Quali sono i concorsi pubblici più attesi del 2016? CLICCA QUI PER LO SPECIALE SU CONCORSI PUBBLICI 2016

A dispetto del blocco assunzionale, infatti, per il prossimo anno si annunciano alcuni maxi concorsi pubblici che interesseranno molte categorie: ecco i principali.

SI CONSIGLIA ANCHE:

1. SCUOLA: 63.700 POSTI PER DOCENTI

Si attende, a giorni, il bando del prossimo concorso scuola che prevede l’inserimento di ben 63.700 docenti, in tal modo suddivisi:

-6.800 posti: scuola dell’infanzia;
-15.900 posti: scuola primaria;
-13.800 posti: scuola secondaria di I grado;
-16.300 posti: scuola secondaria di secondo grado;
-10.900 posti: insegnanti di sostegno.

1a. Quali saranno le prove?

Con riferimento all’iter di selezione ciò che si sa è che la prova preselettiva verrà predisposta soltanto per la scuola primaria e dell’infanzia, e recherà 60 quesiti a risposta multipla, tra quiz logico-attitudinali e test d’inglese e d’informatica.

In merito, invece, alla prova scritta ci sarà quasi certamente una verifica computer based, con 28 domande, delle quali 5 in inglese, a risposta multipla o aperta.

Infine, con riguardo alla prova orale, il colloquio finale che si terrà con la commissione consisterà in una lezione simulata della durata di 45 minuti.

SI CONSIGLIA ANCHE: CONCORSO GUARDIA DI FINANZA 2016: ANTICIPAZIONI SULLE PROVE

2. AGENZIA DELLE ENTRATE: 400 POSTI DA DIRIGENTE 

Il nuovo concorso per dirigenti, vista la polemica scaturita dalla sentenza della Corte Costituzionale che aveva dichiarato illegittime le assegnazioni di incarichi dirigenziali a funzionari ordinari senza concorso, ha avuto una netta accelerata e sarà pubblicato nel 2016.

Il bando mette a disposizione 400 posti per dirigenti attraverso una procedura per soli esami: tra questi, è già noto, che il 30% verrà destinato ai dipendenti delle Agenzie Fiscali (mentre il 70% delle posizioni, ossia 280 posti, rimarrà a disposizione di candidati esterni), così come è noto che i nuovi inserimenti dovranno essere fatti entro il 31 dicembre 2016, derivandone che, entro la fine del 2016, l’iter concorsuale dovrà giungere a conclusione.

2a. Chi potrà partecipare?

Nonostante non si conoscano dettagliatamente i requisiti, non essendo stato ancora pubblicato il bando, è comunque possibile dedurre dai concorsi precedentemente indetti per incarichi dirigenziali, che potranno parteciparvi coloro che:

-possiedono laurea specialistica, magistrale o del vecchio ordinamento,
-possiedono una precedente esperienza (di almeno 4 anni) presso posizioni dirigenziali ed equivalenti.

2b. Quali saranno le materie d’esame?

Anche in questo caso, considerando le previsioni del precedente concorso in materia giuridica ed amministrativa, figureranno tali materie:

-diritto tributario;
-diritto amministrativo;
-scienza delle finanze;
-gestione delle risorse umane;
-gestione delle risorse materiali;
-gestione dei sistemi informativi;
-pianificazione, organizzazione e sistemi di controllo;
-ordinamento e attribuzioni dell’Agenzia delle Entrate;
-sistema catastale, di pubblicità immobiliare, strumenti e tecniche estimali.

 3. MINISTERO BENI CULTURALI: 500 POSTI PER FUNZIONARI TECNICI

La legge di Stabilità 2016, in deroga al blocco della assunzioni, e considerando la carenza d’organico, ha prefissato per il 2016 l’indizione di un maxi concorso nel Ministero dei Beni Culturali che riguarderà 500 figure tecniche (le immissioni in ruolo sono previste per il 2017), rinviando invece l’assunzione dei 200 funzionari amministrativi richiesti.

3a. Chi potrà partecipare?

I 500 funzionari tecnici dovranno appartenere a queste categorie:

-architetti: laureati in Architettura, Ingegneria Edile-Architettura o in Scienze dell’Architettura;
-archeologi: essere in possesso del diploma di specializzazione o del dottorato di ricerca;
-antropologi e dermoetnoantropologi: aver concluso i percorsi concernenti la professione;
-addetti alla comunicazione e alla promozione: laureati in materie Economiche, Scienze della Comunicazione e similari;
-restauratori: in possesso dell’attinente qualifica professionale;
-bibliotecari: in possesso della relativa qualifica professionale;
-storici dell’arte: aver conseguito il corso di laurea in Storia dell’Arte, oppure concluso il corso di studi nella corrispondente scuola di specializzazione.

4. INPS: 2500 UNITA’

Di questo concorso si vocifera da tempo, anche in vista del fatto che andranno in pensione oltre 5mila unità. Nonostante ciò, non è stato ancora comunicato ufficialmente nessuno stanziamento di risorse per il 2016.

4a. Quali saranno le materie d’esame?

Oltre alle materie giuridico-economiche ed amministrative (per i profili amministrativi e contabili), e a quelle attinenti gli ambiti informatico e dell’organizzazione aziendale (per i tecnici), per tutti vi saranno le seguenti materie:

-diritto del lavoro e previdenza sociale;
-diritto civile, ordinamento e attribuzioni dell’INPS;
-lingua straniera a scelta tra inglese, francese, tedesco e spagnolo.

Si presentano, infine, possibilità di assunzione presso gli Enti Internazionali per un totale di 230 posti a disposizione, anche in riferimento alle sedi italiane; tra i bandi pubblicati figurano:

5. ONU: 29 POSTI

Le figure selezionate dalle Nazioni Unite attengono ad ambiti riguardanti la preparazione di analisi e la gestione dei rapporti su politiche attive e buone pratiche.

5a. Chi potrà partecipare?

La scadenza del bando è prevista per il 15 gennaio 2016. Per avere informazioni sulle modalità di trasmissione delle domande, si deve visitare il seguente indirizzo: www.unric.org/it/opportunita-di-lavoro-e-tirocinio.

Si richiedono i seguenti requisiti:

-laurea magistrale o master in scienze politiche, relazioni internazionali, economia politica, diritto internazionale;
-laurea triennale (in alternativa al requisito sovrastante) con 2 anni di esperienza;
-ottima padronanza della lingua inglese.

6. OSCE: 50 POSTI

La scadenza del bando è prevista per il 17 dicembre 2015. Per avere informazioni sulle modalità di trasmissione delle domande, si deve visitare il seguente indirizzo: www.osce.org/employment.

6a. Chi potrà partecipare?

I requisiti da possedere sono i seguenti:

-laurea in scienze politiche o sociali, relazioni internazionali, giurisprudenza;
-6 anni (almeno) di esperienza professionale nell’ambito d’interesse;
-ottima padronanza della lingua inglese.

7. WORLD HEALTH ORGANIZATION:  37 POSTI

La scadenza del bando ( che mette in palio un contratto di almeno 3 mesi con possibilità di prolungamento) è prevista per il 25 dicembre 2015. Per avere informazioni sulle modalità di trasmissione delle domande, si deve visitare il seguente indirizzo: www.who.int/employment/en/.

7a. Chi potrà partecipare?

I requisiti da possedere sono i seguenti:

-laurea magistrale in scienze infermieristiche, medicina, igiene o sanità pubblica.

8. NATO: 28 POSTI

La scadenza del bando è prevista per il 16 dicembre 2015. Per avere informazioni sulle modalità di trasmissione delle domande, si deve visitare il seguente indirizzo: www.nato.int/cps/en/natohq/recruitment.htm.

8a. Chi potrà partecipare?

I requisiti da possedere sono i seguenti:

-laurea in ingegneria civile, meccanica o elettro-meccanica;
-almeno 4 anni di esperienza;
-ottima padronanza della lingua inglese, oltre alla conoscenza della lingua francese.

9. FMI: 10 POSTI

La scadenza del bando ( che offre contratti a tempo determinato di 3 anni) è prevista per l’11 dicembre 2015. Per avere informazioni sulle modalità di trasmissione delle domande, si deve visitare il seguente indirizzo: www.imf.org/external/np/adm/rec/recruit.htm.

9a. Chi potrà partecipare?

I requisiti da possedere sono i seguenti:

-laurea o dottorato in economia;
-almeno 5 anni di esperienza e competenze sulle questioni fiscali;
-ottima padronanza della lingua inglese, oltre alla conoscenza di francese o spagnolo.

10. BANCA MONDIALE: 20 POSTI

La scadenza del bando ( che offre contratti a termine per 3 anni) è prevista per il 14 dicembre 2015. Per avere informazioni sulle modalità di trasmissione delle domande, si deve visitare il seguente indirizzo: www.worldbank.org.

10a. Chi potrà partecipare?

I requisiti da possedere sono i seguenti:

-laurea magistrale in economia, con dottorato di ricerca;
-almeno 3 anni di esperienza nell’analisi e nella gestione di grandi dataset;
-ottima padronanza della lingua inglese.

11. EUROPOL: 13 POSTI

La scadenza del bando (che offre contratti di 5 anni rinnovabili per ulteriori 4 anni) è prevista per il 31 dicembre 2015. Per avere informazioni sulle modalità di trasmissione delle domande, si deve visitare il seguente indirizzo: www.europol.europa.eu/vacancies.

I requisiti da possedere sono i seguenti:

-laurea magistrale e 6 anni di esperienza qualificata;
-laurea triennale (in alternativa al requisito sopra) con 7 anni di esperienza professionale;
-ottima padronanza della lingua inglese.

12. BCE: 25 POSTI

La scadenza del bando (che offre un contratto di 5 anni con eventuale conversione a tempo indeterminato) è prevista per il 17 dicembre 2015. Per avere informazioni sulle modalità di trasmissione delle domande, si deve visitare il seguente indirizzo: https://jobs.bce.ca/.

I requisiti da possedere sono i seguenti:

-laurea magistrale in matematica, fisica, statistica o econometria;
-laurea triennale con almeno 4 anni di esperienza;
-ottima padronanza della lingua inglese.

13. BEI: 19 POSTI

La scadenza del bando (che offre contratti di 4 anni con eventuale conversione a tempo indeterminato) è prevista per il 16 gennaio 2016. Per avere informazioni sulle modalità di trasmissione delle domande, si deve visitare il seguente indirizzo: www.eib.org/about/jobs/index.htm.

I requisiti da possedere sono i seguenti:

-laurea in informatica o assimilabile;
-almeno 5 anni di esperienza nella comunicazione digitale;
-conoscenza delle lingue inglese e francese.


6 COMMENTI

  1. E’ indetta una selezione pubblica, per titoli e colloquio, per l’assunzione, con contratto a tempo indeterminato di n. 1 posto di Ingegnere/Architetto categoria C qualifica C/1, del vigente CCNL per il personale dei Consorzi ASI, da inserire nell’organico del Servizio Tecnico dell’Ente.
    “L’ammissione alla selezione o l’esclusione dei candidati è disposta dalla Commissione che provvederà a
    darne comunicazione, anche dell’esito dell’ammissione o esclusione alla partecipazi
    one, attraverso la
    pubblicazione sul sito istituzionale
    http://www.consorzioasilecce.it
    .

  2. M.g. sono pochissimi, purtroppo, i concorsi x la figura di pedagogista. Ke schifo.
    E con te Rosita condivido la tua amarezza: detesto queste selezioni che fanno x chi può accedere al concorso di insegnante….già il fatto di accettare diplomati ed escludere alcune classi di laurea, magari diplomati del 2002 senza nessun aggiornamento a scapito di persone come te con esperienza. ?..ridicolo

  3. Dopo quasi 11 anni di lavoro in un ente di formazione professionale, nel settore dell’obbligo formativo, cioè con ragazzi difficili, ragazzi drop out, ragazzi che vivono disagi sociali, familiari, personali, spesso ragazzi con provvedimenti giudiziari. Ecco, tutto questo non è abilitante alla professione di insegnante! L’esperienza sul campo non conta. Che amarezza! Io credo fermamente che ogni insegnante dovrebbe fare almeno un anno di esperienza in obbligo formativo, è più di un tirocinio formativo. È facile essere un insegnante in un contesto “normale”. L’obbligo formativo è una missione che tempra mente e corpo.

  4. Buongiorno, vorrei chiedere l’informazione concerne il concorso pubblico per l’OSS del 14 dicembre 2015 per Friuli-Venezia-Giulia…Non riesco ad accedere al bando e non trovo l’altra in formazione in Internet. Grazie.

  5. È una vergogna precludere il concorso alle persone .Per esempio sono 5 anni che per la mia classe di concorso non viene aperto il tfa .Non dando cosi la possibilità alle persone di andare avanti, io così sono una delle tante penalizzate

SCRIVI UN COMMENTO