Mentre la legge di stabilità 2014 è ancora alle prese con i numerosi emendamenti arrivati in commissione al Senato, c’è un capitolo della nuova norma finanziaria che non è mai stato in discussione: la proroga anche per il 2014 dei bonus mobili, ristrutturazioni, elettrodomestici ed energia. Un punto talmente gradito a operatori e clienti del settore edilizio, che ora il governo ha pensato di pubblicare tutte le informazioni utili in un apposito portale online, www.casa.governo.it

Il governo, nelle ultime ore di stesura della legge, aveva infatti pensato di confermare le agevolazioni fiscali in termini di Irpef, sia per gli interventi di restauro a immobili esistenti, che per lavori di riqualificazione energetica, così come, da ultimo, per gli acquisti di mobili o elettrodomestici, pur se in collegamento a interventi di ristrutturazione.

Così, per tutto il 2014 si è deciso per la proroga degli sconti Irpef al 50% per le ristrutturazioni, che passeranno al 40% nel 2015 e torneranno alla base di partenza del 36% solo nel 2016.


Allo stesso modo, altri dodici mesi invariati per io bonus nella riqualificazione energetica degli edifici, che resteranno al 65% anche per il prossimo anno, fino all’approdo al 36% del 2016, intervallato dalla quota agevolata del 50% nel 2015.

Discorso analogo, infine, per il bonus relativo a mobili ed elettrodomestici di grandi dimensioni, promosso in toto anche per il 2014: unico requisito per usufruire del rimborso, sarà quello di collegare l’acquisto dell’arredamento a un intervento di ristrutturazione in atto nello stabile.

Queste, le linee guida in chiave generale. Poi, come ben sanno tutti gli operatori del settore, esiste una serie infinita di casi e di eccezioni, per le quali, ora, anche il governo ha deciso di fare la propria parte informativa, mettendo a disposizione un sito vero e proprio con tutte le Faq del caso.

Attraverso lo slogan “Rimetti la casa al centro del tuo mondo”  l’esecutivo favorisce una campagna ad ampio raggio sulle detrazioni, per dare ancora un maggiore impulso al settore edile e dell’arredamento, che si è giovato degli sconti al punto da spingere – e infine ottenere – l’agognata proroga.

Vai allo speciale eco bonus

 

Vai al testo della legge di stabilità 2014

Vai alla legge di stabilità 2014 punto per punto

Vai allo speciale legge di stabilità


CONDIVIDI
Articolo precedenteSpesometro 2013, l’Agenzia delle Entrate conferma: proroga al 31 gennaio
Articolo successivoLa seconda rata Imu non si pagherà. I fondi in legge di stabilità 2014

11 COMMENTI

  1. Dovendo fare lavori che riguardano sia il risparmio energetico che la ristrutturazione edilizia, devo fare due bonifici distinti anche se è una unica ditta che effettua i lavori?.
    Grazie. Mimmo

  2. Buongiorno avvocato,
    desidererei una precisazione: un giovane lavoratore e contribuente soggetto al “Regime dei minimi”, può usufruire delle agevolazioni previste dagli ecobonus per la propria abitazione?
    La ringrazio.

    Mario

  3. se e’ristrutturazione,le porte interne e i pavimenti perche’ non ne fanno parte,o mi sbaglio.grazie per il consiglio.

  4. Buongiorno, sono nella stessa situazione di paolo 25 novembre, gradirei conoscere la risposta.

    Grazie

  5. Buongiorno,
    vorrei sapere quanto è sicura la proroga delle detrazioni al 2014, perchè avendo iniziato a ristrutturare il mio appartamento in ottobre, ho ordinato alcuni mobili nel 2013 con pagamento di acconto, ma con consegna nel 2014 .
    Devo assolutamente pagare entro il 31 dicembre 2013 o posso effettuare il bonifico del saldo nel 2014?
    Inoltre, se dovesse passare la proroga delle detrazioni al 2014, i 10.000 euro previsti per il bonus fiscale arredamenti sono per l’intera ristrutturazione anche se suddivisi tra 2013 e 2014, oppure sono per esercizio, quindi nel 2014 avrei a disposizione altri 10.000 euro da utilizzare?
    Ringrazio in anticipo per le risposte

  6. LUCIANO 8 dicembre 2013 vorrei sapere ,essendo state prorogate le agevolazioni sulle ristrutturazioni edilizie a tutto il 2014 ,se l’inizio dei lavori o i pagamenti o solo parte di essi deve essere stata fatta già nel 2013, o se l’inizio dei lavori e i pagamenti possono avvenire entrambi nel 2014. vorrei sapere inoltre,dovendo fare lavori che riguardano sia il risparmio energetico che la ristrutturazione, se devo fare due bonifici distinti anche se è una unica ditta che effettua i lavori

  7. Quanto funzionano realmente gli ecobonus?
    Poco, se si considera che li finanziamo tutti noi (sotto forma di accise varie) mentre ne possono usufruire soltanto alcuni (chi ha i mezzi per finanziare gli interventi). Così milioni di edifici che andrebbero risanati energeticamente continuano a consumare ed inquinare uno sproposito.
    La politica dovrebbe capire che se un intervento di riqualificazione energetica è stato ben progettato, sia sotto il profilo tecnico sia sotto quello economico, esso si ripaga da solo in pochi anni. Pertanto, non si richiederebbero più sgravi fiscali, ma un efficiente accesso al credito.
    arch. Marco Casavecchia

  8. Buongiorno,

    siccome devo iniziare dei lavori di ristrutturazione comprendente: buttarre giù un fondello ed un camino, e la ristrutturazione completa di un bagno di servizio (compresi sia i sanitari che la sostituzione delle tubature), ho bisogno di sapere per poter usufruire dell’agevolazione x l’acquisto di mobili (in quanto dobbiamo arredare quasi tutta casa; cucina , salotto, stanza, bagno) ..QUALE DOCUMENTAZIONE MI SERVE X I LAVORI DA EFFETTUARE. mi spiego leggendo alcuni articoli x gli interventi di ristrutturazione mi è sembrato di capire che nel mio caso basti una autodichiarazione di inizio e fine lavori (dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà), senza bisogno di ulteriori comunicazioni (come ad es. la SCIA).
    vorrei sapere se è giusto oppure no. non vorrei poi ritrovarmi nel momento di dover fare la dichiarazione dei redditi e dirmi dopo avere affrontato tutte queste spese che non posso rientrarci.

    nell’attesa porgo saluti

  9. Buongiorno,
    Stiamo effettuando lavori di ristrutturazione nel nuovo appartamento il cui rogito avverra’ nella prima quindicina di gennaio 2014. Abbiamo ricevuto le chiavi al contratto preliminare registrato e ora stiamo ristrutturando. Abbiamo dichiarato l’inizio del cantiere 1/10/2013. Il cantiere verra’ chiuso verso fine gennaio 2014. Volevo sapere se possiamo usufruire del bonus arredi sia per il 2013 che per il 2014. Mi spiego: la cucina e i mobili del bagno sono stati ordinati nel 2013 con pagamento di acconto, ma verranno consegnati nel 2014 . Devo assolutamente pagare entro il 31 dicembre 2013 o posso effettuare il bonifico del saldo nel 2014? Ed inoltre, se pagassi il saldo nel 2013 (totale 10.000) potrei chiedere il bonus fiscale per la camera da letto, ulteriori 6000 euro, ed il salotto (4000 euro) nel 2014? Cioe’ usufruire del bonus mobili per 2 esercizi? O va chiesto solo una volta per unita’ immobiliare?
    Per quanto riguarda invece il bonus ristruttuazione posso dividerlo in due esercizi , visto che la legge di stabilita’ ha prorogato i benefici a tutto il 2014? O devo effettuare tutti i pagamenti entro 31/12/2013?
    Grazie per le risposte.

  10. Avendo effettuato lavori di ristrutturazione nell’ultimo trimestre 2013 e usufruendo contestualmente del bonus arredi, desideravo sapere come comportarmi nel caso di fatturazione e pagamento di arredi consegnati, per motivi indipendenti dalla mia volontà, nel primo trimestre 2014.

    (Esempio: Arredi per €5000 consegnati e pagati entro 31/12/2013 e successiva consegna e pagamento ad integrazione della prima per €3000)

    In questo caso come dovrò comportarmi per usufruire della detrazione per entrambe gli importi? Essendo legate alla stessa opera di ristrutturazione, la cifra di €5000 potrà esser messa in detrazione a partire dal 2014 e dal 2015 potrò considerare anche la cifra di €3000?
    Grazie in anticipo

  11. Mi piacerebbe sapere se chi ha già usufruito del bonus mobili per il 2013, raggiungendo il tetto dei 10000 euro, può usufruirne anche per il 2014.

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here