Sarà Ignazio Marino il nuovo sindaco di Roma. Il senatore del Pd ha battuto l’avversario, il primo cittadino uscente Gianni Alemanno “espugnando” dopo 5 anni il Campidoglio. “Ho appena telefonato a Ignazio Marino facendogli le mie congratulazioni per il risultato elettorale e mettendomi a disposizione per un corretto passaggio delle consegne, massima lealtà e correttezza istituzionale. Il risultato è netto e l’influenza dell’astensionismo è stata molto forte“, ha comunicato ai margini della sconfitta lo stesso, Gianni Alemanno.

Una dichiarazione, questa, che è stata accolta da applausi e grida di soddisfazione dal comitato elettorale di Marino, riunito al Tempio di Adriano. Si riportano di seguito i dati parziali dello spoglio: in 803 sezioni su 2.600 Marino ha ottenuto 199.321 voti pari al 64,2 per cento. Alemanno, invece, ha raccolto 111.064 preferenze, registrando un esiguo 35.8 per cento. Le urne, chiuse alle ore 15.00, fin da subito hanno visto direzionarsi la vittoria verso l’ex senatore Pd, assegnandogli il 61,5% dei consensi contro il 38,5% registrato dal suo avversario.

“Ci impegneremo a rigenerare le ragioni della nostra appartenenza, faremo un’opposizione seria e non distruttiva. Accettiamo la sconfitta. Roma ha bisogno di noi”, ha infine concluso Alemanno.Marino è il nuovo sindaco di Roma: una buonissima notizia per la città. -ha chiosato l’ex sindaco romano Walter Veltroni- Il voto dei romani chiude finalmente un quinquennio di incuria e di errori che Alemanno e la sua giunta hanno prodotto per incapacità, per scarso amore e per perseguire interessi personali”.


“Ora Marino -ha proseguito nel suo endorsement Veltroni- e l’amministrazione che guiderà sapranno far riprendere alla Capitale un cammino di cambiamento, di sviluppo, di attenzione all’ambiente e di modernizzazione: quel lavoro che dalla metà degli anni Novanta ha trasformato Roma. Faccio al nuovo sindaco i miei più vivi complimenti e, prima di tutto da cittadino romano, sosterrò il suo impegno nell’interesse della capitale. Ignazio farà il mestiere più bello del mondo: restituisca quel senso di comunità che la città rischia di smarrire”.


CONDIVIDI
Articolo precedenteRisultati Comunali Treviso: Carroccio ko,Manildo guida il ballottaggio
Articolo successivoErcolano, dramma del lavoro, fioraio si dà fuoco e si getta dal Comune

1 COOMENTO

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here