Home Concorsi pubblici Concorso Scuola TFA Sostegno VII ciclo: bandi scaduti e preselettive eliminate in alcune Università

TFA Sostegno VII ciclo: bandi scaduti e preselettive eliminate in alcune Università

Elena Bucci

****aggiornamento del 17/05/2022: dal 24 al 27 maggio 2022 si terranno le prove preselettive del TFA Sostegno VII ciclo, e per alcune Università il termine ultimo per presentare la propria candidatura è scaduto. Inoltre, alcuni Atenei hanno eliminato la fase di preselezione, poiché in questi casi il numero di domande di partecipazione pervenuto è minore rispetto al doppio dei posti disponibili.

Nei prossimi paragrafi vediamo tutte le scadenze dei rispettivi bandi attivati dalle Università e dove la prova preselettiva è stata eliminata.

TFA Sostegno prova preselettiva: esempi di quiz, cosa studiare e come prepararsi

***aggiornamento del 21/04/2022: le Università aderenti al VII ciclo del TFA Sostegno hanno pubblicato nei rispettivi siti i bandi con tutte le informazioni circa le modalità di presentazione della domanda, l’eventuale tassa di concorso e la procedura selettiva.

Con il Decreto del 31 marzo 2022, il Ministero dell’Istruzione ha avviato il VII ciclo del Tfa Sostegno di quest’anno, comunicando le date di svolgimento della prova preselettiva, che si terrà tra il 24 e il 27 maggio 2022.

**aggiornamento del 01/04/2022: pubblicato il Decreto ministeriale del TFA Sostegno VII ciclo. E’ stato quindi autorizzato l’avvio, per l’anno accademico 2021/2022 dei percorsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità nella scuola dell’infanzia, nella scuola primaria, nella scuola secondaria di I grado e nella scuola secondaria di II grado.


Nel decreto si legge che date di svolgimento dei test preselettivi sono fissate, per tutti gli indirizzi della specializzazione per il sostegno, per i giorni 24, 25, 26 e 27 maggio 2022, nelle modalità di seguito indicate:

  • 24 maggio 2022 prove scuola dell’infanzia;
  • 25 maggio 2022 prove scuola primaria;
  • 26 maggio 2022 prove scuola secondaria I grado;
  • 27 maggio 2022 prove scuola secondaria II grado.

Inoltre, gli aspetti organizzativi e didattici dei percorsi di formazione sono disciplinati dagli Atenei con propri bandi.

Tabella posti disponibili

Di seguito il Manuale per la preparazione della prova preselettiva.

*aggiornamento del 24/01/2022: attiva fino ad oggi, lunedì 24 gennaio 2022, la Banca Dati destinata alla comunicazione da parte degli Atenei Universitari del numero totale dei posti disponibili per i posti di insegnante di sostegno.

Al via al VII ciclo del TFA Sostegno: è stata infatti pubblicata una nota ministeriale attraverso la quale vengono annunciati i termini entro i quali le Università dovranno comunicare le disponibilità del prossimo ciclo TFA Sostegno. La nota si riferisce dunque all’avvio dei percorsi di specializzazione per il sostegno agli alunni con disabilità della
scuola dell’infanzia e primaria e della scuola secondaria di I e II grado per l’anno 2021/2022.

Come si legge all’interno dell’avviso, questa autorizzazione è pervenuta dal Ministero dell’istruzione, Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione, che con la precedente nota prot. 469 del 31 marzo 2021 chiedeva “massima collaborazione di codesto Ministero nell’assumere ogni iniziativa utile a garantire un’offerta formativa adeguata da parte delle Università per il triennio 2021/2024”.

Nei prossimi paragrafi approfondiamo gli ultimi aggiornamenti.

Indice dei contenuti:

TFA Sostegno VII ciclo: bandi delle Università

Con il Decreto del 31 marzo 2022, il Ministero dell’Istruzione ha avviato il VII ciclo del Tfa Sostegno di quest’anno, comunicando le date di svolgimento della prova preselettiva, che si terrà tra il 24 e il 27 maggio 2022.

Le Università che hanno aderito al VII ciclo hanno pubblicato i bandi contenenti tutte le informazioni utili, in particolar modo circa le modalità di presentazione della domanda e l’eventuale tassa di concorso. Di seguito:

Abruzzo

Basilicata: Università della Basilicata – scaduto

Calabria:

Campania

Emilia Romagna

Friuli Venezia Giulia

Lazio

Liguria: Università di Genovapreselettiva annullata per infanzia, primaria e secondaria di primo grado

Lombardia

Marche

Molise: Università del Molise – scaduto

Piemonte: Università di Torino – scaduto

Puglia

Sardegna

Sicilia

Toscana

Trentino: 

Umbria: Università di Perugia – preselettiva annullata per infanzia e primaria

Valle d’Aosta: Università della Valle d’Aosta – scaduto

Veneto:

TFA Sostegno VII ciclo: posti disponibili

Per il triennio 2021-2024, il Ministero dell’economia e finanze aveva già autorizzato una disponibilità di 90 posti complessivi destinati all’espletamento dei vari corsi di specializzazione sul sostegno.

Nella nota ministeriale, viene infatti sottolineato che “nelle more dell’attuazione delle procedure previste dai decreti legislativi nn. 59 e 66 del 2017, al fine di garantire la formazione dei docenti specializzati sul sostegno didattico per il triennio 2021-2024, il Ministero dell’economia e finanze, con nota prot. n. 5882 del 15 giugno 2021, ha autorizzato un numero complessivo di 90.000 posti.”

Inoltre, in considerazione del numero di idonei risultanti dal VI ciclo del TFA, si sottolinea che, nell’elaborazione del piano di offerta formativa, ogni Ateneo dovrà tener conto di eventuali idonei che potranno essere ammessi in soprannumero presso le stesse sedi in cui hanno sostenuto le prove.

Leggi la Nota ministeriale

TFA Sostegno VII ciclo: procedura selettiva

Le prove di accesso ai corsi, organizzati dai vari atenei, sono tre, articolate come di seguito:

TFA Sostegno VII ciclo: prova preselettiva

La prova preselettiva consisterà in un test con 60 quesiti a risposta multipla sulle conoscenze didattiche, psicopedagogiche e giuridiche relative al profilo dell’insegnante di sostegno e le necessarie abilità linguistiche.

I 60 quesiti che saranno somministrati ai candidati prevedono 5 diverse opzioni di risposta, e saranno suddivisi per competenze come indicato di seguito:

  • 20 sono dedicati alle competenze linguistiche e alla comprensione dei testi in lingua italiana, che includono anche domande di grammatica e comprensione verbale;
  • 40, differenziati a seconda dell’ordine e del grado di scuola, riguardano le competenze socio-psico-pedagogiche e didattiche, empatia e intelligenza emotiva, creatività e pensiero divergente, organizzazione e giurisdizione in merito all’autonomia delle Istituzioni Scolastiche (il riferimento completo all’art. 6 del DM 30 settembre 2011).

COME PREPARARSI

Per la preparazione della prova preselettiva del concorso, consigliamo lo studio del seguente volume, che si focalizza sui quesiti volti a verificare le competenze linguistiche e la comprensione di brani (grammatica, sinonimi, contrari, analogie, comprensione di testi, logica):

Tfa sostegno Competenze linguistiche e comprensione dei testi – Prova preselettiva

Gennaro Lettieri, Giuseppe Cotruvo, Carla Iodice, Maggioli Editore

Il volume è indirizzato a quanti intendono accedere ai corsi di specializzazione sul sostegno didattico agli alunni con disabilità nella scuola dell’infanzia, nella scuola primaria, nella scuola secondaria di I e II grado.

 

 

TFA Sostegno VII ciclo: esempi di quiz 

Di seguito un approfondimento da parte del professor Giuseppe Cotruvo su come prepararsi alla prova preselettiva con alcuni esempi di quiz:

TFA Sostegno VII ciclo, preparazione alle prove

Per la preparazione delle tre prove del TFA Sostegno, consigliamo i due volumi seguenti:

TFA Sostegno nella Scuola secondaria di primo e secondo grado

Rosanna Calvino, Mariasole La Rana, Maggioli Editore

Il volume è indirizzato a quanti intendono accedere ai corsi di specializzazione universitari per il sostegno didattico agli alunni con disabilità e costituisce un valido strumento per tutto il percorso formativo dei candidati, dai test d’ingresso all’esame finale.

 

TFA Sostegno Tracce per la prova scritta per l’ammissione ai corsi di specializzazione

Rosanna Calvino, Maggioli Editore

Il testo, strutturato in tracce svolte, offre un’ampia trattazione degli argomenti previsti dal programma d’esame (D.M. del 30 settembre 2011), e sviluppa un consistente numero di tracce che sono state oggetto delle precedenti prove concorsuali.

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome