Elezioni 25 settembre: scarica il Fac-simile ufficiale delle schede elettorali

Redazione 19/09/22
Scarica PDF Stampa
Manca ormai poco alle elezioni del 25 settembre. Domenica, dalle 7 alle 23, si voterà in tutta Italia per il rinnovo del Parlamento, per eleggere quindi i nuovi componenti della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica. Le elezioni del 25 settembre saranno le prime dopo il Referendum costituzionale del 2020 che ha modificato il numero di parlamentari: anziché 630 deputati e 315 senatori, con queste elezioni arriveranno in parlamento un numero ridotto di parlamentari, in particolare 400 deputati e 200 senatori. La Direzione centrale per i Servizi elettorali del Viminale ha diffuso finalmente i fac-simile delle schede elettorali che verranno utilizzate per il voto e che riguardano: i 146 collegi uninominali per l’elezione della Camera dei deputati, i 67 collegi uninominali per l’elezione del Senato della Repubblica ed i relativi collegi plurinominali (49 per la Camera, 26 per il Senato) per l’assegnazione proporzionale dei seggi. Vediamo quindi nei prossimi paragrafi come si vota e i fac-simile delle schede elettorali delle elezioni del 25 settembre. Elezioni settembre 2022: quando si vota, come si vota, istruzioni pratiche
Indice
Elezioni 25 settembre: come si vota Le schede su cui si dovrà apporre il voto sono due:
  • una per la Camera dei deputati e
  • una per il Senato della Repubblica.
  • Su queste è riportato:
  • il nome del candidato nel collegio uninominale e,
  • per il collegio plurinominale, il contrassegno di ciascuna lista o i contrassegni delle liste in coalizione ad esso collegate.
  • Il voto si esprime tracciando un segno sul contrassegno della lista prescelta ed è espresso per tale lista e per il candidato uninominale ad essa collegato. Se è tracciato un segno sul nome del candidato uninominale il voto è espresso anche per la lista ad esso collegata e, nel caso di più liste collegate, il voto è ripartito tra le liste della coalizione in proporzione ai voti ottenuti nel collegio. Ricordiamo che il sistema elettorale con cui si sceglierà il nuovo parlamento è il famoso Rosatellum. In questo articolo parliamo di come funziona la legge elettorale, cosa sono i collegi uninominali e plurinominali e come funzionano, e perché si parla di liste bloccate. Elezioni settembre 2022: tutti i simboli, nomi dei candidati e programmi
    Elezioni 25 settembre: fac-simile scheda Camera Per la Camera, il numero di deputati da eleggere è di 400, dei quali 8 eletti nella circoscrizione estero. I 3/8 dei seggi (146 seggi) sono assegnati nei collegi uninominali, con formula maggioritaria, in cui è proclamato eletto il candidato più votato. Con l’eccezione di quello della Valle d’Aosta che è costituita in un unico collegio uninominale, i restanti 245 seggi sono attribuiti con metodo proporzionale a livello nazionale in 49 collegi plurinominali. La scheda per l’elezione della Camera è di colore rosa. >> Scarica la scheda rosa in Pdf Elezioni 25 settembre: fac-simile scheda Senato Per il Senato, il numero di senatori da eleggere è di 200, di cui 4 nella circoscrizione estero. I 3/8 dei seggi (67 seggi) sono assegnati nei collegi uninominali, con formula maggioritaria, in cui è proclamato eletto il candidato più votato. Con l’eccezione dei collegi uninominali delle regioni che eleggono un solo senatore (Valle d’Aosta) e quelli del Trentino-Alto Adige (che elegge 6 senatori solo con sistema uninominale), i restanti 122 seggi sono assegnati, in ciascuna regione, nell’ambito di 26 collegi plurinominali, con il metodo proporzionale dei quozienti interi e dei maggiori resti, tra le liste e le coalizioni di liste che hanno superato la soglia di sbarramento. La scheda per l’elezione della Camera è di colore giallo. >> Scarica la scheda gialla in Pdf
    Redazione