riforma pensioni

Nonostante il documento esecutivo sia ancora in fase di limatura, lo schema base non varia: il nuovo APE (Anticipo pensionistico) che consente di andare prima in pensione agli over 63 prevede un taglio tra l’1 e il 3% per ogni anno di anticipo, con la possibilità di raggiungere quota 4% per gli assegni più alti.

Leggi anche le ultime news: Pensioni novità, quando andare in pensione? Le proposte e le penalizzazioni previste

PER GLI ULTIMI APPROFONDIMENTI SI CONSIGIA LO


SPECIALE SU RIFORMA PENSIONI 2016: TUTTE LE NOVITÀ

PENSIONE IN ANTICIPO? ECCO COSA CAMBIA

Domani approda al tavolo ministeriale la versione dell’Ape (Anticipo pensionistico) che verrà presentata ai sindacati e che, come anticipato sopra, mette in conto un taglio dell’assegno pensionistico che può variare tra l’1 e il 3% per ogni anno di uscita anticipata, potendo anche raggiungere quota 4% per gli assegni più elevati.

APE: CHI PAGA?

L’operazione verrà finanziata par la maggior parte da istituti bancari ed assicurazioni, chiamati ad erogare mediante l’INPS le porzioni di pensioni anticipate per effetto del cosiddetto “prestito”. Quest’ultimo dovrà, poi, essere reso dal pensionato ratealmente seguendo un preciso iter pluriennale che partirà dal momento in cui sarà verrà maturato il requisito per la pensione di vecchiaia.

PER SAPERNE DI PIÙ SI CONSIGLIA LO

SPECIALE SU PENSIONE DI VECCHIAIA: REQUISITI E DOMANDE

APE: QUALI INTERESSI?

Saranno, invece, a carico non dei pensionati ma dello Stato gli interessi da garantire a banche e assicurazioni, per un costo complessivo che dovrebbe essere compreso tra gli 800 milioni e il miliardo di euro.

APE: I BENEFICIARI

Ne beneficeranno in via permanente gli over 63 dal 2017 e si tratterà comunque di una misura strutturale.

LE RICHIESTE DEI SINDACATI

Leggi anche: Ecco le proposte del Governo. Cosa chiedono i Sindacati 

Continuano le rivendicazioni dei sindacati: Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp- Uil con la manifestazione nazionale indetta a Roma hanno, infatti, riproposto una piattaforma per tutelare il potere d’acquisto delle pensioni e il recupero di quanto perduto con il blocco della rivalutazione 2012-2013 per le pensioni superiori a 3 volte il minimo.

Hanno anche chiesto il ritocco della legge Fornero al fine di permettere l’uscita flessibile e così incentivare il ricambio generazionale nel mondo del lavoro, l’estensione del bonus di 80 euro mensili agli assegni pensionistici più esigui e l’equiparazione della no tax area tra pensionati e lavoratori.


CONDIVIDI
Articolo precedenteCome i computer quantistici stanno per cambiare la nostra vita
Articolo successivoNuovo Codice Appalti: gli effetti delle nuove norme. I dubbi degli operatori

39 COMMENTI

  1. ho 63 compiuto e 40 anni e otto mesi lavorati con 64 notte annui come infermiere quanto posso andare in pensione

  2. Ho 65 anni (14 Agosto) sono insegnante con 28/29 anni di contribuzione-quando posso andare in pensione di vecchiaia ? Volendo anticipare (per motivi di salute) come posso fare (e se posso) ?

  3. Ho 65 anni appena compiuti e 28/29 anni di contribuzione – sono insegnante – posso chiedere l’applicazione dell’APE ? – Sono penalizzata (economicamente) molto ? Come fare ?

  4. Ho 63 anni e 35 anni di contributi.quanta prendo se vado adesso o quanto preno se vado con 67 .sarei molto stufa stare al lavoro , semplicemento perché ho un mamma lontana e ha bisognio di me .ed io vorrei godermi un po’ la vita , non trovo giusto che le donne nella passato hanno potuto godersi la vita è noi no.la legge forneRo e veramente orrenda.

  5. HO 65 ANNI E SONO NATA IL 1° GUGNO MI SENTO TRUFFATA DALLA LEGGE FORNERO PERCHE’ PER UN SOLO GIORNO DOVRò LAVORARE ANCORA UN ANNO!!!

  6. Compio a dicembre 65 anni dopo 33 di lavoro come medico in pronto soccorso.Pensione anticipata quando?E con quali modalita’?

  7. A dicembre compio 65 anni con 33 anni e 2 mesi di contributi.Pensione anticipata quando? E con quali modalita’?

  8. Sono del 1961, e dal 1976 che lavoro ed fortunatamente sempre in regola e tutto versato, e servizio militare recuperato. Ora mi chiedo io quando riuscirò ad andare in pensione? E se ci sarà questo APE andrò prima?

  9. TIZIO 63 ANNI E 40 ANNI CONTRIBUTIVI
    CAIO 63 ANNI E 30 ANNI CONTRIBUTIVI
    STESSA PENALIZZAZIONE?

  10. Io non o ancora capito chi può andare 3anni prima solo chi lavora,oppure anche tipo me che ho 26 anni di contributi e il 2017 63 anni se qualcuno mi darebbe una risposta ne sarei contenta

  11. renzi vai via ,stai a quel posto senza voti e questo dimostra che non sei diverso dagli altri politici ladri

  12. quota 100 per tutti, non ci sono altre storie! il bamboccio cerca di ingrassare ancora una volta le banche a nostre spese. BASTA!!!!!!

  13. ho 60 anni da uno disoccupato con 39 di contributi ricollocarsi è molto difficile, Renzi Padoan e co. dicono che gli italiani sono preoccupati per la brexit, felici per l’abolizione della tasi noi a casa siamo ridotti alla fame e questi coglioni continuano a prenderci per il culo

  14. renzi sta sputando saliva pure sugli 80 euro per chi prende meno di 25000 lordi anno,io ne prendo 22000 lordi anno e di quei 80 che lui dice ci dà ne prendo 19,solo che mi hann0 aumentato le tratenute e prendo meno di come prendevo prima,renzi sei un bufone col cavolo che ti voto si al referendum,mai più io voterò PD,come avevo sempre fato,ora sarà M5S,VAI A CASAche non sei stato votato dal popolo italiano,e rimani senza vitalizi perchè in pensione dovresti andare a 70 anni

  15. Commento:non ho capito…
    ma la riforma riguarda solo chi raggiunge l età della vecchiaia cioè i 63 o 64 anni?
    ma per quelli che avevano cominciato a lavorare a 16 anni può uscire 3 anni prima col prestito (cioè a 56 ) rispetto alla età minima dei 63 o 64 anni?

  16. Per me tutto il contrario. Dopo qualche lavoro a tempo determinato…in tutto 3-4 anni ho iniziato il lavoro a tempo indeterminato presso la Pubblica Amministrazione nel 1999, a 41 anni. Oggi ne ho 61.
    Previsioni? Pessime :( dovro’ pagare gli anni che mi mancano….fare prestiti alla banca?

  17. Dico a tutti coloro che oggi si lamentano e si indignano di fronte a tutto questo, non avevate capito che Renzo era stato messo su dalle banche?
    Perché alé europee gli avete dato tanti voti?
    Comunque sono con voi, ma al referendum mandiamoli a quel paese quel ciarlatanoimbroglione e conta favole .

  18. e ora di scendere tutti in piazza con i forconi .questi signori si sono mangiati tutti i nostri soldi e ancora dobbiamo fare un prestito per andare in pensione con tre anni di anticipo. sono pazzi dateci cio che abbiamo versato per i 40 anni di lavoro !vergogna

  19. questi signori che perpetuano a mantenere quel provvedimento vergognoso fatto dalla SIGNORA su mandato del PROFESSORE si credono di avere a che fare con un popolo di cialtroni e rincitrulliti, offendono l’intelligenza umana: Ma come si può proporre un taglio del 3/4% VITANATURALDURANTE e un prestito da restituire alle banche(continua l’ingrasso) dopo 40/42 ANNI DI LAVORO E DI CONTRIBUTI VERSATI? Non mi sembra che i governanti abbiano presente la situazione. Gli verrà ricordato ai prossimi appuntamenti elettorali. Quello delle pensioni è un tema troppo sentito per dimenticarlo:

  20. Licenziato a 61 anni e 7 mesi, da circa due anni disoccupato ( 50 colloqui sostenuti, 500 curricula inviati), da circa due anni senza neppure un giorno di lavoro. Oggi 63 anni e 3 mesi, 32 anni di contributi versati e loro “giocano”, si “divertono”, “ridono”…..

  21. Purtroppo nel loro vocabolario non esiste la parola vergogna…..Oggi nel mio paese si è impiccato un ragazzo di 26 anni, il terzo in pochissimo tempo. Disperati per la mancanza di lavoro, di prospettiva di vita, di futuro. E loro continuano a sedersi ai loro tavoli a discutere, tirando a sorte sulle nostrre vite, sulla nostra dignità violata. Noi ci trascineremo sul posto di lavoro, stanchi e demotivati, mentre i nostri figli dovranno continuare ad espatriare o morire di inedia, sconfitti da un governo patrigno il cui, solo, interesse è quello di sedere su una poltrona “d’oro”,naturalmente pagata con i nostri, incredibili, sacrifici!

  22. Riforma sulla base della seguente situazione:Se un lavoratore dimostra di avere 40 anni di contribuzione se ne può andare con qualsiasi età PERCHÉ HANNO TOCCATO I 40 ANNI DI CONTRIBUTI,VISTO CHE ORA NON SONO PIÙ SUFFICIENTI PER ANDARSENE IN PENSIONE?TUTTi A Casa con i 40

  23. solo per chiarire che la pensione anticipata prevista dalla fornero era con 42 anni di contributi, ma per via degli adeguamenti dovuti all’aspettativa di vita oggi è di 42anni e 10 mesi, che diventeranno 43 e 3mesi dal 2019.
    quindi è una stupidaggine dire che nessuno chiederà il prestito, anzi il mio timore è che ci sia una fuga di massa e che poi il governo ritorni sui suoi passi. tenete conto che uno il lavoro può anche averlo perso e che una scappatoia può rappresentare la sopravvivenza

  24. HO 63 ANNI COMPIUTI E 41,7 ANNI DI CONTRIBUTI (E MAI UN CERTIFICATO MEDICO) … MI FREGHERANNO ALTRI 10 MESI …. MA COL PIFF .. CHE CHIEDEREI DI ANDRARE IN ANTICIPIO… RIPAGHERO’ RENZI ALLE PROSSIME CONSULTAZIONI A PARTIRE DAL REFERENDUM…

  25. Il problema più grande per Renzi @ Company sarà accorgersi che i lavoratori sono si più anziani ma non rincoglioniti come pensano loro. Invece di mantenerli mandiamoli a lavorare. Immagino che Berlinguer si stia agitando nella tomba. Il mandato ai sindacati deve essere quota 100 per tutti così fate lavorare i giovani non gli anziani. Vergogna a chili per tutti questi governanti. Ma chi si credono di essere questi golpisti.

  26. Piuttosto che l’APE a ingrassare ancora le banche (1000 volte vergogna) muoio sul posto di lavoro, almeno pagano il loro il beccamorto.
    Arrivederci ad ottobre, cari.

  27. Non si vergognano ancora questi governanti? Ci prendono in giro fino alla fine pensando la gente sia stupida
    Prestito da restituire?….???? Ma questi sono pazzi,
    Chi vuoi che accetti una cosa del genere????
    Mah

  28. Spiegatemi dove sta la concessione e il contributo da parte del Governo : per riavere quello di cui avevo diritto a fronte dei contributi che ho versato prima che la Fornero se li incamerasse, ora devo rimetterci il 4% x 3 = 12% della pensione per tutta la vita e comunque restituire quello che mi anticipano ! Non capisco la stato che cosa fa per me, a meno che il 12% all’anno non sia un tasso di interesse che deve integrare, ma non direi proprio !! Qualcuno ha una spiegazione logica ??

  29. Nessuno accetterà una schifezza del genere. Quelli a cui mancano due o tre anni se ne staranno a lavoro marcando visita fino ai sopraggiunti limiti di età e coe giustamente fa notare un commentatore sopra nessuno andrà in pensione cedendo il “5°” dello stipendio alle banche e alle assicurazioni pagandoci gli interessi, quando la fornero ne prevede 42 esclusi gli adeguamenti alle speranze di vita (sperando che la vita dei lavoratori sia talmente lunga da poter assistere ai loro funerali, anche politici). Perciò, di che parla il “renzolo”? Che vuole? Crede davvero che con questo tentativo di inchiappettamento gli daremo tanti SI al referendum e lo facciamo fare il pavone con la boschi? Se lo può togliere dalla testa, nessuno finirà in questa trappola, perchè stavolta con un piccione prendiamo tre fave:lui, le banche e le assicurazioni.

    QUOTA 100 (60+40) PER TUTTI! Oppure, NO GRAZIE….MEGLIO RIMANERE A LAVORO, CI CONVIENE DI PIU’!

  30. …basta uno, uno solo: chiudi l’acqua, chiudi la fontana, prendi i soldi, apri la fontana e…via

  31. Sono invalido civile con 40 anni di contributi vorrei vedere la fornero andare ancora al lavoro nelle mie condizioni per altri 3 anni vergognatevi

  32. Basta sono quasi due anni che ci raccontano balle, personaggi ambigui che mirano solo ai propri interessi manovrati dalle multinazionali e lobby, le loro tasche sono piene, e quelle della povera gente che lavora (quella vecchia naturalmente xchè x quella giovane il lavoro non c’è) sono sempre più vuote.
    Ridateci i nostri soldi e fateci vivere questi quattro giorni che ci rimangono in santa pace. VERGOGNOSI

  33. Che me ne faccio di una riforma che prevede l’uscita a 63 anni quando con la fornero uscirò un anno e mesi prima con l’anticipata? Quindi non solo ci fottono un anno con la scusa dei precoci, ai quali, ormai, anche con la fornero in essere, se non sono già in pensione poco ci manca e poi ci fottono gli interessi per la restituzione del prestito alle banche e alle assicurazioni.
    Il caro renzi fa il gioco delle tre carte e cerca di far passare un’inc…ra per una riforma. Ma ha sbagliato i conti, perchè lo bastoneremo alle amministrative, al referendum e se ci arriva anche alle politiche.
    Peccato che quest’accozzaglia di dementi ossessivi dei 5stelle non siano in grado di fare una proposta, perchè tanto credono che gli basti il malcontento per ottenere consenso (se non è demagogia e populiso questo…). Sarà Salvini e la lega semmai a beneficiarne, perchè almeno ha il merito di aver raccolto le firme per il referendum abrogativo della fornero, anzichè salire sui tetti a fare i pagliacci fronte telecamere. Mi hanno fregato una volta i pentacazzari, ma non i fregano più.

  34. Renzi, Poletti, Padoan , Zanetti ho 60 anni invalido disoccupato per decentramento sito, pensionatemi la mia speranza di vita non e’ quella che dice Fornero.

  35. Matteo Renzi ha annunciato una modifica alla riforma pensionistica della Fornero, flessibilità in uscita due o tre anni prima con penalità mediante un prestito dalle banche che dovrà essere restituito a rate quando si raggiunge l’età pensionabile previsto dalla riforma Fornero.
    Gli aspiranti pensionati subiranno un taglio del 2% o 3% per ogni anno di anticipo dell’assegno pensionistico e dovranno rimborsare, a rate, l’importo anticipato dalle banche quando si raggiunge l’età pensionabile previsto dalla Fornero.
    Ci vuole poco a capire che questo meccanismo è un regalo alle banche e un’ulteriore mazzata per gli aspiranti pensionati.
    BASTA CON QUESTE PRESE PER I FONDELLI CHE OFFENDONO LA NOSTRA INTELLIGENZA E COLPISCONO LA NOSTRA DIGNITA’.

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here