Home Concorsi pubblici Concorso Scuola Concorso ordinario Infanzia e Primaria, prova orale: come prepararsi

Concorso ordinario Infanzia e Primaria, prova orale: come prepararsi

Elena Bucci
concorso ordinario infanzia e primaria

Lo scorso 21 dicembre 2021, con lo svolgimento delle prove scritte, si è conclusa la prima fase selettiva del Concorso Ordinario Infanzia e Primaria. I candidati possono dunque visionare il punteggio della propria prova, per il cui superamento è necessario un minimo di 70/100.

Nel frattempo alcune URS hanno già reso nota l’estrazione della lettera da cui cominciare il turno della prova orale. 

Concorso Ordinario Infanzia e Primaria: tutte le novità

Nel prossimi paragrafi offriamo un approfondimento sulle modalità di svolgimento della prova orale e sulla preparazione mirata al suo superamento.

Di seguito il Manuale per la preparazione della prova orale.

Concorso Ordinario Infanzia e Primaria: procedura

La procedura selettiva del concorso per aspiranti docenti della scuola dell’Infanzia e e della Primaria, è stata semplificata con lo scopo di assicurare la pubblicazione annuale dei bandi di concorso ordinario e straordinario, e dunque seguirà le novità introdotte dal Decreto Sostegni bis, integrate nel decreto ministeriale, che consistono:

  • nell’eliminazione della prova preselettiva,
  • nella trasformazione della prova scritta in una prova computer based a risposta multipla.
Tolta la fase di preselezione, in conclusione, il Concorso Ordinario Infanzia e Primaria prevede due prove: una scritta ed una orale.

Concorso Ordinario Infanzia e Primaria: calendario

Nel frattempo alcune URS hanno già reso nota l’estrazione della lettera da cui cominciare il turno della prova orale e i calendari. Di seguito l’elenco in continuo aggiornamento:

Concorso Ordinario Infanzia e Primaria: prova orale

I candidati che avranno superato la precedente prova scritta, con un punteggio di almeno 70/100 punti, potranno accedere alla prova orale, la quale avrà una durata massima complessiva di 30 minuti e prevede:

  • per i posti comuni: è finalizzata all’accertamento della preparazione del candidato secondo quanto previsto dall’Allegato A di cui al Decreto Ministeriale e valuta la padronanza delle discipline, nonché la capacità di progettazione didattica efficace, anche con riferimento alle TIC, finalizzata al raggiungimento degli obiettivi previsti dagli ordinamenti didattici vigenti;
  • per i posti di sostegno: valuta la competenza del candidato nelle attività di sostegno all’alunno con disabilità volte alla definizione di ambienti di apprendimento, alla progettazione didattica e curricolare per garantire l’inclusione e il raggiungimento di obiettivi adeguati alle possibili potenzialità e alle differenti tipologie di disabilità, anche mediante l’impiego didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali.

Inoltre, nel corso di entrambe le procedure, sarà valutata anche la capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue nonché della specifica capacità didattica, che nel caso dei posti di sostegno contempla la didattica speciale.

L’obiettivo della prova orale è verificare il possesso da parte dei candidati dei requisiti indispensabili per intraprendere la professione di insegnante, vale a dire:

  • la padronanza dei saperi e delle discipline;
  • le strategie comunicative nel rapporto educativo;
  • la capacità operativa nella progettazione educativa e didattica;
  • la competenza a comunicare nella lingua straniera prescelta;
  • la disponibilità a proporre e a esercitare una didattica per competenze;
  • le metodologie didattiche anche per una scuola inclusiva;
  • le competenze per l’apprendimento permanente dell’Unione europea;
  • le soft skills che sono fondamentali per rapportarsi in modo efficace con gli altri;
  • la propensione alla studio e alla ricerca attraverso le tecnologie informatiche.

Concorso Ordinario Infanzia e Primaria: valutazione titoli e prove

Le commissioni giudicatrici dispongono di 250 punti così suddivisi:

  • 100 per la prova scritta,
  • 100 per la prova orale,
  • 50 per i titoli culturali e professionali.

Entrambe le prove scritta e orale si considerano superate con un punteggio di almeno 70/100. 

Concorso Ordinario Infanzia e Primaria: come prepararsi

Per la preparazione alla prova orale consigliamo il seguente volume, che contiene una selezione ragionata di lezioni simulate per la scuola dell’infanzia e per la scuola primaria, per prepararsi al meglio alla prova orale del concorso.

Ogni simulazione evidenzia in maniera chiara il seguente schema tipico di lezione:
› traccia; › argomento; › premessa; › analisi del contesto; › presentazione della classe o del gruppo/classe; › livelli essenziali di prestazione; › quadro normativo; › quadro teorico; › competenze “chiave” europee; › conoscenze, abilità e competenze; › pre-requisiti degli alunni; › promozione e sviluppo delle competenze; › indicatori; › obiettivi di apprendimento; › metodologie didattiche, strategie e strumenti; › tempi e spazi; › verifica; › valutazione del successo scolastico; › valutazione del successo formativo; › certificazione delle competenze.

Nella sezione online sono presenti ulteriori lezioni simulate e aggiornamenti normativi.

Come progettare e tenere una lezione efficace

Pietro Boccia, Maggioli Editore, Dicembre 2021

Il volume è uno strumento utilissimo per chi affronta la prova orale del Concorso per i docenti della scuola dell’infanzia e primaria.

>> Disponibile anche su Amazon <<

 

 




© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome