Home Concorsi pubblici Concorsi Regione Molise, 35 posti Centri per l’Impiego: come partecipare

Concorsi Regione Molise, 35 posti Centri per l’Impiego: come partecipare

Elena Bucci

*Aggiornamento del 25/01/2022: Pubblicato in Gazzetta l’avviso relativo ai Concorsi Regione Molise per i Centri per l’Impiego, sarà possibile fare domanda fino al 25 febbraio 2022.

Leggi l’avviso

Nuovi Concorsi Regione Molise: negli ultimi giorni sono stati pubblicati alcuni bandi di concorso per l’assunzione di un totale complessivo di 35 unità di personale a tempo pieno ed indeterminato suddiviso in diversi profili professionali, già anticipati dalla determinazione della Giunta regionale risalente al 27 dicembre 2021. In particolar modo, 29 di questi sono riservati ai profili di Specialista e Operatore del Mercato del Lavoro, destinati al potenziamento dei Centri per l’impiego della regione.

Le ultime novità sui Concorsi pubblici

Nei prossimi paragrafi vediamo quali sono i requisiti richiesti, come partecipare alla procedura concorsuale e le prove d’esame previste dai bandi.

Concorsi Regione Molise: profili professionali

I 29 posti riservati ai profili di Specialista e Operatore del Mercato del lavoro sono così suddivisi per profilo professionale:

  • 18 unità di personale con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato e a tempo pieno in categoria D, nel profilo professionale di specialista in mercato e servizi per il lavoro – scarica il bando;
  • 11 unità di personale con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato e a tempo pieno in categoria C, nel profilo professionale di operatore mercato del lavoro – scarica il bando.

Inoltre, la Regione Molise ha bandito altri concorsi per unità di personale diplomato e laureato, suddivisi come segue:

Concorsi Regione Molise: requisiti

Gli aspiranti candidati, per avere accesso alla procedura concorsuale, dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti alla data di scadenza dei rispettivi bandi:

  • cittadinanza italiana o di uno degli stati membri dell’Unione europea;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato attivo;
  • età non inferiore a 18 anni e non essere in posizione di quiescenza né di collocamento a riposo ai sensi della vigente normativa in materia pensionistica;
  • assenza destituzione, dispensa, decadenza o licenziamento da altre P.A.;
  • non aver riportato condanne penali passate in giudicato né procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi della vigente normativa in materia, di poter costituire rapporti contrattuali con una pubblica amministrazione;
  • iscrizione nelle liste elettorali del Comune di appartenenza;
  • non essere stati interdetti dai pubblici uffici, né destituiti o dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione;
  • godimento dei diritti politici e civili;
  • non essere dichiarati decaduti da un impiego statale a seguito dell’accertamento che l’impiego stesso è stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabili;
  • ottima padronanza nell’uso del personal computer, in particolare del pacchetto Office e dei principali applicativi.
  • non essere decaduti dall’impiego per aver conseguito la nomina mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile o aver rilasciato dichiarazioni sostitutive di atti o fatti, false.

Inoltre, per quanto riguarda il bando per i 18 Specialisti in Mercato e Servizi per il Lavoro, è richiesto il possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

  • diploma di laurea in giurisprudenza, in economia, economia aziendale, discipline economiche e sociali e/o titoli equipollenti per legge;
  • laurea magistrale o specialistica del nuovo ordinamento universitario equiparata ai titoli precedentemente nominati;
  • laurea triennale ad indirizzo giuridico e/o economico.

Per il profilo professionale di Operatore Mercato del Lavoro, categoria C, è invece sufficiente il possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado rilasciato dopo un corso di studi di durata quinquennale.

Concorsi Regione Molise: invio domande

La domanda di ammissione alla procedura concorsuale, redatta in carta semplice secondo questo schema di domanda, debitamente firmata e corredata dal curriculum professionale e dalla copia di un documento di riconoscimento in corso di validità, deve essere inviata per via telematica al seguente indirizzo di posta elettronica certificata:
[email protected] (esclusivamente in formato “.pdf”).

Il termine ultimo per inoltrare le istanze di partecipazione è fissato al giorno 25 febbraio 2022.

Concorsi Regione Molise: prove d’esame

A seconda del numero di domande inoltrate per ciascun profilo professionale, potrà essere indetta una prova preselettiva, che consisterà in un questionario a risposta multipla.

Le prove d’esame a cui i candidati saranno sottoposti sono due:

  • prova scritta: prova teorico – pratica avente la finalità di verificare la capacità dei
    candidati di applicare le conoscenze possedute rispetto a situazioni specifiche e/o casi problematici e/o predisposizioni di documenti o atti amministrativi;
  • prova orale: tenderà ad accertare, oltre alla verifica della conoscenza della lingua straniera (inglese/francese) o dell’accertamento dell’adeguata conoscenza della lingua italiana per i candidati che non siano di nazionalità italiana, la conoscenza delle discipline elencate nel bando, la capacità del candidato di contestualizzare le proprie conoscenze, di sostenere tesi, di rispondere alle obiezioni e di mediare tra diverse posizioni. Il colloquio sarà anche orientato all’accertamento delle attitudini relazionali e comunicative del candidato.

Ad entrambe le prove selettive potrà essere attribuito un punteggio massimo di 30 punti e si intenderanno superate con un punteggio minimo di 21 punti.

Per la tua preparazione consulta lo Shop di Maggioli Editore




© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome