Adesso è ufficiale: Enrico Letta ha ricevuto mandato di formare il nuovo governo dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Sarà dunque lui il prossimo presidente del Consiglio, a quasi due mesi di distanza dalle elezioni che non hanno prodotto una maggioranza stabile nelle due Camere parlamentari. Il governo sarà sostenuto da Pdl, Pdl e Scelta civica, mentre Lega nord, Sel e MoVimento 5 Stelle hanno annunciato di essere all’opposizione.

Così, alle 12:30 il vicesegretario Pd si è recato al Quirinale per ricevere ufficialmente il mandato da premier dalle mani del Capo dello Stato, che ha individuato in lui la figura in grado di realizzare quel piano di riforme ritenute irrinunciabili nel discorso di insediamento di lunedì alla Camera.

Nato a Pisa nel 1966, Enrico Letta ha tre figli ed è sposato in seconde nozze con la giornalista Gianna Fregonara. Nonostante la sua età può essere considerato uno dei volti storici del Partito democratico. Dopo il suo ingresso in politica sotto l’ala di Nino Andreatta, è infatti uno dei principali protagonisti della sua fondazione, nata dalla fusione tra Democratici di Sinistra e Margherita, cui il nuovo premier apparteneva in epoca precedente. Milanista, appassionato del football da tavolo Subbuteo e del fumetto Dylan Dog, Letta è stato nel primo governo D’Alema il più giovane ministro della Repubblica, ricoprendo, prima l’incarico alle politiche comunitarie e poi a Industria e Artigianato.

Quindi, negli anni recenti, è stato sottosegretario alla presidenza del Consiglio con Romano Prodi e uomo di punta del Partito democratico alle ultime elezioni. Degno di nota, il rapporto di parentela con Gianni Letta, suo zio e braccio destro di Berlusconi nelle lunghe esperienze di governo di centrodestra.

Nell’anno di governo tecnico di Mario Monti, ha presentato una proposta per l’abolizione dei vitalizi dei parlamentari. Con la formazione del governo, Letta sarà il premier più giovane in Europa – insieme a David Cameron – e il secondo a guidare un governo nella storia della Repubblica Italiana. Giovanni Goria, infatti, all’epoca del suo governo, aveva 46 anni.

Vai al possibile toto-ministri del governo Letta

 


CONDIVIDI
Articolo precedenteTfa speciali: Profumo di cambiamenti, Gelmini permettendo
Articolo successivoEnrico Letta al Quirinale con la propria auto. Il parcheggio e l’incarico

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here