Assegni Nucleo Familiari

Modulo Assegni familiari 2017: come si compila il modulo per ottenere gli assegni familiari? In particolare, si tratta delle essenziali misure di sostegno economico ai lavoratori che hanno famiglie numerose ma un reddito complessivo basso. Questi assegni sono elargiti e gestiti direttamente dall’Inps e sono ricalcolati ogni anno sulla base della variazione del costo della vita. Per l’anno 2017, è stato stabilito che l’importo degli assegni non varierà rispetto a quello concesso nel 2016. Ricordiamo che ogni anno la domanda va presentata entro il 30 giugno.

Vediamo allora come è possibile ottenere gli assegni al nucleo familiare.

Scarica la Tabella Inps per verificare a quanto ammonta il tuo Assegno Familiare 2017

Modulo Assegni familiari 2017: cosa sono?

Per Assegni al nucleo familiare (Anf) si intende il contributo previdenziale che lo Stato corrisponde ai lavoratori dipendenti e ai pensionati che hanno una famiglia numerosa ma un reddito complessivo molto basso.

L’importo dell’assegno può variare a seconda della fascia di reddito e del numero dei componenti del nucleo familiare, sulla base delle tabelle realizzate di anno in anno dall’Inps: le stesse hanno validità dal 1° luglio al 30 giugno dell’anno seguente.

Assegni Familiari 2017 Inps: chi ne ha diritto?

Nono sono solo i dipendenti e i pensionati ad avere diritto al beneficio previdenziale: anche alcune specifiche tipologie di lavoratori. In particolare, possono richiedere gli assegni:

  • i lavoratori dipendenti;
  • i percettori di indennità di disoccupazione;
  • i lavoratori che si trovano in regime di Cassa integrazione o mobilità;
  • i lavoratori assenti per malattia o maternità;
  • i lavoratori in aspettativa per cariche pubbliche elettive e sindacali;
  • i lavoratori dell’industria o marittimi in congedo matrimoniale;
  • i soci di cooperative;
  • i lavoratori con contratto part-time;
  • i pensionati ex lavoratori dipendenti.

Come compilare il modulo?

È necessario inviare richiesta degli Assegni al proprio datore di lavoro o direttamente all’Inps. Nello specifico, i lavoratori dipendenti, che possiedano i requisiti di famiglia e di reddito, devono inoltrare la richiesta per gli Anf al proprio datore di lavoro utilizzando il modello ANF/DIP (SR 16), entro la fine di giugno.

I richiedenti che siano iscritti alla gestione separata Inps, gli addetti ai servizi domestici o gli operai agricoli a tempo determinato devono invece inoltrare domanda direttamente all’Inps. In questo caso la richiesta può essere inoltrata online attraverso il portale dell’Istituto, tramite Contact Center al numero gratuito 803 164 o tramite Caf e Patronati.

Trattato operativo di diritto di famiglia

Trattato operativo di diritto di famiglia

Ida Grimaldi, Paolo Corder, 2017, Maggioli Editore

Il presente volume è una ricognizione operativa dell’intera disciplina di famiglia, realizzata con approccio sistematico e attento alle concrete esigenze del professionista grazie all’apporto di Avvocati, Magistrati, Notai e Accademici.Il testo tiene conto...



A quanto ammonta l’importo degli assegni familiari 2017?

Scarica la Tabella Inps per verificare a quanto ammonta il tuo Assegno Familiare 2017

Non è possibile sapere preventivamente la cifra cui ammonterà l’assegno familiare, in quando incidono nella sua determinazione il numero dei componenti della famiglia e il reddito totale. Nelle tabelle ufficiali dell’Inps sono inseriti tutti gli importi per ogni categoria. L’unica cosa certa, come specificato dalla Circolare n. 92/2016 dell’Istituto, è che per il 2017 gli importi sono rimasti invariati rispetto al 2016 a causa del fatto che il costo della vita non è aumentato, ed è anzi diminuito dello 0,1 per cento.


CONDIVIDI
Articolo precedenteApe Pensione anticipata: proroga termine, modifiche Ape Social
Articolo successivoNovità Esame Avvocato 2017: proroga codice commentato, ecco cosa cambia

6 COMMENTI

  1. Devo richiedere assegni familiari arretrati dal 30/8/2012. Devo compilare il modulo per ogni anno ? E’ giusto indicare sui moduli questi periodi:
    30/8/2012 al 30/6/2013 redditi di competenza 2011
    1/7/2013 al 30/6/2014 ” 2012
    1/7/2014 al 30/6/2015 ” 2013
    1/7/2015 al 30/6/2016 ” 2014
    1/7/2016 al 30/6/2017 ” 2015
    Grazie per una VS/cortese risposta

  2. i redditi vari da mettere sulle tabelle mod ANF vannao arrotondati ogni volta , sul totale di ogni casella oppure si devono lasciare con i decimali^

  3. vorrei sapere se sulla domanda di assegni devo dichiarare anche i dati del mio convivente che non è il padre dei bambini

  4. Buongiorno. Ho prestato lavoro stagionale presso lo stesso datore di lavoro (6 mesi e 8 mesi). In tale periodo non ho potuto far richiesta degli ANF perché ho ricevuto solo dopo la fine del rapporto di lavoro, la liberatoria di mio marito dal quale sono legalmente separata,e di conseguenza l’ANF 43 dall’INPS. Una volta ottenuto quest’ultimo documento, ho richiesto il pagamento al mio ex datore di lavoro il quale non vuole pagarli perché non sono più sua dipendente e non gliene ho fatto richiesta durante il periodo lavorativo. Per cui ha detto di farne richiesta all’ente. Potete gentilmente fare un po’ di chiarezza se mi spettano chi li deve corrispondere oppure se ho perso il diritto? Vi ringrazio.

  5. Dal mese di marzo 2016 o fatto la richiesta degli assegni familiari per mia moglie, ad oggi non’ ricevuto nessuna risposta, sono pensionato INPS

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here