Concorso Ministero Cultura, bando da 518 posti: requisiti e prove

Elena Bucci 09/11/22
Scarica PDF Stampa
Indetto un nuovo Concorso Ministero Cultura, per titoli ed esami, per il reclutamento di un contingente complessivo di 518 di personale non dirigenziale, a tempo pieno e indeterminato, da inquadrare nell’area III, nei ruoli del Ministero della cultura ad eccezione della Provincia di Bolzano. I posti messi a bando sono suddivisi come di seguito per profilo professionale:
  • 286 posti di Funzionario archivista di Stato;
  • 130 posti di Funzionario bibliotecario;
  • 15 posti di Funzionario restauratore conservatore;
  • 32 posti di Funzionario architetto;
  • 35 posti di Funzionario storico dell’arte;
  • 20 posti di Funzionario archeologo;
  • 8 posti di Funzionario paleontologo;
  • 10 posti di Funzionario demoetnoantropologo;
  • Vediamo nei prossimi paragrafi tutti i requisiti richiesti per partecipare al concorso, come candidarsi, le prove d’esame previste dal bando. Concorso Ministero Cultura, requisiti Per l’ammissione al concorso sono richiesti i seguenti requisiti che devono essere posseduti alla data di scadenza dei termini previsti per la presentazione della domanda di partecipazione, nonché al momento dell’assunzione in servizio:
  • cittadinanza italiana o cittadinanza di altro Stato membro dell’Unione europea;
  • titoli di studio indicati nel bando in relazione ai singoli profili professionali;
  • età non inferiore ai diciotto anni;
  • idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero non essere stati dichiarati decaduti o licenziati da un impiego statale;
  • non aver riportato condanne penali passate in giudicato per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici;
  • per i candidati di sesso maschile, posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva secondo la vigente normativa italiana.
  • Concorso Ministero Cultura, invio domande La domanda può essere presentata esclusivamente per via telematica, autenticandosi con SPID/CIE/CNE/eIDAS, compilando il format di candidatura sul Portale «inPA», disponibile all’indirizzo internet «https://www.inpa.gov.it/»

    Per la partecipazione al concorso il candidato deve essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a lui intestato o di un domicilio digitale. La registrazione, la compilazione e l’invio on-line della domanda devono essere completati entro il giorno 8 dicembre 2022.
    Concorso Ministero Cultura, prove d’esame Il concorso sarà espletato in base alla procedura di seguito indicata e che si articola attraverso:
  • una prova selettiva scritta: consisterà in un test di 40 quesiti a risposta multipla da risolvere in 60 minuti, con un punteggio massimo attribuibile di trenta punti. I quesiti saranno suddivisi come di seguito:
    – 25 quesiti afferenti alle materie indicate nel bando;
    – 8 quesiti volti a verificare la capacità logico-deduttiva e di ragionamento critico-verbale;
    – 7 quesiti situazionali relativi a problematiche organizzative e gestionali ricadenti nell’ambito degli studi sul comportamento organizzativo.
  • una prova selettiva orale: sarà svolta in presenza o in videoconferenza, così come l’ultima fase di valutazione dei titoli. Durante la prova orale sarà accertata anche la conoscenza della lingua inglese e la conoscenza delle tecnologie informatiche e di comunicazione;
  • una fase di valutazione dei titoli.
  • Clicca qui per scaricare il bando
    Libri per la preparazione
    FORMATO CARTACEO
    Concorso Ministero della cultura 518 posti vari profili Il volume si presenta come utile strumento di preparazione a tutte le prove del Concorso per 518 posti, profili vari, da assumere presso il Ministero della Cultura. Il bando prevede di selezionare i candidati attraverso una prova scritta e un colloquio orale. La prova scritta consiste in un test da risolvere in 60 minuti composto da 40 domande così suddivise: – 10 quesiti comuni a tutti i profili professionali; – 15 quesiti, distinti per ciascun profilo professionale sulle specifiche materie del profilo; – 8 quesiti volti a verificare la capacità logico-deduttiva e di ragionamento critico verbale; – 7 quesiti situazionali relativi a problematiche organizzative e gestionali. La prova orale consiste in un colloquio sulle materie della prova scritta e sull’accertamento della conoscenza della lingua inglese e delle applicazioni informatiche più diffuse. Il manuale presenta una trattazione chiara e completa sulle materie comuni a tutti i profili: › Elementi di Diritto pubblico; › Elementi di Diritto amministrativo con particolare riferimento alla disciplina del lavoro pubblico, alle responsabilità dei dipendenti pubblici e al procedimento amministrativo; › Elementi di Diritto del patrimonio culturale; › Elementi di Diritto dell’Unione europea; › Struttura e organizzazione del Ministero della cultura; › Test situazionali. L’ultima parte contiene una selezione di quiz di logica tratti dalle prove ufficiali di recenti concorsi, svolti e commentati da Giuseppe Cotruvo. Nella sezione online collegata, raggiungibile seguendo le istruzioni riportate in fondo al libro, sono disponibili: – simulatore di quiz; – quiz di lingua inglese; – teoria e quiz di informatica; – videolezioni di logica. Luigi Tramontano, Giuseppe Cotruvo, Sabrina Fazio | Maggioli Editore 2022
    34.20 €
    FORMATO CARTACEO
    Quiz di logica e psicoattitudinali Questo libro si presenta come uno strumento di preparazione per la prova preselettiva di tutti i concorsi, unico nel suo genere, in grado di offrire al candidato uno strumento completo di studio: un libro cartaceo con espansioni online consistenti in videolezioni a supporto della parte cartacea. Il testo è stato concepito come una “palestra” con la quale allenarsi in vista della prova preselettiva perché:• offre un’ampia panoramica delle tipologie di quiz di logica assegnate negli ultimi anni (serie numeriche, ragionamento astratto e capacità visiva, logica figurale, logica matematica, ragionamento critico numerico, problem solving, logica deduttiva, logica verbale, comprensione verbale, serie verbali, analogie verbali, ragionamento verbale, frasi da completare, grammatica, ragionamento critico verbale);• fornisce 16 simulazioni di prove, che permettono al candidato di esercitarsi nella gestione del tempo e verificare il proprio livello di preparazione;• accanto ai quiz delle simulazioni è riportato il riferimento alle videolezioni (sono in tutto oltre 250) in cui sono spiegati, schematizzati e illustrati i passaggi e le tecniche da adottare per arrivare alla risoluzione;• dopo ogni simulazione sono fornite le spiegazioni di tutti i quiz. Un libro e un videocorso fusi in un unico prodotto editoriale, che ha avuto ottimi riscontri positivi per i precedenti concorsi di Agenzia delle Entrate, Agenzia delle Dogane e altri enti pubblici, per offrire al candidato uno strumento completo che consenta di superare la prova attitudinale. Nella sezione online, raggiungibile seguendo le istruzioni riportate in fondo al libro, sono disponibili:- videolezioni di logica;- software di simulazione per nuove esercitazioni.   Giuseppe CotruvoÈ uno dei più conosciuti e apprezzati esperti nazionali di didattica e manualistica concorsuale: vanta un’esperienza ultradecennale nell’insegnamento della quizzistica di logica ed è autore di decine di manuali editi da Maggioli. Giuseppe Cotruvo | Maggioli Editore 2020
    27.20 €
    Concorso Ministero Cultura, valutazione dei titoli La valutazione dei titoli, distinta per i codici concorso, sarà effettuata da ciascuna commissione esaminatrice, anche mediante il ricorso a piattaforme digitali, dopo lo svolgimento della prova orale nei confronti dei soli candidati che hanno superato la stessa. Saranno attribuiti i seguenti punteggi:
  • titoli di studio: massimo 10 punti,
  • titoli di servizio: massimo 20 punti.
  • Ultimata la prova orale, le commissioni esaminatrici stileranno le relative graduatorie finali di merito per ciascun codice concorso sulla base del punteggio complessivo conseguito da ciascun candidato nella prova scritta, nella prova orale e del punteggio attribuito in sede di valutazione dei titoli di cui al presente articolo.
    Seguici su Telegram!
    Per ricevere in anteprima le novità sui concorsi pubblici, unisciti al nostro canale Telegram!Iscriviti qui
    Elena Bucci