Giuseppina Squillace
Giuseppina Squillace
Sono un avvocato che svolge la sua professione con passione, l’entusiamo di chi non si accontenta, la curiosità di vedere “con intenzione”, di scoprire e di cogliere tutte le opportunità di confronto con chi mostra un diverso punto di vista.

Per dieci anni ho svolto la libera professione, dedicandomi a tematiche di diritto societario e contrattualistica, prima a Roma e poi a Milano, dove con cinque colleghi di elevata e matura esperienza (tra cui l’avvocato che più di ogni altro ha contribuito alla mia cresciuta professionale), ho fondato una Associazione tra professionisti.

Una esperienza entusiasmante ed interessantissima abbandonata nel 2004, anno in cui ho iniziato a lavorare per Lombardia Informatica S.p.A. azienda controllata al 100% dalla Regione Lombardia che opera nel settore ICT. Affrontare nuove tematiche di diritto pubblico ed amministrativo, la vita di azienda, imparare velocemente a sviluppare competenze che nessuno insegna sono state le nuove sfide.

Dopo tre anni, durante i quali ho assunto responsabilità crescenti, nel 2007 mi è stata affidata, all’interno della Funzione Affari legali e Contrattuali, la responsabilità dell’Area legale che si occupa di tutti i contratti ad evidenza pubblica che la Regione Lombardia affida a Lombardia Informatica; dunque la gestione dell’intera procedura di appalto anche mediante l’uso di sistemi telematici.

Ho capito l’importanza di trovare il tempo da dedicare a qualcosa che piace, tra queste sicuramente:
l’attività di redazione delle sentenze (come giudice onorario di Tribunale, molte delle quali pubblicate su “Giustizia a Milano”, Periodico Mensile di Giurisprudenza Milanese);
l’Aggiornamento del Manuale di Diritto processuale civile e
la redazione di diversi pareri motivati di Diritto penale (editi dalla Casa Editrice CxT);

praticare sport (ginnastica ritmica agonistica, tennis, sci).
Articoli dell’autore

L’E-Procurement Pubblico

In Regione Lombardia, ormai da diversi anni, è a disposizione degli Enti e delle Pubbliche Amministrazioni un Sistema Informatico di negoziazione denominato SIntel, la cui realizzazione è stata gestit…

Spending review e gli acquisti centralizzati

Il decreto legge sulla spending review, approvato in via definitiva dal Parlamento nella seduta del 7 agosto, è legge. Gli interventi che prevedono misure volte all’eliminazione degli sprechi e delle…

La riparametrazione nei contratti ad evidenza pubblica

Nell'ambito dei contratti ad evidenza pubblica, uno dei problemi di interpretazione sorti con l’entrata in vigore del DPR 5.10.2010 n. 207 è certamente quello dell’obbligatorietà o meno dell’applicazi…

Appalti: primi orientamenti sulla tassatività delle cause di esclusione dopo il decreto Sviluppo

Tra le novità introdotte dal decreto Sviluppo (D.L. 70 del 2011) e relativa legge di conversione (L. 106 del 2011) merita certamente attenzione il comma 1 bis dell’art. 46 che stabilisce in modo chia…

Le Centrali di acquisto regionali dopo il regolamento appalti

Contenere e razionalizzare la spesa pubblica, per una gestione più efficiente della “cosa pubblica” è lo spirito della Legge Finanziaria 2007 (L.n. 296/2006) che ha conferito alle Regioni la possibili…

Appalti e deroghe alle gare, la procedura negoziata senza bando

Nell’affidamento degli appalti, l’amministrazione è tenuta al rispetto dei principi comunitari e nazionali di trasparenza, concorrenza e par condicio. Conseguentemente, la possibilità di derogare alle…