Luciano Taurino
Luciano Taurino
Evidentemente il mio destino era legato al mondo del Fisco e della Finanza Pubblica. Mezzo sloveno, mezzo pugliese, nato da un maresciallo della Guardia di Finanza, sono entrato come Allievo Ufficiale all’Accademia della Guardia di Finanza di Roma.
Uscito dall’Accademia come Ufficiale, sono stato assegnato: alla Scuola Nautica della G.d.F. di Gaeta, come Docente di Matematica al Corso “Radaristi”; alla Compagnia Porto della G.d.F. di Livorno, come Ufficiale Addetto; alla Scuola Sottufficiali della G.d.F. del Lido di Ostia, come Istruttore e Docente di “Imposte di fabbricazione”; al Nucleo Polizia Tributaria della G.d.F. di Catania, come Ufficiale Addetto alla “Sezione Verifiche fiscali”; alla guida delle pattuglie di verificatori delle aziende del catanese; ai Corsi per Sottufficiali della Sicilia Orientale, come Docente di “Imposta sul Valore Aggiunto”; alla Compagnia della G. d.F. di Taranto, come Comandante; al Nucleo Polizia Tributaria della stessa città, come Ufficiale Addetto; di nuovo a Catania, come Comandante del Nucleo Polizia Tributaria della G.d.F. di Catania; a Catanzaro, come Comandante del Gruppo Provinciale della G.d.F..
Nel frattempo ho pubblicato alcune cose in materia fiscale e di “I.V.A.”.
Sino a quando, nell’ottobre del 1983, ho deciso di passare dall’altra parte della barricata e di utilizzare la mia laurea in giurisprudenza e la mia esperienza sul campo in difesa dei contribuenti e della Giustizia Fiscale.
Oggi esercito l’attività di avvocato tributarista, consulente fiscale, sindaco e revisore contabile.
Articoli dell’autore

Affaire Equitalia 2: Ingordigia senza limiti!

In Sardegna c’è chi decide di fare lo sciopero della fame e rischia di morire d’inedia. A Roma c’è chi decide di abbuffarsi e rischia di affogare per bulimia. I primi rinunciano al cibo per mancanza d…