Vincenzo Vinciprova
Vincenzo Vinciprova
Sono nato a Enna, lo scorso millenio (esattamente il 14 novembre 1970).
Scorpione, con ascendente Gemelli.
Vivo a Leonforte (EN), sono sposato ed ho cinque figli.
Iscritto all’Ordine degli Avvocati di Nicosia dal 2006. No, non ho completo tardi gli studi, ma, semplicemente, dopo aver conseguito la Laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Catania, ho voluto fare esperienze professionali aziendali, occupandomi di marketing diretto, di sistemi di gestione della qualità aziendale, di gestione rifiuti e di trasporti.
Non posso definirmi un “nativo digitale”, sia per motivi anagrafici che per iniziale avversità verso la tecnologia in genere, ma, man mano, anche grazie alla frequenza ed amicizia con formidabili professionisti, ho sperimentato sulla mia pelle i vantaggi dell’ ICT, in termini di maggiore produttività, efficienza e libertà.
Mi diletto a leggere pubblicazioni su management, neuroscienze e socialnetworking – negli ultimi anni mi hanno segnato, in particolare, le letture di: “LA FINE DEL LAVORO” (di Jeremy RIFKIN), “NEURO-FITNESS” (di Katherine Benziger), “Fare business con Facebook” (di Luca CONTI) e “PROCESSO ALLA RETE” (di Guido SCORZA).
Ovviamente, cerco pure di tenermi in forma sul versante della professione forense, frequentando, più o meno, un Master l’anno e vari seminari e convegni, prediligendo gli argomenti afferenti il processo amministrativo, gli appalti pubblici, la gestione dei rifiuti, internet ed il diritto digitale in genere, ma anche penale.
Ogni tanto, infine, lavoro e cerco di mandare avanti e far crescere il mio giovane studio legale – e quando dico ogni tanto, è solo perchè sono modesto e non do tanto peso al fatto di dovere lavorare tantissimo per vivere e mantenere la famiglia ed anche perchè mi diverto così tanto che non riesco a capire dove (e quando) finisce il lavoro e dove (e quando) inizia il divertimento.
Per ultimo, ma non ultimo, ho un costante cruccio: non sarebbe il caso che noi avvocati iniziassimo a pensare meno al ripristino dei minimi tariffari e più all’incremento della nostra produttività?
Articoli dell’autore

Fosse Settiche e Bagni Mobili: chi produce i rifiuti?

FOSSE SETTICHE E BAGNI MOBILI: IL LEGISLATORE CONFERMA PER LA SECONDA VOLTA CHE NON E’ L’AUTOSPURGHISTA IL PRODUTTORE DEI RIFIUTI. Per ciascun prelievo continua ad essere necessario un formulario di i…

Ritardato pagamento di IVA e Ritenute: innalzamento della soglia di punibilità per IVA, estinzione dei reati se si paga prima dell’apertura del dibattimento penale

Durante il pranzo della Vigilia di Natale si è celebrato il 43° Consiglio dei Ministri del Governo Renzi che ha trattato diversi temi e, in materia fiscale, ha approvato lo “SCHEMA DI DECRETO LEGISLAT…

Reati per omesso versamento di IVA e Ritenute d’Acconto: il Sottosegretario Zanetti risponde al sindacato ispettivo dell On.le Carla Ruocco (M5S) e annuncia una depenalizzazione parziale. Si farà in tempo per il 27 dicembre 2014?
Debiti PA e Procedura d’infrazione UE: i contribuenti incolpevoli e la saggia soluzione della proposta di legge Amoddio

Debiti PA certificati e ceduti: non dimenticare gli interessi di mora già maturati

A meno che non venga concessa una proroga dell’ultima ora, entro e non oltre il 23 agosto 2014, i creditori della PA che vantano crediti certi, liquidi ed esigibili, maturati alla data del 31 dicembre…

MEPA per acquisizione di beni e servizi: sottosoglia per tutti, soprasoglia solo per i Comuni non capolouoghi

Negli ultimi giorni, i Comuni “non capoluogo” sono entrati nel panico per via dell’obbligatorietà del ricorso alle centrali di committenza e/o al mercato elettronico della pubblica amministrazione (ME…

Debiti PA e garanzia dello Stato: il ritardo del MEF “coperto” dal D.L. 66/2014

Abbiamo più volte scritto sulla ritardata attivazione della garanzia dello Stato sui debiti certi, liquidi ed esigibili alla data del 31 dicembre 2012, che le PA avrebbero dovuto pubblicare sulla sull…

DEBITI PA: Renzi, indietro tutta!

“Il primo elemento su cui prendiamo un impegno è lo sblocco totale – non parziale: ripeto, totale – dei debiti della pubblica amministrazione attraverso un diverso utilizzo della Cassa depositi e pres…

Pagina 1 di 5