Parlamento Ue e Panama Papers: nuovo stop all’evasione fiscale. Cosa cambia con la Commissione d’Inchiesta

Redazione 09/06/16
Scarica PDF Stampa
Il Parlamento europeo ha accolto in una risoluzione la proposta della Commissione per una direttiva comunitaria anti-evasione fiscale nell’UE.

I deputati chiedono limiti più rigorosi alle detrazioni per i pagamenti degli interessi e norme più severe sui redditi esteri, con un’aliquota minima d’imposta al 15%.

Nel corso della sessione plenaria si è inoltre deciso di dare vita a una commissione che indaghi sul caso “Panama Papers“, le rivelazioni sulle società offshore e i loro beneficiari.

La Commissione si occuperà delle presunte violazioni e dei casi di mancato rispetto delle norme comunitarie in materia di riciclaggio, elusione ed evasione fiscale da parte della Commissione o degli Stati membri.

                                      PER L’ARTICOLO COMPLETO CLICCA QUI

COME DIFENDERSI DALLA RISCOSSIONE COATTIVA? ECCO IL MANUALE CHE LO SPIEGA

Redazione