento disci- plinare), al D.Lgs. 30 giugno 2016, n. 126 (SCIA) e al D.Lgs. 30 giugno 2016, n. 127 (Conferenza di servizi) − offre una lettura coordinata del Testo Unico...



Le ultime novità approvate

Tra le misure che hanno avuto il via libera nelle ultime ore in Commissione Bilancio vi sono:

– la riapertura della rateizzazione per i debitori verso Equitalia;

– la proroga delle concessioni balneari fino al 2020;

– il fondo da 10 milioni per avviare un piano di interventi a sostegno del grano italiano, colpito da un crollo dei prezzi;

– la sospensione degli aumenti delle addizionali d’imbarco, pari a 2,5 euro, per i passeggeri degli aerei.

– lo stanziamento di 10 milioni per le vittime e i feriti dello scontro tra treni in Puglia;

– la possibilità di nuove assunzioni negli asili nido anche per i Comuni che hanno sforato il patto di stabilità interno nel 2015;

Ulteriore emendamento approvato è quello volto ad aiutare i Comuni che devono accogliere gli immigrati minorenni non accompagnati e per quanto concerne le città metropolitane e le province, il decreto stanzia 48 milioni per le funzioni fondamentali e 100 milioni per la manutenzione delle strade.

E’ stata, inoltre, cancellata la sanzione economica prevista per chi non ha rispettato il patto di stabilità interno nel 2015.


CONDIVIDI
Articolo precedenteStepchild adoption, quando è possibile? Il fine che il Giudice deve perseguire
Articolo successivoSì alla Legge Antisprechi: ridurre gli sprechi alimentari diventa più facile

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here