E’ ormai nota la cancellazione del pagamento dell’Imu e della Tasi sulla prima casa.

Sull’argomento, però, sono diverse le modifiche introdotte al testo della legge di Stabilità 2016 a seguito del passaggio in Senato.  Tra queste, spicca certamente l’estensione dell’esenzione a tutta una serie di nuove ipotesi.

VAI AL TESTO AGGIORNATO DELLA LEGGE DI STABILITA’ 2016


ESENZIONI: I CASI

1) Arriva la conferma sulla totale esenzione da Imu e Tasi per proprietario utilizzatore (inquilino o comodatario).

2) Scatta l’esonero anche nel caso di immobili non di lusso concessi in comodato a parenti disabili in linea retta o collaterale non superiore al secondo grado.

3) Esenzione anche per gli immobili delle cooperative edilizie a proprietà indivisa che sono assegnate ai soci studenti universitari, anche in mancanza della residenza anagrafica.

4) Stessa cosa nel caso di immobili dati in comodato a parenti in linea retta entro il primo grado (quindi figli o genitori), che risultano da contratto registrato, a patto che il proprietario abbia adibito l’immobile a propria abitazione principale nel corso del 2015 e che nel 2016 risulti la sola unità immobiliare posseduta nell’intero territorio italiano.

5) L’esenzione è estesa anche in caso in cui la casa venga assegnata in sede di separazione e divorzio.

6) L’esonero scatta infine anche per gli alloggi sociali e le unità non locate dei dipendenti delle Forze armate.

7) Per i terreni agricoli viene confermata l’esenzione totale Imu con riguardo ai beni posseduti e condotti da soggetti che detengono la qualifica di Iap e di coltivatori diretti.

LEGGI ANCHE: Esenzione IMU e TASI seconda casa: agevolazioni e sconti

Non si delinea l’esenzione bensì un abbattimento del 25% su Imu e Tasi, invece, per tutte le unità immobiliari che sono concesse in locazione a canone concordato.

LEGGI ANCHE: Esenzione IMU per seconda casa concessa in comodato ai figli: i casi


CONDIVIDI
Articolo precedenteDucati XDiavel votata come moto più bella di Eicma 2015
Articolo successivoSicilia. Il distacco di Piazza Amerina dal Consorzio comunale ennese non sarà indolore

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here