Concorso Navigator

Il Reddito di cittadinanza, oltre a supportare con un contributo mensile coloro che si trovano in una situazione economica svantaggiata, vedrà di pari passo l’assunzione di nuove figure tutor che agevoleranno la reintroduzione nel mondo del lavoro dei disoccupati beneficiari della prestazione.

Il 18 Aprile è stato pubblicato il bando per la selezione del Concorso Navigator, mentre deve essere individuata la società che affiancherà l’Anpal nella gestione delle procedure selettive.

Ultimi aggiornamenti sul Concorso Navigator

In questa pagina approfondiamo tutte le indicazioni sul concorso: cosa prevede, requisiti di partecipazione, invio domanda, prove di selezione e come prepararsi.

Concorso Navigator: cosa prevede

Secondo quanto stabilito dal recente accordo tra l’Anpal e le Regioni, il Concorso vedrà l’assunzione di 3.000 unità grazie a uno stanziamento di 500 milioni di euro come previsto dal Decreto Legge 28 Gennaio 2019 n. 4.

Un piano nazionale definisce le modalità attuative del loro utilizzo.
I Navigator sono le nuove figure professionali che collaboreranno con i Centri per l’Impiego per assistere i beneficiari del Reddito di Cittadinanza in tutte le fasi del progetto e anche nel percorso di reinserimento graduale nel tessuto professionale e lavorativo.

Inizialmente le mansioni previste erano le seguenti:

  • seguire i beneficiari nella frequenza dei corsi di formazione;
  • accompagnarli nei centri per l’impiego per l’avvio del patto di formazione o di lavoro;
  • assisterli nella ricerca del lavoro sulla base dell’esperienza o delle attitudini possedute, raccogliendo offerte di lavoro e sottoponendole alla loro attenzione;
  • controllo e segnalazione di anomalie sul profilo del beneficiario.

Tuttavia l’Intesa con le Regioni sul ruolo dei Navigator si è trovata solamente riducendo la loro sfera operativa a una mera funzione di assistenza tecnica agli operatori dei Centri per l’Impiego. Le mansioni previste sono:

  • supporto nella definizione del piano personalizzato di lavoro;
  • assistenza nell’inclusione socio-lavorativa del disoccupato;
  • segnalazione delle opportunità e dei servizi offerti dal mercato del lavoro a livello locale/regionale facendo attenzione alle esigenze, alle propensioni e alle competenze dei beneficiari;
  • collaborazione per garantire un’ottima realizzazione di ogni fase del servizio e la tutela dei diritti e dei doveri dei beneficiari.

I vincitori del Concorso Navigator verranno formati prima di iniziare l’attività lavorativa ma anche on the job.

Ripartizione Regionale

Inizialmente il Governo aveva previsto l’assunzione di 6.000 unità, poi dimezzate dall’accordo con le Regioni. La ripartizione dei Navigator sarà su base regionale e anche provinciale, come indicato nelle ultime pagine dell’avviso.
Nella tabella, la suddivisione per Regione:

I posti segnalati nell’avviso pubblicato da Anpal sono 2.980.
Il Trentino Alto-Adige ha scelto una procedura autonoma: le 20 unità pattuite verranno assunte attraverso politiche attive del lavoro.

Inquadramento contrattuale

Il Navigator sarà, quindi, un tutor che lavorerà all’interno dei Centri per l’impiego e percepirà uno stipendio lordo annuo di 27.338,76 euro, con oltre 300 euro di rimborsi.

Il contratto di collaborazione durerà fino al 30 Aprile 2021 con stabilizzazione successiva.

Come diventare Navigator

Concorso Navigator: requisiti di partecipazione

Il 17 Aprile si è tenuta la Conferenza Stato-Regioni in cui sono stati definiti gli ultimi dettagli sul reclutamento dei Navigator. Il 18 Aprile Anpal ha pubblicato il bando; c’è tempo fino alle ore 12 dell’8 Maggio 2019 per candidarsi.

I candidati possono partecipare al concorso se, alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande, siano in possesso dei seguenti requisiti:

  • Laurea Magistrale (LM), Specialistica (LS) o Diploma di laurea (DL) di vecchio ordinamento o ancora Laurea equiparata o equipollente italiana o estera secondo le vigenti normative (il dettaglio lauree nell’avviso);
  • cittadinanza italiana, di uno degli Stati Membri dell’Unione Europea o possesso di un regolare permesso di soggiorno per lavoro;
  • godimento di diritti civili e politici anche nello stato di appartenenza e provenienza;
  • assenza di condanne penali, procedimenti penali in corso, interdizione o altre misure che escludano la costituzione del rapporto lavorativo presso una pubblia amministrazione;
  • assenza di condanne penali per reati di mafia, di terrorismo, di narcotraffico, di violenza sessuale, malversazione, truffa, frode, concussione, corruzione, induzione indebita a dare o promettere utilità, istigazione alla corruzione, peculato, turbata libertà dell’industria o del commercio, ricettazione, riciclaggio, autoriciclaggio;
  • assenza di licenziamenti o dispense dall’impiego presso enti pubblici;
  • idoneità fisica allo svolgimento dell’attività lavorativa.

Regolamento Concorso Navigator

Criteri di ammissione

La soglia del voto di laurea e l’età dei candidati saranno determinanti per l’ammissione al concorso. Inoltre, verranno selezionati i partecipanti in un rapporto di 1 a 20 tra posizioni ricercate e candidature pervenute su base provinciale.

La settimana dopo il termine di presentazione delle domande verranno resi noti gli elenchi provinciali degli ammessi alla procedura www.selezionenavigator.anpalservizi.it .

Concorso Navigator: invio domanda

I candidati possono inviare la domanda di partecipazione esclusivamente in via telematica entro le ore 12 dell’8 Maggio 2019.

Per accedere all’area personale occorre essere in possesso di una delle seguenti credenziali:

  • Pin Inps;
  • SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale);
  • Carta Nazionale dei Servizi.

Candidati al Concorso Navigator

Una volta cliccato il pulsante “candidati”, occorre effettuare il login e compilare la domanda. Il codice identificativo generato al termine della procedura dovrà essere salvato per accedere facilmente alla piattaforma e ai moduli successivamente.

Concorso Navigator: la gestione della procedura selettiva

Prorogato il termine ultimo per la presentazione delle offerte delle società di servizi che si affiancheranno all’Anpal nell’organizzazione della selezione dei Navigator.

Il bando pubblicato sul sito dell’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro (Anpal) vede l’affidamento della realizzazione del test e della gestione della prova scritta a una società di servizi per 12 mesi.

L’importo base di gara è di 180 mila euro.

Concorso Navigator: prove di selezione

Le candidature previste per il concorso sono 60mila e verranno scremate inizialmente sulla base del voto di laurea, dell’età e del numero di domande rispetto alle disponibilità per provincia.

L’iter selettivo è il seguente:

  • prova scritta consistente in un test, della durata di 100 minuti, con 100 quesiti a risposta multipla così suddivisi tra discipline:
    – 10 quesiti di cultura generale;
    – 10 quesiti psicoattitudinali;
    – 10 quesiti di logica;
    – 10 quesiti di informatica;
    – 10 quesiti sui modelli e strumenti di intervento di politica del lavoro;
    – 10 quesiti sul reddito di cittadinanza;
    – 10 quesiti sulla disciplina dei contratti di lavoro;
    – 10 quesiti sul sistema di istruzione e formazione;
    – 10 quesiti sulla regolamentazione del mercato del lavoro;
    – 10 quesiti di economia aziendale.
  • formazione di 6-8 mesi.

Al momento non è prevista una prova orale.

Per garantire il corretto svolgimento della selezione verranno organizzare più sessioni d’esame, le cui domande verranno estratte da un archivio e riprodotte in ordine casuale.

Alla prova i candidati dovranno presentarsi muniti di un documento di riconoscimento e della copia firmata della domanda di partecipazione.

Valutazione

Le risposte della prova scritta sono così valutate:

  • 1 punto per ogni risposta esatta;
  • 0 punti per ogni risposta non data;
  • – 0,4 per ogni risposta errata o multirisposta.

I candidati con un punteggio minimo di 60/100 potranno superare la selezione.

Entro 7 giorni dall’ultima sessione d’esame verranno pubblicate le graduatorie sul sito.
Gli idonei non vincitori potranno essere comunque ripescati nei 24 mesi successivi in caso di necessità di organico nella provincia scelta o nelle limitrofe.

Concorso Navigator: competenze acquisite

Quella del Navigator sarà una figura cruciale perchè:

  • conoscerà le regole, i benefici, incentivi e sussidi di disoccupazione con le differenze messe in campo a livello regionale e territoriale;
  • avrà una conoscenza tecnica e giuridica precisa;
  • avrà una capacità di orientatore e valutatore delle competenze professionali;
  • saprà leggere i movimenti del mercato territorialmente per incrociare domanda e offerta di lavoro.

Concorso Navigator: come prepararsi

Per prepararsi adeguatamente alla prova scritta consigliamo uno studio mirato e approfondito delle discipline oggetto d’esame e, contestualmente, un esercizio quotidiano con batterie di test a risposta multipla.

E’ importante conoscere le tipologie di quesiti che verranno sottoposte durante la prova per essere facilitati e avvantaggiati con le tempistiche oltre che con la risoluzione stessa.

La redazione di LeggiOggi.it consiglia il seguente kit:

  • Manuale e quiz a risposta multipla di Logica e cultura generale;
  • Manuale e quiz a risposta multipla di Politiche del lavoro ed economia;
  • Software per le simulazioni;
  • Videolezioni di logica a cura di Giuseppe Cotruvo.
Concorso Navigator 2019 presso ANPAL kit completo

Concorso Navigator 2019 presso ANPAL kit completo

Autori Vari, 2019, Maggioli Editore

Il presente kit contiene i 2 volumi per la preparazione al Concorso Navigator 2019 bandito da Anpal Servizi: › manuale e quiz a risposta multipla di Logica e cultura generale, cod. 8891634849;› manuale e quiz a risposta multipla di Politiche del lavoro ed economia, cod. 8891634870. La...