Home Welfare Disabili Rimborsi Inps per ricovero disabili: come accedere al contributo

Rimborsi Inps per ricovero disabili: come accedere al contributo

Scarica il Bando Inps Long Term Care 2019

Paolo Ballanti
rimborsi inps ricovero disabili

Rimborsi Inps per ricovero disabili in strutture assistenziali in arrivo (o meglio contributi Inps). Dalle ore 12 del 4 aprile è infatti possibile presentare le domande al bando Long Term Care 2019 (LTC).

Il progetto che terminerà il 30 giugno 2022 segue le edizioni 2016 e 2017 oltre ad andare a braccetto con il “cugino” Home Care Premium, altro bando INPS che rimborsa le spese sostenute per l’assistenza domiciliare dei disabili.

La prima fase di raccolta delle domande terminerà alle ore 12 del prossimo 30 aprile. Le graduatorie saranno invece pubblicate sul portale dell’INPS entro il 28 maggio. Dal 1° luglio (ore 12) si aprirà invece una nuova finestra per la presentazione delle domande che terminerà sempre alle ore 12 del 31 gennaio 2022.

Il bando prevede l’erogazione di quasi un migliaio di contributi, ciascuno di importo mensile comunque non superiore a 1.800 euro per 36 mesi.

Vediamo nello specifico i dettagli del bando.

Scarica qui il Bando Long Term Care 2019

Rimborsi Inps per ricovero disabili: chi può accedere

Il bando si rivolge ai dipendenti e pensionati pubblici iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie sociali, ai pensionati della Gestione Dipendenti Pubblici, nonché ai dipendenti e pensionati del Fondo Ipost.

Previsti 950 contributi a carico della Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e 15 a valere sulla Gestione speciale di previdenza delle Poste Italiane.

Il contributo è destinato a coprire le spese sostenute per il ricovero in strutture residenziali del dipendente / pensionato o dei seguenti suoi familiari:

  • Coniuge (a patto che non sia intervenuta sentenza di separazione);
  • Soggetti legati da unione civile e i conviventi ai sensi della Legge Cirinnà (Legge n. 76/2016);
  • Parenti e affini di primo grado (anche non conviventi);
  • Fratelli o sorelle, se il dipendente / pensionato ne è il tutore o curatore.

“Pensione di invalidità: esempi di patologie e importi spettanti”

Bando LTC 2019: classificazione delle disabilità

Per l’accesso al bando le disabilità vengono classificate in tre fasce:

  • media;
  • grave;
  • gravissima.

Rientrano ad esempio nella fascia media gli invalidi civili di età compresa tra i 18 e i 67 anni con un grado di disabilità dal 67 al 99%.

Vengono considerati invece disabili gravi gli invalidi civili tra i 18 e i 67 anni inabili totali (100%). Gli stessi soggetti sono classificati disabili gravissimi se hanno anche diritto all’indennità di accompagnamento.

Nel bando c’è anche spazio per ciechi civili, sordi civili e invalidi sul lavoro.

Rimborsi Inps ricovero disabili: come fare domanda 

Per accedere al bando le domande devono essere presentate in via telematica sul portale INPS direttamente dal beneficiario se dotato di PIN dispositivo. In alternativa, ci si può rivolgere al Contact center INPS chiamando l’803 164 (da rete fissa) o lo 06 164164 (da rete mobile), necessario anche in questo caso il PIN.

Per coloro che sono totalmente privi di PIN l’istanza può essere inviata tramite patronato.

Rimborsi Inps ricovero disabili: attestazione Isee

All’atto del invio della domanda il richiedente dovrà essere in possesso dell’attestazione “Isee Sociosanitario Residenze” in corso di validità e relativa all’intero nucleo familiare.

Il rilascio dell’ISEE è possibile solo previa presentazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU).

“Isee 2019: modelli, calcolo, agevolazioni. Come si compila”

Rimborsi Inps ricovero disabili: esito domande

Una volta ricevute le domande, l’Inps accerta la presenza dei requisiti richiesti e comunica l’accettazione o il preavviso di respinta. In quest’ultimo caso il richiedente viene invitato a integrare o modificare i dati comunicati entro 15 giorni dalla segnalazione.

Long term care 2019: ammissione in graduatoria 

I soggetti ammessi al bando devono dichiarare entro 15 giorni dalla pubblicazione della graduatoria se il disabile per il quale fruiscono dei contributi è già ricoverato in una struttura o se il ricovero avverrà entro 90 dalla pubblicazione della graduatoria stessa.

Per coloro che sono già ricoverati si dovranno comunicare all’INPS tramite l’apposita area riservata (sempre entro 15 giorni dalla pubblicazione della graduatoria) le seguenti informazioni:

  • Data del ricovero;
  • Estremi della struttura in cui il disabile è ricoverato;
  • Retta mensile (al netto della quota a carico di enti pubblici o privati).

Lo Speciale Legge 104 

Rimborsi Inps ricovero disabili: erogazione contributo 

Il contributo previsto dal bando LTC è incompatibile con quanto erogato nell’ambito del progetto INPS Home Care Premium. Il pagamento del primo contributo determina l’automatica decadenza dalle prestazioni LTC.

A coloro che accedono al bando l’INPS eroga un contributo mensile per 36 mensilità, ciascuna di importo non superiore a 1.800 euro. La somma viene erogata in base alla fattura della struttura di ricovero (che dev’essere comunicata all’INPS entro il giorno 5 del mese successivo quello di ricovero).

L’importo, accreditato sul conto corrente del beneficiario o a quest’ultimo cointestato, non potrà essere superiore alla minor somma tra l’ammontare massimo (1.800 euro) sottratta l’indennità di accompagnamento ovvero l’importo della retta sottratta l’indennità di accompagnamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome