Tracce svolte TFA Sostegno 2023: esempi pratici per prepararsi alla prova scritta

Scarica PDF Stampa Allegati

La prova preselettiva per il TFA sostegno si è ormai conclusa, mentre sono stati diversi gli Atenei che quest’anno l’hanno annullata. Si entra quindi nel vivo della selezione con lo svolgimento della prova scritta: in questo articolo vedremo alcuni consigli utili e analizzeremo tracce svolte TFA sostegno 2023.

Si ricorda che la prova scritta consisterà in una serie di quesiti a risposta aperta, finalizzati a verificare le capacità di comprensione e di argomentazione degli aspiranti docenti.

Vediamo quindi nei prossimi paragrafi come sarà strutturata la prova scritta, il programma d’esame e un esempio di tracce svolte TFA Sostegno dei precedenti cicli.

Indice

Tracce svolte TFA Sostegno 2023: come funziona la prova scritta

Come anticipato, dopo il superamento del test preselettivo (nei casi in cui non è stato annullato), le successive fasi di accesso al TFA Sostegno sono:

  • una o più prove scritte o pratiche;
  • una prova orale.

Questo in base a quanto stabilito dall’articolo 6 del decreto MIUR 30 settembre 2011. Saranno gli Atenei a scegliere le domande basandosi sullo stesso programma e stabilendone in autonomia sia la durata che le modalità.

Tracce svolte TFA Sostegno 2023: programma d’esame

Gli argomenti previsti dal programma d’esame sono elencati sempre all’interno del D.M. del 30 settembre 2011. In particolare, la prova scritta servirà ad accertare:

  • competenze didattiche diversificate in funzione del grado di scuola;
  • competenze su empatia e intelligenza emotiva, riferite ai seguenti aspetti: riconoscimento e comprensione di emozioni, stati d’animo e sentimenti nell’alunno; aiuto all’alunno per un’espressione e regolazione adeguata dei principali stati affettivi; capacità di autoanalisi delle proprie dimensioni emotive nella relazione educativa e didattica;
  • competenze su creatività e pensiero divergente, riferite cioè al saper generare strategie innovative ed originali tanto in ambito verbale linguistico e logico matematico quanto attraverso i linguaggi visivo, motorio e non verbale;
  • competenze organizzative in riferimento all’organizzazione scolastica e agli aspetti giuridici concernenti l’autonomia scolastica: il Piano dell’Offerta Formativa, l’autonomia didattica, l’autonomia organizzativa, l’autonomia di ricerca e di sperimentazione e sviluppo, le reti di scuole; le modalità di autoanalisi e le proposte di auto-miglioramento di Istituto; la documentazione; gli Organi collegiali: compiti e ruolo del Consiglio di Istituto, del Collegio Docenti e del Consiglio di Classe o Team docenti, del Consiglio di Interclasse; forme di collaborazione interistituzionale, di attivazione delle risorse del territorio, di informazione e coinvolgimento delle famiglie. Compito e ruolo delle famiglie.

Tracce svolte TFA Sostegno 2023: esempio pratico da scaricare

Di seguito forniamo un esempio di traccia svolta relativa a un quesito ufficiale dello scorso ciclo. In questo caso si parla di analizzare la disciplina riguardante i Bisogni Educativi Speciali nella direttiva ministeriale del 27 dicembre 2012.

La risposta potrebbe partire dalla definizione di BES: l’acronimo BES, ovvero “Bisogni Educativi Speciali”, è un termine entrato nel vasto uso in Italia dopo l’emanazione della direttiva ministeriale del 27 dicembre 2012, “Strumenti di intervento per alunni con Bisogni Educativi Speciali e organizzazione territoriale per l’inclusione scolastica”. Questa direttiva ha ampliato e approfondito la casistica dei bisogni educativi speciali previsti dalla legge n. 170/2010 sui disturbi di apprendimento. Per effetto della direttiva
del 2012, oggi i Bisogni Educativi Speciali comprendono al suo interno tre categorie principali: gli alunni con certificazione di disabilità, gli alunni con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA)/disturbi evolutivi specifici e gli alunni con svantaggio socioeconomico, linguistico e culturale.

La direttiva ministeriale del 27 dicembre 2012 ha inteso estendere a tutti gli alunni in difficoltà il diritto alla personalizzazione dell’apprendimento, ed evidenzia tramite la circolare ministeriale n. 8/2013 che ogni alunno, con continuità o per determinati periodi, può manifestare Bisogni Educativi Speciali. L’intervento del legislatore è quello di tutelare un allievo con bisogno speciale derivante da più circostanze e la cui durata può essere anche transitoria. È compito della comunità scolastica la presa in carico inclusiva di tutti gli alunni in difficoltà attraverso una personalizzazione dell’apprendimento con scelte metodologiche adeguate.

A questo indirizzo è disponibile un’altra traccia svolta relativa agli scorsi cicli.

Scarica la traccia svolta della prova scritta

Tracce svolte TFA Sostegno 2023: come prepararsi

La traccia sopra descritta è disponibile all’interno del manuale TFA Sostegno Tracce svolte Prova scritta per le scuole di ogni ordine e grado, volume che offre una solida preparazione per la prova scritta di ammissione al corso di specializzazione del TFA Sostegno. Il testo, strutturato in tracce svolte, offre un’ampia trattazione degli argomenti previsti dal programma d’esame (D.M. del 30 settembre 2011), e sviluppa un consistente numero di tracce che sono state oggetto delle precedenti prove concorsuali.

Altro testo consigliato è il manuale che prepara al superamento di tutte le prove di accesso ai corsi universitari di specializzazione (TFA Sostegno), finalizzati all’abilitazione per diventare insegnanti di sostegno nella scuola secondaria di primo e secondo grado: TFA Sostegno Manuale completo per tutte le prove di accesso nella scuola secondaria di primo e secondo grado – Edizione 2023.

Infine, il kit completo TFA Sostegno 2023 è un ottimo strumento di preparazione per tutte le prove di accesso all’VIII ciclo del TFA sostegno, a seguito del decreto n. 694 del 30 maggio 2023. Racchiude in sé tutti gli altri manuali.

Per restare aggiornato su tutte le novità che riguardano i Concorsi Scuola iscriviti alla nostra Newsletter concorsi compilando il form in basso:

Iscriviti alla newsletter

Si è verificato un errore durante la tua richiesta.

Scegli quale newsletter vuoi ricevere

Autorizzo l’invio di comunicazioni a scopo commerciale e di marketing nei limiti indicati nell’informativa.

Cliccando su “Iscriviti” dichiari di aver letto e accettato la privacy policy.

Iscriviti

Iscrizione completata

Grazie per esserti iscritto alla newsletter.

Seguici sui social