Concorso Prefettura, 180 posti: pubblicata banca dati prova preselettiva

Scarica PDF Stampa Allegati

*aggiornamento maggio 2023: è stata pubblicata la banca dati contenente i file relativi ai quesiti a risposta multipla concernenti ciascuna delle seguenti materie:

  • diritto costituzionale;
  • diritto amministrativo;
  • diritto civile;
  • diritto comunitario;
  • economia politica;
  • storia contemporanea.

Scarica i file della banca dati

*aggiornamento marzo 2023: la prova preselettiva del concorso Prefettura 2022, per titoli ed esami, a 180 posti per l’accesso alla qualifica iniziale della carriera prefettizia indetto con decreto ministeriale 2715 del 22 dicembre 2021 si svolgerà il giorno 23 maggio 2023. Ecco le sedi ad essa destinate:

  • RIMINI, Fiera di Rimini;
  • ROMA, Nuova Fiera di Roma;
  • NAPOLI, Mostra d’Oltremare;
  • SASSARI, Promocamera di Sassari;
  • CATANIA, Centro Fiere Bicocca.

Dove trovare le successive comunicazioni?
Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4^ Serie speciale “Concorsi ed esami” del 18 aprile 2023 nonché nel sito internet del Ministero dell’interno concorsiciv.interno.gov.it verranno date comunicazioni riguardo alle modalità di svolgimento della prova preselettiva e alla pubblicazione dei quesiti oggetto della stessa.

Concorso Prefettura, 180 posti: cosa studiare

Il manuale Schemi e lezioni diritto costituzionale: mappe concettuali, riassunti e videolezioni per studiare e memorizzare si dipana in capitoli che contengono una selezione di mappe concettuali rappresentate inizialmente sotto forma di schemi generali, per poi essere esplicate con maggiori dettagli, mettendo in evidenza i collegamenti e le interconnessioni tra categorie, principi, e istituti di cui si compone la materia. Alla fine di ciascun capitolo sono presenti test di verifica e quiz a risposta multipla, finalizzati a consolidare la memorizzazione degli argomenti e la preparazione in vista delle prove.

Nella Gazzetta Ufficiale numero 103 del 28 dicembre 2021 è stato pubblicato il bando relativo al Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di 180 posti per l’accesso alla qualifica iniziale della carriera prefettizia. Il 10% dei posti del Concorso Prefettura 2022 è riservato ai dipendenti dell’Amministrazione civile dell’interno inquadrati nell’Area funzionale III con almeno due anni di effettivo servizio nella posizione funzionale per la quale è richiesto lo stesso titolo di studio richiesto per la partecipazione al concorso.

A conclusione della procedura concorsuale potrà essere richiesto ai vincitori del concorso e agli idonei non utilmente collocati in graduatoria di prestare il proprio consenso ad essere presi in considerazione ai fini di un eventuale impiego presso gli Organismi di informazione e sicurezza. Vediamo nei prossimi paragrafi quali sono i requisiti per partecipare al concorso, come fare domanda e come si svolgerà la selezione.

Tutte le novità sui concorsi pubblici

Concorso Prefettura 180 posti: requisiti

Per partecipare al concorso in questione è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana;
  • età non superiore a 35 anni. Il limite è elevato di un anno per i coniugati e per ogni figlio convivente, e di cinque anni per gli appartenenti alle categorie elencate nella legge 68/99, di un periodo pari all’effettivo servizio prestato, comunque non superiore a tre anni, per i cittadini che hanno prestato servizio militare o equiparato. Il limite non si applica ai candidati dipendenti civili di ruolo della pubblica amministrazione e agli ufficiali delle Forze Armate.
  • possesso delle qualità morali e di condotta di cui all’art. 26 della legge 1° febbraio 1989, n. 53;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • posizione regolare nei confronti degli obblighi militari.

È inoltre richiesto il possesso della Laurea Magistrale appartenente a una delle seguenti classi:

  • LMG/01 – Giurisprudenza,
  • LM-62 – Scienze della politica,
  • LM-52 – Relazioni internazionali,
  • LM-63 – Scienze delle pubbliche amministrazioni,
  • LM-56 – Scienze dell’economia,
  • LM-77 -Scienze economico-aziendali,
  • LM-88 – Sociologia e ricerca sociale,
  • LM-87 – Servizio sociale e politiche sociali,
  • LM-90 – Studi europei,
  • LM-84 – Scienze storiche,

nonché titoli equiparati secondo l’ordinamento precedente. Non sono ammessi al concorso coloro che sono esclusi dall’elettorato politico attivo, coloro che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero siano stati dichiarati decaduti da un impiego statale o licenziati per motivi disciplinari.

Scarica il bando

Concorso Prefettura 180 posti: domanda

La domanda di partecipazione al concorso potrà essere inviata esclusivamente online attraverso la procedura telematica disponibile all’interno del Portale Concorsi all’indirizzo concorsiciv.interno.gov.it, entro il 28 gennaio 2022. Per l’accesso alla piattaforma è richiesto il possesso delle credenziali digitali Spid, mentre per la partecipazione è richiesto il versamento in conto entrata del bilancio dello Stato della somma di 10 euro a titolo di diritto di segreteria quale contributo per la copertura delle spese della procedura concorsuale. Le modalità di pagamento sono indicate all’interno del bando. In fase di presentazione della domanda il candidato dovrà inoltre specificare in quale lingua tra inglese e francese intende sostenere la prova obbligatoria scritta e orale, e in quale lingua tra inglese, francese, tedesco e spagnolo, diversa da quella oggetto della prova scritta ed orale, intende eventualmente sostenere la prova orale facoltativa.

Concorso Prefettura 180 posti: preselezione

È previsto lo svolgimento di una prova preselettiva prima delle prove d’esame. Questa potrà essere effettuata ricorrendo a selezioni decentrate per circoscrizioni territoriali. La prova avrà una durata massima di un’ora e consisterà in una serie di 90 domande a risposta multipla che verteranno sulle seguenti materie:

  • diritto costituzionale;
  • diritto amministrativo;
  • diritto civile;
  • diritto dell’Unione europea;
  • economia politica;
  • storia contemporanea.

Le comunicazioni sulla pubblicazione della banca dati delle domande e sul diario della prova verranno pubblicate nella Gazzetta Ufficiale del 29 marzo 2022.

Concorso Prefettura 180 posti: prove

La selezione si articolerà nelle seguenti fasi:

  • prove scritte;
  • prove orali;
  • valutazione dei titoli.

Le prove scritte consistono:

  • nello svolgimento di tre elaborati, rispettivamente, su diritto amministrativo e/o diritto costituzionale; diritto civile; storia contemporanea e della pubblica amministrazione  italiana;
  • nella risoluzione di un caso in ambito giuridico-amministrativo o gestionale organizzativo, al fine di verificare l’attitudine del candidato all’analisi ed alla soluzione di problemi inerenti alle funzioni dirigenziali;
  • nella traduzione, con l’uso del vocabolario, di un testo o nella risposta ad un quesito nella lingua inglese o francese scelta dal candidato.

La prima prova scritta avrà una durata di 8 ore, la seconda di 7 ore e la terza di 4 ore. Verranno ammessi alle prove orali i candidati che abbiano riportato una media di almeno 70/100 nelle prove scritte e non meno di 60/100 in ciascuna di esse. Le prove orali consisteranno in un colloquio sulle materie delle prove scritte e su:

  • nozioni generali di sociologia e di scienza dell’organizzazione;
  • diritto dell’Unione europea;
  • scienza delle finanze;
  • diritto penale (codice penale libro I; libro II, titoli II e VII);
  • legislazione speciale amministrativa riferita alle attività istituzionali del Ministero dell’interno;
  • elementi di amministrazione del patrimonio e di contabilità generale dello Stato.

Durante il colloquio verrà inoltre accertata la conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse e la conoscenza delle potenzialità organizzative connesse all’uso degli strumenti informatici. La prova si intende superata con un punteggio non inferiore a 60/100. I candidato che ne abbiano fatto richiesta durante la presentazione della domanda saranno sottoposti a una prova facoltativa di lingua straniera. Al punteggio complessivo, ottenuto dalla media dei voti riportati nelle prove scritte sommata al voto riportato nella prova orale si possono aggiungere i seguenti punti:

  • 2,5 punti per il possesso del diploma di specializzazione rilasciato dalle scuole di specializzazione universitarie a conclusione di percorsi formativi di durata almeno biennale;
  • 3 punti per il possesso del dottorato di ricerca;
  • fino a 1,5 punti per la prova orale facoltativa

Per restare aggiornato sui Concorsi e anche su tutte le altre novità e approfondimenti inerenti ai vari bandi e posizioni aperte, iscriviti gratis alla Newsletter di LeggiOggi (qui sotto)

Iscriviti alla newsletter

Si è verificato un errore durante la tua richiesta.

Scegli quale newsletter vuoi ricevere

Autorizzo l’invio di comunicazioni a scopo commerciale e di marketing nei limiti indicati nell’informativa.

Cliccando su “Iscriviti” dichiari di aver letto e accettato la privacy policy.

Iscriviti

Iscrizione completata

Grazie per esserti iscritto alla newsletter.

Seguici sui social


Scrivi un commento

Accedi per poter inserire un commento