Home Concorsi pubblici Concorso Presidenza della Repubblica, 20 coadiutori amministrativi

Concorso Presidenza della Repubblica, 20 coadiutori amministrativi

Aperto ai diplomati

Elena Bucci
concorso presidenza della repubblica

Nella Gazzetta n. 37 del 10 maggio 2022 è stato pubblicato il bando del nuovo Concorso Presidenza della Repubblica, per esami, destinato alla copertura di 20 posti di coadiutore amministrativo in prova nel ruolo della carriera esecutiva amministrativa del Segretariato generale della Presidenza della Repubblica, di seguito denominato Segretariato generale.

Un terzo dei posti messi a concorso è riservato al personale di ruolo del Segretariato generale che si collochi nella graduatoria finale di merito con un punteggio finale almeno pari alla media dei punteggi finali conseguiti dagli idonei.

Concorsi pubblici 2022, tutti i bandi in arrivo

Nei prossimi paragrafi vediamo tutti i requisiti richiesti per partecipare alla procedura concorsuale, come candidarsi e le prove d’esame previste dal bando.

Concorso Presidenza della Repubblica: requisiti

Per avere accesso al concorso gli aspiranti candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti, alla data di scadenza del bando:

  • cittadinanza italiana;
  • età non superiore ai 40  anni compiuti, ovvero ai 45 anni compiuti in caso di dipendenti di ruolo di organi costituzionali o di amministrazioni pubbliche;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale;
  • idoneità fisica all’impiego in relazione alle mansioni per le quali il candidato concorre;
  • assenza di sentenze definitive di condanna che importino l’interdizione perpetua dai pubblici uffici ovvero l’applicazione di quanto previsto dall’art. 32-quinquies del codice penale;
  • assenza di provvedimenti di destituzione, licenziamento o dispensa dal servizio presso amministrazioni pubbliche per persistente insufficiente rendimento, ovvero di provvedimenti di decadenza da un impiego pubblico essendo stato accertato che l’impiego medesimo era stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
  • assenza di sentenze definitive di condanna, anche se siano intervenuti la prescrizione o provvedimenti di amnistia, indulto, perdono giudiziale, riabilitazione, sospensione della pena, beneficio della non menzione, ovvero di procedimenti penali pendenti.

Concorso Presidenza della Repubblica: domande

Il candidato deve produrre domanda di partecipazione al concorso esclusivamente in via telematica, compilando l’apposito modulo entro la data di scadenza indicata al comma successivo, utilizzando una specifica applicazione informatica disponibile all’indirizzo: http://www.quirinale.it entro e non oltre il 9 giugno 2022.


Inoltre, il candidato deve dichiarare di aver versato il contributo di segreteria pari a 12 euro, mediante bonifico sul conto corrente bancario intestato al Segretariato generale della Presidenza della Repubblica, come indicato sul bando di concorso.

Leggi il bando

Concorso Presidenza della Repubblica: prove

Per l’ammissione alle prove d’esame, i candidati dovranno prima superare la prova preselettiva, che consiste in 100 quesiti a risposta multipla così ripartiti nelle seguenti materie:

  • 25 su nozioni di informatica: nozioni in materia di hardware e software; creazione e gestione di file; elaborazione di testi; utilizzo di fogli di calcolo; concetti di base della navigazione in rete e della comunicazione on line ed utilizzo delle relative applicazioni; identificazione e prevenzione delle potenziali minacce connesse all’utilizzo delle tecnologie informatiche;
  • 30 su nozioni di archivistica;
  • 15 su elementi di diritto amministrativo;
  • 15 su elementi di diritto costituzionale;
  • 15 su elementi di contabilità di Stato e degli enti pubblici.

Il punteggio della prova preselettiva, che non concorre alla formazione del voto finale di
merito, viene determinato con le seguenti modalità:

  • attribuzione di 1 punto per ogni risposta esatta ai quesiti;
  • sottrazione di 0,35 punti per ogni risposta errata o plurima;
  • sottrazione di 0,20 punti per ogni risposta omessa.

Saranno ammessi alla prova scritta i candidati che, in base al punteggio riportato nella prova preselettiva, si siano collocati entro il 200° posto.

La procedura di selezione si articolerà in due fasi:

  • prova scritta: consiste in 8 quesiti a risposta aperta da svolgere nell’arco di sei ore, così ripartiti nelle seguenti materie:
    – 2 su Nozioni di archivistica, competenze in materia di acquisizione e protocollazione dei
    documenti anche mediante l’utilizzo di tecnologie informatiche;
    – 2 su Elementi di diritto costituzionale italiano;
    – 2 su Elementi di diritto amministrativo;
    – 2 su Elementi di contabilità di Stato e degli enti pubblici.
    I candidati, durante la prova scritta, potranno consultare soltanto i dizionari di lingua italiana ed i testi di legge non commentati.
  • prova orale e tecnica: i candidati ammessi alla prova orale e tecnica sono chiamati a sostenere un colloquio su tutte le materie oggetto della prova scritta, ed in aggiunta sull’Ordinamento e funzioni del Segretariato generale della Presidenza della Repubblica: Decreto presidenziale 18 aprile 2013, n. 107/N, recante l’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi. La prova orale prevede altresì la lettura e traduzione di un breve testo in lingua inglese che costituisce la base per una successiva conversazione.

Inoltre, nel corso della prova orale verrà anche richiesto al candidato di dimostrare una buona conoscenza dell’utilizzo del personal computer con particolare riferimento ai più diffusi software applicativi Microsoft (Word, Excel, Outlook, – versione 2016; Edge 99.X), con particolare riferimento alla redazione, elaborazione ed acquisizione di documenti, alla gestione di basi di dati ed all’utilizzo della posta elettronica, nonché alla capacità di ricerca di informazioni via internet mediante l’utilizzo di banche dati.

Concorso Presidenza della Repubblica: diario preselettiva

Nel bando si legge che nella Gazzetta Ufficiale n. 56 del 15 luglio 2022 verrà data comunicazione della sede e del diario della prova preselettiva.

Per ricevere in anteprima tutti gli aggiornamenti, iscriviti al Canale Telegram




© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome