Home Welfare Calendario pagamenti INPS agosto 2021: Rem, Rdc, bonus bebè, Naspi

Calendario pagamenti INPS agosto 2021: Rem, Rdc, bonus bebè, Naspi

Paolo Ballanti
calendario-pagamenti-inps-agosto-2021

Il mese di agosto prevede per l’INPS un ricco calendario di pagamenti tra pensioni, NASPI e Reddito di cittadinanza. A questi si aggiungono poi le misure a sostegno delle famiglie con figli quali “Bonus bebè” e Assegno per il nucleo familiare.

Nell’ambito invece delle prestazioni eccezionali previste a seguito dell’emergenza COVID-19, si attendono i pagamenti delle quote di Reddito di emergenza introdotte dal “Sostegni-bis”, le cui domande potevano essere inviate entro il 31 luglio scorso.

Vediamo nel dettaglio tempistiche e modalità di pagamento delle principali prestazioni INPS.

I nuovi aiuti in arrivo con il Sostegni bis

Calendario pagamenti INPS agosto 2021: pensioni

Lunedì 2 agosto, quale primo giorno bancabile del mese, ha segnato l’accredito dell’assegno pensionistico per coloro che ricevono le somme direttamente su conto corrente.

Si è conclusa invece sabato 31 luglio la procedura di ritiro delle pensioni presso gli uffici postali, a beneficio di chi non ha optato per l’accredito bancario.

Come già avvenuto nei mesi scorsi, l’emergenza COVID-19 e la necessità di evitare assembramenti, ha imposto la definizione di un calendario di ritiro anticipato delle somme presso gli uffici postali, con date differenziate in base all’ordine alfabetico. Nello specifico ecco le date relative al mese di agosto:

Cognomi Data ritiro pensione agosto 2021
A-C Martedì 27 luglio 2021
D-G Mercoledì 28 luglio 2021
H-M Giovedì 29 luglio 2021
N-R Venerdì 30 luglio 2021
S-Z Sabato 31 luglio 2021

Da settembre, a meno di proroghe, riprenderà l’ordinaria procedura di ritiro delle pensioni. Considerato tuttavia il protrarsi dell’emergenza epidemiologica non è da escludersi una proroga del calendario differenziato (ed anticipato) sino alla fine dell’anno.

Calendario pagamenti INPS agosto 2021: Reddito e pensione di cittadinanza

Avverrà a partire dal 27 agosto la ricarica della cosiddetta “Carta RdC”, strumento di pagamento elettronico su cui viene accreditato il sussidio statale ai percettori di Reddito e Pensione di cittadinanza.

Discorso diverso per chi ha inoltrato la domanda entro il 31 luglio 2021. Il primo pagamento è previsto infatti a partire dal 16 agosto.

Posticipata invece a settembre l’erogazione del Reddito per chi inoltra richiesta dal 1° al 31 agosto 2021.

Il Reddito di cittadinanza, erogato a chi (oltre a tutta una serie di requisiti) ha un ISEE non superiore a 9.360 euro, rappresenta una misura di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale, con lo scopo di favorire l’inserimento / reinserimento nel mondo del lavoro.

Si parla invece di Pensione di cittadinanza se tutti i componenti il nucleo familiare hanno un’età pari o superiore a 67 anni. Ammessi soggetti di età inferiore a 67 anni se colpiti da disabilità grave o non autosufficienti.

Reddito di Cittadinanza, una carta per ogni componente del nucleo: come funziona

Calendario pagamenti INPS agosto 2021: NASPI

Il pagamento dell’indennità di disoccupazione NASPI di luglio avverrà in favore dei beneficiari entro il 15 agosto.

L’erogazione del sussidio da parte dell’INPS, ricordiamolo, è mensile in base al metodo di pagamento scelto dal beneficiario all’atto della domanda, tra cui:

  • Accredito su conto corrente bancario o postale;
  • Accredito su libretto postale;
  • Bonifico domiciliato presso gli uffici postali.

Hanno diritto all’indennità, previa istanza inoltrata all’INPS entro sessantotto giorni dalla perdita del lavoro, coloro che:

  • Sono in stato di disoccupazione involontaria;
  • Hanno totalizzato tredici settimane di contributi versati nei quattro anni precedenti la perdita dell’occupazione;
  • Hanno svolto attività di lavoro effettivo per almeno trenta giornate nei dodici mesi precedenti la disoccupazione.

Dal 23 agosto l’INPS effettuerà inoltre il pagamento del trattamento integrativo (pari a 1.200 euro annui) a beneficio dei destinatari NASPI, in possesso di redditi non superiori a 28 mila euro.

Riduzione NASpI: stop alla decurtazione fino al 31 dicembre 2021

Calendario pagamenti INPS agosto 2021: Reddito di emergenza

Come reso noto dall’INPS con il messaggio numero 2406 del 24 giugno scorso, si è concluso il 31 luglio 2021 il termine per presentare le domande di accesso alle quattro rate del Reddito di emergenza (REM), previste per i mesi di giugno, luglio, agosto e settembre 2021, ad opera del Decreto “Sostegni-bis” (D.l. n. 73/2021).

L’ammontare mensile del sussidio corrisposto dall’INPS è determinato moltiplicando il valore dell’apposita scala di equivalenza (individuato in base al numero dei familiari) per 400 euro. In ogni caso, il REM non potrà superare gli 800 euro mensili, elevati a 840 in presenza di disabili gravi o non autosufficienti.

Si attendono comunicati da parte dell’INPS circa l’avvio dei pagamenti delle quote REM, probabilmente già a partire dal corrente mese di agosto.

Calendario pagamenti INPS agosto 2021: Bonus bebè

Sarà corrisposto entro il 21 agosto prossimo il “Bonus bebè” o “assegno di natalità”, riconosciuto per le nascite, adozioni o affidamenti preadottivi avvenuti nel 2021.

Il contributo, erogato dall’INPS in dodici mensilità, è pari a:

  • 920 euro annui (160 euro mensili) in presenza di un ISEE non superiore a 7 mila euro;
  • 440 euro annui (120 euro mensili) se l’ISEE è compreso tra 7 mila e 40 mila euro;
  • 960 euro annui (80 euro mensili) in presenza di ISEE superiore a 40 mila euro.

E’ riconosciuta poi una maggiorazione del 20% per ogni figlio successivo al primo.

Il pagamento del bonus avviene a mezzo:

  • Accredito su conto corrente bancario o postale;
  • Bonifico domiciliato;
  • Libretto postale;
  • Carta prepagata con IBAN;
  • Conto corrente estero Area SEPA.

Calendario pagamenti INPS agosto 2021: ANF

Eccezion fatta per i percettori dell’assegno temporaneo coloro che ricevono gli assegni per il nucleo familiare (ANF):

  • In busta paga perché anticipati dal datore di lavoro;
  • Direttamente dall’INPS;

percepiranno in agosto la quota mensile degli ANF, calcolata secondo le nuove tabelle in vigore dal 1° luglio 2021 al 30 giugno 2022.

La stessa sarà inoltre maggiorata, per gli aventi diritto, a seguito delle novità introdotte con Decreto legge numero 79 dell’8 giugno 2021, in misura pari a:

  • 37,50 euro mensili (per ciascun figlio) per i nuclei familiari fino a due figli;
  • 55,00 euro mensili (per figlio) a beneficio dei nuclei composti da almeno tre figli.

ANF e Assegno unico 2021: cosa cambia dal 1° luglio per i sussidi alle famiglie



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome