Pensioni, casa e tasse con la nuova Iuc, cuneo fiscale, aumento allo stipendio. E poi ancora bonus edilizia, legge sugli stadi – anche se molto blanda – imprese, deduzioni, una bozza di quello che sarà il reddito minimo garantito e via dicendo. Il maxiemendamento ai raggi x nella relazione tecnica diramata dal governo.

La legge di stabilità approvata in questi giorni dal Senato contiene al suo interno interventi su quasi tutti i settori dell’economia e dell’amministrazione pubblica, con riguardo particolare, ovviamente, al comparto fiscale.

Lavoro e casa sono i principali osservati dalle novità della legge, che ha subito rilevanti modifiche nella concitata discussione alla commissione Bilancio di palazzo Madama dove si è cercato di aumentare l’incremento del taglio al cuneo fiscale per i redditi più bassi e, insieme, si è già mandato in pensione il Trise, sostituto dell’Imu nella fiscalità immobiliare.


Nel complesso, la legge di stabilità 2014 muove risorse per 15 miliardi, suddivisi nei settori più disparati: per aiutare a orientarsi, operatori e contribuenti, il governo ha emanato la relazione tecnica al provvedimento che ha ricevuto l’ok in questi giorni.

VAI ALLA RELAZIONE TECNICA COMPLETA SULLA LEGGE DI STABILITA’

VAI ALLA LEGGE PUNTO PER PUNTO

VAI AL TESTO DEL MAXIEMENDAMENTO ALLA LEGGE DI STABILITA’


CONDIVIDI
Articolo precedenteSeconda rata Imu, stop a metà: ecco chi pagherà nel 2014 con la Iuc
Articolo successivoArresto, fuga, Europa: cosa può succedere adesso a Berlusconi decaduto

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here