Decreto del fare, il testo aggiornato in vista della Gazzetta Ufficiale

Redazione 19/06/13
Scarica PDF Stampa
Il decreto del fare è un decreto in divenire. A pochi giorni dalla sua approvazione in Consiglio dei ministri, il provvedimento più chiacchierato degli ultimi giorni, conosce già una rivisitazione, in vista della sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Gli articoli ora sono diventati 84 nel complesso e coprono una vastità di ambiti sociali, giuridici ed economici, come già noto dalla prima stesura che ha ricevuto l’ok dal gabinetto dei ministri.

“Disposizioni urgenti per il rilancio dell’economia”, è questo il titolo con cui è stato approvato il decreto del fare, che resta immutato nella scansione, ma trova già i primi ritocchi a poche ore dalla sua nascita ufficiale.

Le modifiche, insomma, non sono di carattere generale, dove rimangono ben saldi i punti di riferimento del decreto, con le misure per il sostegno alle imprese che si guadagnano la priorità in ordine di importanza, subito seguite dall’Agenda Digitale Italiana, a lungo attesa e, forse, mai così vicina al decollo.

In seguito, restano al loro posto tutte le previsioni inerenti le infrastrutture, naturalmente intoccabili anche le norme dedicate allo snellimento amministrativo, già oggetto anche del gemello decreto semplificazioni, oltre a quelle in materia fiscale e dedicate all’università e alla ricerca.

Capitolo corposo, che si trova soltanto nel decreto del fare, è invece quello del rimodellamento della giustizia civile, con il rientro a sorpresa della mediazione civile dopo la bocciatura della Corte costituzionale, oltre che al concordato preventivo e i magistrati assistenti in sede di Cassazione.

Vai al testo aggiornato del decreto del fare

 

Redazione
Tag