Home PrimoPiano Congedo parentale Covid: novità e istruzioni Inps su indennizzi e domanda

Congedo parentale Covid: novità e istruzioni Inps su indennizzi e domanda

Paolo Ballanti
congedo parentale covid

La conversione in legge del Decreto Rilancio ha modificato in parte il congedo parentale Covid (o congedo parentale straordinario), introdotto dal 5 marzo scorso con lo scopo di aiutare le famiglie nella cura e custodia dei figli durante il periodo di chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, deciso a seguito dell’emergenza epidemiologica da Coronavirus.

Il periodo di assenza di trenta giorni indennizzato dall’INPS è riconosciuto a lavoratori dipendenti del settore privato, lavoratori autonomi ed iscritti alla Gestione separata, genitori di figli di età non superiore a dodici anni.

Rientrano nella platea dei beneficiari anche i dipendenti pubblici, per i quali la gestione del congedo è interamente a carico dell’amministrazione di appartenenza.

Il periodo di assenza è riconosciuto a patto che l’altro genitore:

  • Non sia disoccupato o non lavoratore;
  • Percettore di forme di sostegno al reddito (ammortizzatori sociali);
  • Non fruisca contemporaneamente del congedo straordinario.

Dopo l’introduzione disposta dal Decreto “Cura Italia” (Decreto legge n. 18/2020) la normativa è intervenuta (Decreto “Rilancio”, D.l. n. 34/2020) estendendo il periodo di fruizione (trenta giorni rispetto ai precedenti quindici) e posticipando la scadenza dal 3 maggio al 31 luglio 2020.

Come anticipato, in sede di conversione in legge (L. n. 77/2020) del Decreto “Rilancio” viene concessa la possibilità di fruire del congedo in modalità oraria e sino al 31 agosto 2020. Confermate le altre disposizioni e modifiche.

Sulle novità in tema di congedo straordinario è intervenuta l’INPS fornendo le necessarie indicazioni operative dapprima con il messaggio n. 3105 dell’11 agosto 2020 e successivamente con la circolare n. 99 del 3 settembre 2020.

Analizziamo le modifiche in dettaglio alla luce anche dei chiarimenti dell’Istituto.

>> Decreto Rilancio 2020: tutte le novità e misure confermate 

Congedo parentale Covid: fruizione fino al 31 agosto 2020

In sede di conversione in legge del Decreto “Rilancio” è stata prevista la possibilità di fruire del congedo straordinario per COVID-19 fino al 31 agosto 2020, rispetto al precedente termine del 31 luglio 2020.

Durata del Congedo parentale Covid 

Il congedo straordinario COVID-19 resta confermato nel suo limite di durata massima di trenta giorni, innalzati dal Decreto “Rilancio” rispetto ai precedenti quindici, calcolati con riferimento a entrambi i genitori, prendendo in considerazione tutti i figli e non per ciascuno di essi.

Inoltre, i periodi di assenza devono essere fruiti in maniera alternata dai genitori lavoratori conviventi.

Fruizione a ore del Congedo parentale Covid

Altra novità introdotta in sede di conversione è la possibilità, esclusivamente per i lavoratori dipendenti del settore privato, di usufruire del congedo in modalità oraria per periodi decorrenti dal 19 luglio 2020.

La fruizione oraria, ricorda l’INPS nella circolare n. 99, non si estende agli altri beneficiari del congedo, nello specifico lavoratori autonomi e iscritti alla Gestione separata.

Può interessarti l’E-book dedicato:

DECRETI COVID19: MISURE A SOSTEGNO DI IMPRESE E FAMIGLIE - eBook

DECRETI COVID19: MISURE A SOSTEGNO DI IMPRESE E FAMIGLIE - eBook

Studio Verna Società Professionale, 2020, Maggioli Editore

Decreti “Cura Italia”, “Liquidità” e “Rilancio”, questi i nomi con cui sono stati battezzati i tre provvedimenti principali, tralasciando i vari Dpcm, assunti dal Governo, nel periodo dell’emergenza epidemiologica Covid-19. In realtà, nonostante le diverse terminologie, tutti i...



Domanda di congedo parentale Covid a ore

Al pari del congedo giornaliero anche per quello in modalità oraria è necessario presentare apposita domanda telematica all’INPS:

  • In autonomia se in possesso delle credenziali PIN, SPID, CIE o CNS;
  • Chiamando il Contact center dell’Istituto;
  • Avvalendosi di patronati e intermediari abilitati.

All’interno del portale INPS si dovrà accedere alla sezione relativa al congedo parentale ad ore ordinario e, successivamente, accedere alla sottosezione “COVID-19”. Qui sarà necessario indicare:

  • Il numero di giorni di congedo “COVID-19” che si intende fruire in modalità oraria;
  • Il periodo temporale al cui interno le giornate di congedo ad ore sono fruite.

Come precisato dall’INPS con il messaggio n. 3105, l’intervallo temporale dal 19 luglio al 31 agosto in cui il dipendente potrà godere del congedo ad ore dovrà essere contenuto in un mese solare.

Questo significa che per periodi di assenza a cavallo tra luglio e agosto 2020 dovranno essere presentate due domande.

Facciamo l’esempio di Caio il quale intende fruire del congedo straordinario dal 20 luglio al 5 agosto. In questo caso dovrà presentare due distinte domande, una per il mese di luglio, l’altra per agosto.

Il messaggio n. 3105 specifica altresì che nel caso in cui le ore che compongono un giorno di congedo COVID-19 siano fruite su più giornate, in sede di trasmissione della richiesta all’INPS si dovrà indicare il godimento di un giorno di congedo nel periodo dalla data x alla data y, all’interno sempre dello stesso mese solare.

>> Decreto Rilancio 2020: tutti le misure e aiuti per le famiglie 

Interpretando quanto affermato dall’Istituto facciamo l’esempio del dipendente Sempronio assunto con contratto full-time otto ore giornaliere per cinque giorni. Nel suo caso una giornata di congedo COVID-19 è composta da otto ore di cui Sempronio intende fruire dal 17 al 21 agosto. In sede di trasmissione della domanda all’INPS l’interessato dovrà specificare il godimento di una giornata di congedo nel periodo 17 – 21 agosto 2020.

Congedo parentale Covid: periodi retrodatati

La circolare n. 99 conferma la possibilità di fruire di periodi di congedo ad ore antecedenti la data di presentazione delle domande, a patto che gli stessi interessino l’arco temporale 19 luglio – 31 agosto 2020.

Compatibilità del Congedo parentale Covid

Il congedo COVID-19 fruito in modalità oraria è compatibile con:

  • La fruizione del congedo parentale ordinario ad ore da parte dell’altro genitore per lo stesso figlio, a patto che le ore non si sovrappongano;
  • Il beneficiario può fruire nello stesso giorno del congedo COVID-19 e di quello parentale ad ore;
  • Il congedo COVID-19 è compatibile con la fruizione, da parte di uno dei due genitori, dei riposi giornalieri;
  • Confermata la compatibilità del congedo COVID con il godimento da parte dell’altro genitore, per lo stesso figlio e nelle stesse giornate, del prolungamento del congedo parentale ordinario, dei permessi Legge n. 104/1992 o del congedo straordinario.

Da ultimo è opportuno precisare che il congedo COVID è incompatibile con la fruizione del congedo parentale giornaliero da parte dell’altro genitore per lo stesso minore.

Congedo Covid e bonus baby-sitter

Sulla compatibilità tra congedo COVID-19 e bonus baby-sitter/centri estivi nulla cambia rispetto a quanto già sottolineato dall’Istituto con la circolare n. 81/2020. In particolare possono presentarsi le seguenti situazioni:

  • In assenza di qualsiasi domanda di bonus presentata da uno dei due genitori è possibile fruire di trenta giorni di congedo COVID-19;
  • In presenza di una o più richieste di bonus per un importo pari o inferiore a 600 euro è possibile chiedere fino ad un massimo di quindici giorni di congedo;
  • In presenza di una o più domande di bonus per un importo superiore a 600 euro non è consentito chiedere anche il congedo COVID-19.

Possono interessarti questi E-book:

COVID-19: le novità sul lavoro

COVID-19: le novità sul lavoro

Rocchina Staiano, 2020, Maggioli Editore

A causa della comparsa di casi di trasmissione di COVID-19, il Governo ha emanato una serie di provvedimenti per la gestione ed il contenimento dell’emergenza sanitaria in atto e per il sostegno economico alle famiglie, ai lavoratori ed alle imprese; in particolare, possiamo qui così...



Decreto Agosto DL 14/08/2020 n. 104 (GU 14/08/2020 n. 203 SO n. 30)

Decreto Agosto DL 14/08/2020 n. 104 (GU 14/08/2020 n. 203 SO n. 30)

Cinzia De Stefanis, 2020, Maggioli Editore

Tutte le misure per il sostegno e rilancio dell'economia previste dal Decreto Agosto - Decreto legge del 14/08/2020 n. 104 (GU 14/08/2020 N. 203 SO N.30) in un eBook in pdf di 78 pagine. - Bonus per i lavoratori e blocco dei licenziamenti fino a fine anno - Rifinanziamenti di fondi che erogano...





© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome