assegno di mantenimento

L’assegno di mantenimento è quella somma in denaro che – in sede di separazione – viene disposto dal giudice a favore del coniuge che risulta affidatario dei figli non autosufficienti (minorenni o maggiorenni).

Il suo scopo è tutelare la parte debole di una coppia in fase di separazione, e far si che venga rispettato il dovere di prendersi cura materialmente e moralmente dei figli.

I doveri economici che rientrano nel matrimonio e nella costituzione di una famiglia, infatti, non decadono se la coppia decide di sciogliere il vincolo.

L’ammontare dell’assegno di mantenimento può essere deciso:

dal giudice
dai coniugi stessi

E per ottenerlo occorrono determinati requisiti:

non essere il coniuge a cui è addebitata la separazione;
non avere redditi propri o averli insufficienti a condurre una vita dignitosa;
l’altro coniuge deve a sua volta essere in grado di contribuire al mantenimento;
non aver intrapreso una convivenza stabile.

Se la separazione si trasforma in divorzio vero e proprio, si smetterà di parlare di assegno di mantenimento e si comincerà a definirlo assegno divorzile.

Segui LeggiOggi per restare aggiornato su tutte le novità in materia di separazione e assegno di mantenimento.

Ti consigliamo inoltre di restare aggiornato sulla nostra sezione “Welfare”

Affido condiviso, inizia l’iter: assegno di mantenimento cancellato

È iniziato ieri al Senato, con la relazione in commissione Affari sociali, l’iter sul disegno di legge presentato da Lega e M5s in materia di affido condiviso dei figli minori per i genitori divorziat…

Assegno di mantenimento: come richiedere la modifica dell’importo

La Cassazione ha di recente segnato uno spartiacque sulla questione dell’assegno di mantenimento. Ricordiamo che, dopo circa trent’anni di giurisprudenza consolidata, il 10 maggio 2017, con una sente…

Assegno di divorzio, cambia tutto: ora conta il contributo dell’ex coniuge

Carte rimescolate ancora una volta sull’assegno di divorzio. Un vero e proprio colpo di scena ad opera della Corte di Cassazione, che con l’ultima sentenza a sezioni unite depositata (la numero 18287)…

Mantenimento: a chi spetta se il figlio maggiorenne vive con l’ex coniuge

L’’Assegno di mantenimento è sempre al centro delle liti tra ex coniugi. Approfondisci Assegno di mantenimento per figlio con handicap Con ordinanza n. 18008/2018 la Suprema Corte di Cassazione ha …

Assegno di mantenimento per il figlio portatore di handicap

Un argomento che merita attenzione, nell'ambito della separazione e del divorzio, è quello relativo all'assegno di mantenimento per il figlio portatore di handicap. L’assegno di mantenimento al figli…

No al mantenimento se la Chiesa annulla il matrimonio

Con ordinanza n°11553/2018 la Corte di Cassazione ha stabilito che, con l'annullamento del matrimonio, vengono meno i presupposti perché uno dei coniugi continui a corrispondere all'altro l’importo st…

Separazione: se vado a convivere cosa rischio?

I Giudici di Piazza Cavour – con l’ordinanza n. 4649 del 22 febbraio 2017 – hanno ribadito che andare a convivere con un’altra persona, dopo la separazione, determina la perdita del diritto all’assegn…

Assegno di mantenimento, gestione separata tra quello per la moglie e quello per i figli

Se si riduce l'assegno di mantenimento per i figli non aumenta automaticamente quello per la moglie

Assegno divorzile all’ex coniuge se paga il mutuo

La decisione del Tribunale di Roma va in conflitto con le recenti sentenze della Corte di Cassazione

Assegno di divorzio, la Cassazione conferma: non conta il tenore di vita

Dopo il clamore suscitato poco più di un mese fa con la sentenza n.11504/2017, la Cassazione torna a occuparsi dell’assegno di mantenimento, ribadendo che non conta più il tenore di vita, ma i princip…

Pagina 1 di 5