Concorso Comune di Torino, 31 posti area sociale: come partecipare

Scarica PDF Stampa
Il Comune di Torino ha pubblicato quattro diversi bandi di concorso per l’assunzione a tempo indeterminato di un totale di 31 unità per diversi profili professionali di area sociale. Nello specifico, i bandi riguardano la copertura di:

  • 18 posti nel profilo specifico di Assistente Sociale;
  • 8 posti nel profilo specifico di Educatore Professionale;
  • 3 posti nel profilo specifico di Mediatore Penale;
  • 2 posti di Dirigente – Area Sociale.

Una certa percentuale di posti per ciascun profilo è riservata ai volontari delle Forze Armate ai sensi degli artt. 678 e 1014, comma 3, del D. Lgs. 66/2010 e s.m.i., si rimanda ai bandi per conoscere con esattezza la percentuale di posti riservati per ogni profilo.

Vediamo nei prossimi paragrafi i requisiti di partecipazione, come fare domanda e come si articoleranno le selezioni.

Per ricevere in anteprima tutti gli aggiornamenti, iscriviti al Canale Telegram

Concorso Comune di Torino, 31 posti: requisiti

Per partecipare ai concorsi è necessario possedere i seguenti requisiti generali:

  • Cittadinanza italiana. Tale requisito non è richiesto per i cittadini di uno degli Stati membri dell’Unione Europea nonché per i candidati non aventi la cittadinanza di uno Stato membro dell’Unione Europea ma – in quanto familiari di cittadini italiani o di uno Stato membro dell’Unione Europea – risultanti titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente; i candidati cittadini di Paesi Terzi titolari di permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, status di rifugiato, status di protezione
    sussidiaria. Sono equiparati ai cittadini, gli italiani non appartenenti alla Repubblica.
  • Età non inferiore ai 18 anni.
  • Godimento di diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento;
  • non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell’art. 127, primo comma, lettera d) del D.P.R. 10 gennaio 1957, n. 3.

Per quanto riguarda i requisiti specifici, questi riguardano soprattutto il titolo di studio richiesto, che varia per ogni profilo. Per il profilo di assistente sociale è inoltre richiesta l’iscrizione al relativo Albo professionale. Per questo motivo si rimanda ai rispettivi bandi per conoscere nel dettaglio i titoli di studio richiesti. Ulteriori requisiti sono richiesti per il concorso da Dirigente, per il quale ad esempio è richiesta esclusivamente la cittadinanza italiana.

Concorso Comune di Torino, 31 posti: domanda

La domanda di partecipazione ai concorsi va inviata esclusivamente per via telematica utilizzando l’apposito modulo online reso disponibile nella Sezione Concorsi del sito del Comune di Torino.

Per l’accesso al modulo sono richieste le credenziali SPID, CIE o CNS. Le domande si considereranno prodotte in tempo utile se trasmesse telematicamente entro le ore
13,00 del 28 febbraio 2022. A tal fine faranno fede data e ora registrate dal server all’atto dell’acquisizione dell’istanza. Non saranno accettate domande consegnate manualmente o inviate con altre modalità.

Per la partecipazione è richiesto il pagamento della tassa di concorso di 10 euro. Le modalità per il pagamento sono indicate nei rispettivi bandi.

Concorso Comune di Torino, 31 posti: prove

I concorsi si articoleranno nelle seguenti fasi:

  • preselezione tramite valutazione dei titoli;
  • prova scritta;
  • prova orale.

La fase preselettiva è finalizzata alla valorizzazione delle esperienze professionali maturate nell’ambito di appartenenza di ogni profilo professionale. La Commissione disporrà per tale fase di 30 punti, che potranno essere così assegnati:

  • fino a 20 punti per le esperienze lavorative maturate nell’ambito dei Servizi Sociali;
  • fino a 10 punti per la formazione, di carattere post–universitario, in ambiti utilmente riferibili alla posizione professionale oggetto di selezione.

Il punteggio conseguito nella fase preselettiva sarà condizione utile per l’ammissione alla
successiva fase selettiva e sarà oggetto di valutazione per la formazione della graduatoria finale di merito.

La prova scritta consisterà nella predisposizione di elaborati (es. schemi di relazione, o di progetti, piani di intervento, strumenti di lavoro, analisi di casi) e/o quesiti a risposta sintetica, concernenti gli argomenti d’esame. Il punteggio è espresso in sessantesimi e la prova si intenderà superata con un punteggio di almeno 36/60.

La prova orale verterà sulle materie della prova scritta, nonché sull’accertamento della conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse e della lingua inglese, cui verrà assegnato uno specifico punteggio nell’ambito dei 60 punti totali. Anche in questo caso il punteggio minimo per superare la prova sarà di 36/60.

Concorso Comune di Torino, 31 posti: come prepararsi

Per la preparazione al Concorso Comune di Torino per il profilo professionale di Assistente Sociale, consigliamo lo studio del seguente volume, che contiene metodi e strumenti di conoscenza della realtà nella quale l’assistente sociale deve operare.

Con questa nuova edizione si è voluto non solo aggiornare i temi trattati nella precedente ma affrontare nuove situazioni sociali che a giudizio dei curatori sono essenziali.

45425

L’Assistente sociale

Società complesse, nuovi bisogni, strategie e modelli di intervento
Milena Cortigiani, Paolo Marchetti (a cura di), Maggioli Editore

Il volume ripercorre l’evoluzione della professione e della formazione dell’assistente sociale dalle origini al momento attuale.

 

Per quanto riguarda il profilo di Educatore Professionale, consigliamo lo studio della seguente guida, per conoscere l’EP, come e dove si forma, quello che fa, come lo fa e con chi lo fa, anche alla luce delle nuove e importanti normative. Offre inoltre gli strumenti operativi per orientarsi nel mercato del lavoro pubblico e privato e per affrontare un concorso pubblico.

8891630308

L’educatore professionale

Una guida per orientarsi nel mondo del lavoro e prepararsi ai concorsi pubblici

 

Il libro è stato promosso e sostenuto dall’ANEP (Associazione Nazionale Educatori Professionali), che ha promosso e coordinato il lavoro di raccolta e sistemazione
dei vari capitoli e paragrafi.

Alessandro Sodano
Tag