Home Fisco Auto Patente di guida B: come prepararsi all’esame di teoria a quiz

Patente di guida B: come prepararsi all’esame di teoria a quiz

patente di guida b

Uno degli esami che più spaventa ragazzi e ragazze è senz’altro l’esame per ottenere la patente di guida B, uno degli obiettivi più grandi in termini di crescita e indipendenza. Ma anche molti adulti sono alle prese ogni anno con il temuto scoglio delle prove a quiz che consentono di passare allo scalino successivo dell’esame di pratica, in vista poi dell’ottenimento della licenza di guida.

A seguito delle novità introdotte a dicembre 2021 (dal decreto del Ministero delle infrastrutture e mobilità sostenibili del 27 ottobre 2021, di seguito pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 9 dicembre), l’esame a quiz è cambiato e si è rinnovato: la prova di teoria dell’esame di guida ora è composta da un numero minore di quiz (rispetto al precedente iter di esame) con una conseguente minor tempo a disposizione per risolverli.

Come anticipato, il Codice della strada all’articolo 116 prevede diverse tipologie di patenti di guida in base alla classe del veicolo che si intende guidare. Nell’elenco sono comprese:

  • Patente AM: si può conseguire a 14 anni di età, per guidare ciclomotori a due ruote, veicoli a tre ruote e quadricicli leggeri con velocità massima fino a 45km/h,
  • Patente A: per guidare tutte le tipologie di motocicli e conseguibile dai 24 anni di età o dei 20 anni qualora si sia in possesso della patente A2 da almeno due anni,
  • Patente B: si può conseguire a 18 anni di età, per guidare tutti i veicoli consentiti dalle patenti AM e B1, autovetture, autocarri, autocaravan, macchine agricole, macchine operatrici eccetto quelle eccezionali, ciclomotori,
  • Patente C: si può conseguire a 18 anni di età, per guidare autoveicoli per il trasporto di cose,
  • Patente D: si può conseguire a 24 anni di età, per guidare autoveicoli con numero di posti superiore a 9 compreso quello del conducente, come gli autobus.

La più richiesta e ambita dai giovani è la patente B: quella che permette di mettersi al volante dell’automobile. Il codice della strada però prevede diverse tipologie di patenti, ognuna delle quali consente di guidare uno o più veicoli specifici: ciclomotori, automobili, camion, ecc.

Guarda su Amazon il volume aggiornato per prepararsi all’esame >> La Patente Di Guida A, B, BE – Edizione 2022. Teoria e Simulazioni dei Quiz d’esame


Vediamo di seguito le diverse tipologie di patenti di guida previste dalla legge, come si ottengono e come prepararsi all’esame di teoria a quiz per la patente di guida B.

Come si svolge l’esame della Patente B

La patente B può essere conseguita sia da privatista, iscrivendosi presso un ufficio Provinciale della Motorizzazione, oppure presso un’Autoscuola. Il requisito indispensabile per l’iscrizione all’esame è aver compiuto il 18esimo anno di età.

L’esame della Patente B è strutturato in due fasi:

  • prova di teoria: consiste nella risoluzione di 30 quiz a risposta multipla in un massimo di 20 minuti.
  • prova pratica: consiste in una guida pratica con un esaminatore, volta a verificare:
    – la preparazione alla guida (regolare gli specchietti, il sedile, le cinture di sicurezza e i poggiatesta ecc),
    – le manovre (inversione del veicolo, marcia indietro in linea retta con svolta a destra/sinistra, frenata e parcheggio),
    – comportamento nel traffico (partenza da fermo, guida in rettilineo e in curva, sorpassi, incroci e rotonde).

Nel caso di esito positivo della prova pratica, l’esaminatore consegna al candidato la patente B al termine della stessa prova. In caso contrario, il candidato dovrà ripetere la prova.

Come si svolge l’esame di teoria della Patente B

Come già anticipato, dal 20 dicembre 2021 sono cambiate le regole per lo svolgimento dell’esame di teoria della Patente B, che ora prevede:

  • i quiz della prova teorica non saranno più i 40 originariamente previsti, ma sono stati ridotti a 30,
  • il tempo a disposizione per la risoluzione dei quesiti è conseguentemente ridotto dai soliti 30 minuti a 20,
  • la soglia del numero massimo di errori consentiti per il conseguimento dell’idoneità scende da 4 a 3.

Dunque, i candidati dovranno risolvere 30 quesiti a risposta multipla nell’arco di 20 minuti. La prova si considera superata con un massimo di 3 errori, mentre con 4 scatta la bocciatura.

> Esame Patente, le nuove regole: ecco cosa cambia nel 2022 <

Esame di teoria patente B: i documenti per iscriversi

Per iscriversi alla prova di teoria, la prima fase per ottenere la patente B, occorre presentare la seguente documentazione, sia che ci si iscriva da privatista che tramite autoscuola:

  • Modulo TT2112 compilato
  • Carta d’identità in originale e due sue fotocopie (ammesso anche il passaporto)
  • Certificato anamnestico firmato dal medico di famiglia
  • Certificato medico rilasciato dall’ASL, necessaria una marca da bollo da 16€
  • Ricevuta di pagamento dei bollettini:
    – due da 16€ sul conto corrente 4028
    – uno da 26,40€ sul conto corrente 9001.
  • Codice fiscale e due sue fotocopie
  • Eventuali altre patenti e due loro fotocopie
  • Due fototessere del candidato.

Per quanto riguarda i documenti da presentare al momento dell’iscrizione alla prova pratica, invece, sono indispensabili i seguenti:

  • attestazione del versamento di 16,00 euro su bollettino postale 4028;
  • attestato di frequenza alle 6 ore obbligatorie di corso di esercitazioni di guida presso un’autoscuola con un istruttore abilitato.

Simulazione dell’esame della Patente B: esempi di quiz

Ecco un esempio di simulazione dell’esame di teoria:

figura 139Il pannello integrativo raffigurato invita, in caso di pioggia, ad aumentare la distanza di sicurezza: V/F

 

figura 112Il segnale raffigurato è posto in corrispondenza della fine delle corsie riservate ai pedoni e alle biciclette: V/F

 

 

figura 290I delineatori raffigurati dividono la carreggiata in corsie: V/F

 

 

figura 647
Secondo le norme di precedenza nell’incrocio rappresentato in figura il veicolo B transita prima del veicolo O e dopo i veicoli L e H: V/F

 

 

figura 35 Il segnale raffigurato può avere il disco rosso sostituito da una luce rossa lampeggiante: V/F

 

La revoca della patente può essere disposta quando il conducente guida un veicolo intestato ad altra persona senza avere apposita dichiarazione scritta: V/F

Per parcheggiare in una zona regolamentata mediante disco orario, bisogna indicare sul disco l’orario di fine della sosta, oppure trascriverlo su un foglio di carta: V/F

figura 58 Il segnale raffigurato è un segnale di divieto: V/F

 

 

Per le luci di posizione è possibile utilizzare lampade di qualsiasi colore: V/F

Non è obbligatorio soccorrere un ferito della strada, per non mettere a repentaglio la propria sicurezza: V/F

Per diminuire l’inquinamento dell’aria provocato dai veicoli, bisogna controllare spesso la frizione e il differenziale: V/F

Il conducente ha l’obbligo di controllare che il veicolo che lo segue rispetti la distanza di sicurezza: V/F

figura 36 Il segnale raffigurato preannuncia una zona riservata ai veicoli dell’aeronautica militare: V/F

 

 

figura 68 In presenza del segnale raffigurato è consentito il transito agli autotreni di massa superiore a 3,5 tonnellate non adibiti al trasporto di persone: V/F

 

Il limite massimo di velocità per un autoveicolo fino a 3,5 tonnellate nei centri abitati è di 40 km/h: V/F

figura 40 Il segnale raffigurato comporta di dare la precedenza ai veicoli che circolano sulla strada che si incrocia: V/F

 

figura 617 Nell’incrocio rappresentato nella figura il veicolo N può concludere la manovra di svolta a sinistra dopo il transito dei veicoli R e A: V/F

 

 

Quando il vigile si dispone con le braccia aperte verso la nostra direzione non si può attraversare l’incrocio: V/F

figura 98 Il segnale raffigurato indica l’inizio della circolazione per file parallele: V/F

 

 

figura 40 Il segnale raffigurato è impiegato su strade che godono del diritto di precedenza: V/F

 

L’uso delle cinture di sicurezza consente il trasporto di bambini sui sedili anteriori in braccio a un adulto, senza pericoli: V/F

Le polizze assicurative contro il rischio d’incendio del veicolo coprono, normalmente, solo i danni causati da incendi dolosi (intenzionali) e non quelli provocati da incendi accidentali (casuali): V/F

figura 164Il segnale raffigurato è posto dietro ai veicoli, per indicarne la nazionalità: V/F

 

 

 

Il passaggio a livello è caratterizzato dalla presenza di un attraversamento autostradale: V/F

figura 564 Le corsie A, B e C rappresentate in figura consentono al conducente di andare in tutte le direzioni: V/F

 

Nell’eseguire la manovra di sorpasso bisogna mantenere strettamente la destra: V/F

In caso di infossamento su neve o sabbia, non riuscendo a partire con la prima marcia è opportuno innestare una marcia superiore: V/F

I rimorchi T.A.T.S. sono destinati al trasporto di attrezzature che non devono costituire oggetto di commercio, ma essere impiegate solo per il tempo libero: V/F

figura 676 Il veicolo S, muovendosi in retromarcia per immettersi nella circolazione, deve suonare ripetutamente il clacson durante la manovra: V/F

 

Dopo un incidente, se c’è un principio d’incendio del veicolo, in mancanza di estintore si può utilizzare una coperta bagnata per spegnere le fiamme: V/F

Le risposte corrette sono: V, F, F, V, F, F, F, V, F, F, F, F, F, F, F, V, V, V, F, F, F, F, F, F, F, F, V, V, F, V.

Esame patente B: cosa studiare

I quiz che vengono somministrati ai candidati vengono estratti in maniera casuale e riguardano i seguenti argomenti:

  • Segnaletica
  • Definizioni generali e doveri nell’uso della strada
  • Limiti di velocità, pericolo e intralcio alla circolazione
  • Distanza di sicurezza
  • Norme sulla circolazione dei veicoli
  • Precedenze
  • Fermata, sosta, arresto e partenza
  • Norme sul sorpasso
  • Uso delle luci e dei dispositivi acustici
  • Norme varie (ingombro della carreggiata, circolazione su autostrade e strade extraurbane principali, trasporto di persone, pannelli sui veicoli, etc.)
  • Dispositivi di equipaggiamento, funzione ed uso: cinture di sicurezza, sistemi di ritenuta per bambini, casco protettivo e abbigliamento di sicurezza
  • Patenti di guida, sistema sanzionatorio, documenti di circolazione, obblighi verso agenti, uso di lenti e altri apparecchi
  • Incidenti stradali e comportamenti in caso di incidente
  • Guida in relazione alle qualità e condizioni fisiche e psichiche, alcool, droga, farmaci e primo soccorso
  • Responsabilità civile, penale e amministrativa, assicurazione r.c.a. e altre forme assicurative legate al veicolo
  • Limitazione dei consumi, rispetto dell’ambiente e inquinamento
  • Elementi costitutivi del veicolo, manutenzione ed uso, stabilità e tenuta di strada, comportamenti e cautele di guida.

Esame teoria patente B: consigli per prepararsi

Per prepararsi all’esame di teoria della patente di guida, consigliamo il seguente volume, completamente aggiornato alle più recenti norme del Codice della strada e la presentazione degli argomenti è aderente ai quiz in vigore.

  • la normativa del codice della strada è commentata con rigore e chiarezza e le numerose illustrazioni, accurate ed efficaci, completano l’esposizione e facilitano la comprensione e la memorizzazione;
  • ampio spazio è dedicato alle basi del primo soccorso stradale.

È inoltre disponibile un software – scaricabile online – con simulazioni elaborate secondo gli stessi criteri previsti dalla prova d’esame e con esercitazioni tematiche sui vari argomenti del Codice della strada.

La patente di guida A, B, BE – Edizione 2022

Teoria e simulazioni dei quiz d’esame

Roberto Sangalli, Novembre 2021, Maggioli Editore

Questo volume tratta con completezza e in maniera approfondita tutti gli argomenti richiesti per superare l’esame per il conseguimento della patente di categoria A1, A2, A, B1, B, B cod. 96 e BE.

 

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome