Home Politica Il Decreto crescita 2019 è Legge: le novità approvate

Il Decreto crescita 2019 è Legge: le novità approvate

decreto crescita 2019 legge

È arrivato oggi, 27 giugno 2019, il via libera definitivo del Senato al testo del Decreto Crescita, che diventa così Legge di Stato. L’approvazione è avvenuta su una fiducia posta dal Governo, con 158 sì, 104 contrari e 15 astenuti. Il provvedimento diventa così legge.

Alla Camera, ai 50 articoli iniziali se ne sono aggiunti altri 60. Alla fine si è trovata la soluzione, e il testo è stato poi blindato dalla fiducia in Senato.

L’approvazione del #DecretoCrescita è il segnale di un Paese che fa sistema e rilancia l’economia. Agevolazioni fiscali per le imprese, promozione degli investimenti privati, tutela del made in Italy: il Governo è con i cittadini per continuare a crescere. Insieme.” Lo scrive in un tweet il premier Giuseppe Conte.

Scivoli aziendali per le pensioni, rottamazione, saldo e stralcio, affitti brevi, ecoincentivi moto, taglio Inail: vediamo in dettaglio cosa cambia e le principali novità approvate in via definitiva con il via libera al testo, contenente misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi.

Decreto crescita: riapertura Rottamazione e Saldo e stralcio

Rottamazione e Saldo e stralcio sono stati riaperti. I termini per aderire si allungano fino al 31 luglio 2019, pagando in un’unica soluzione al 30 novembre, o in 17 rate, la prima sempre il 30 novembre. Riaperti anche i termini di adesione per il saldo e stralcio.

Proroghe fiscali per Isa, scontrini elettronici

I versamenti legati agli Isa slittano al 30 settembre. È stata inoltre approvato una moratoria di sei mesi delle sanzioni sugli scontrini elettronici.

Reintrodotto il superammortamento 

Il primo articolo del testo reintroduce dal 1° aprile 2019 il superammortamento: l’agevolazione che consente di maggiorare il costo di acquisizione a fini fiscali degli investimenti in beni materiali strumentali nuovi

Affitti brevi e tassa di soggiorno

Stretta in arrivo sugli affitti brevi. I Comuni verificano le presenze per la tassa di soggiorno attraverso i dati forniti per la pubblica sicurezza. Stretta sugli affitti brevi, con i soggetti residenti in Italia e parte del gruppo responsabili della cedolare secca. Arriva anche il codice unico per tutte le strutture. Per chi non lo pubblica multe da 500 a 5000 euro.

Scontrino elettronico

Novità anche in tema di scontrino elettronico. Anche i piccoli esercizi, che finora avevano beneficiato di una deroga, dovranno trasmettere gli scontrini in via telematica all’Agenzia delle Entrate. Concesso più tempo per l’invio a chi è sprovvisto di copertura Internet: avranno 12 giorni dall’effettuazione della cessione o della prestazione anche se, l’obbligo di memorizzazione dei dati deve continuare ad avvenire con cadenza giornaliera.

Scivolo di 5 anni per la pensione

Al via anche lo scivolo di 5 anni per poter andare in pensione. Si tratta del contratto di espansione per le aziende con più di 1.000 lavoratori. Potranno licenziare i più anziani dando uno ‘scivolo’ fino a 5 anni dalla pensione. Si potrà anche ridurre l’orario agli altri e in cambio assumere.

Bonus fiscali In arrivo anche bonus fiscali, in particolare uno sconto di 1 anno sui contributi per le assunzioni di diplomati delle scuole superiori, a chi dona almeno 10mila euro per ammodernare i laboratori.

Proroga Isa al 30 settembre 

Al via la proroga al 30 settembre dei versamenti legati agli Indici sintetici di affidabilità fiscale. Lo slittamento è riferito ai soggetti che ”esercitano attività economiche per le quali sono stati approvati gli indici sintetici di affidabilità fiscale” e che dichiarano ricavi o compensi di ammontare non superiore al limite stabilito per ciascun indice”.

Tutela made in Italy

In arrivo con il Decreto crescita il “marchio storico di interesse nazionale” e il “Registro dei marchi speciali” e si prevede un Fondo per la tutela dei marchi storici per interventi nel capitale di rischio in imprese titolari o licenziatarie di un marchio iscritto nel Registro.

Taglio Inail dal 2023

Il decreto crescita porta anche il taglio Inail, ma non da subito. Il taglio da 600 milioni delle tariffe Inail diventa strutturale ma solo dal 2023.

Flat tax pensionati: sale da 5 a 9 anni

Sale da 5 a 9 anni la Flat tax al 7% per i pensionati che si trasferiscono nel Mezzogiorno.

Bonus rientro dei cervelli 

Al via anche il bonus per il rientro dei cervelli, che annovera nell’agevolazione anche gli sportivi professionisti. La misura prevede uno sconto del 50% sul reddito complessivo.

Per gli altri “cervelli” che rientrano invece la norma esclude dalla tassazione il 70% del reddito.

Questione Mercatone Uno

Possibilità di accedere al fondo per il credito alle aziende vittime di mancati pagamenti, estesa e concessa anche a Mercatone Uno. Tra i possibili beneficiari anche le imprese “in concordato preventivo con continuità” oltre ai “professionisti parti offese in un procedimento penale pendente alla data di presentazione delle domande di accesso al fondo”.

Ecoincentivi per tutte le moto, microcar

Si amplia a tutte le moto, i motorini, le microcar e i ‘tricicli’ l’ecoincentivo per acquisti di elettrici o ibridi. Possibile rottamare anche i mezzi di “familiari conviventi” e i vecchi motorini ritargati. L’aiuto includerà l’acquisto di tutti i veicoli a 2-3-4 ruote, nelle categorie L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7e, senza limitazione di potenza, con uno sconto del 30% fino a un massimo di 3mila euro

Rimborsi banche sprint sotto i 50 mila euro

Introdotta una corsia preferenziale per i rimborsi sotto i 50mila euro. Allentati i paletti di reddito e patrimonio per accedere al Fir. Cresce così la platea dei rimborsati.

Riduzione Ires e deducibilità Imu 

L’Ires scenderà, nel 2023, al 20 per cento. Sempre nel 2023 la deducibilità Imu sugli immobili strumentali, la cosiddetta Imu-capannoni, arriverà al 100 per cento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


1 COMMENTO

  1. CHIEDO , CORTESEMENTE , QUALI SONO LE SCADENZE DEI VERSAMENTI SU REDDITI 2019 , SIA PER I TITOLARI DI PART. IVA CHE PER I NON TITOLARI ( ES. REDDITI DI SOLO FABBRICATI ) GRAZIE ANTONIO MOSCA

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome