Home Concorsi pubblici Concorso Scuola Concorso educazione motoria, scuola primaria: bando entro febbraio 2022

Concorso educazione motoria, scuola primaria: bando entro febbraio 2022

Elena Bucci
concorso educazione motoria

*aggiornamento del 03/01/2022: pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, serie generale, n. 310 il testo della Legge di Bilancio 2022, approvata negli ultimi giorni del 2021 dal Parlamento. Come precedentemente anticipato, tra le tante misure, la legge stabilisce la graduale introduzione dell’insegnamento dell’educazione motoria nella scuola primaria da parte di docenti forniti di titolo idoneo, nelle classi quinte, a partire dall’anno scolastico 2022/2023, e quarte, a partire dall’anno scolastico 2023/2024.

Come si legge all’interno del documento: “I posti per l’insegnamento dell’educazione motoria nella scuola primaria, individuati dal decreto di cui al comma 335, in fase di prima applicazione, sono coperti con concorso per titoli ed esami abilitante, da bandire negli anni 2022 e 2023.

Per conoscere il contenuto del bando, i termini e le modalità di presentazione delle domande, i titoli valutabili, le modalità di svolgimento delle prove e i criteri di valutazione dei titoli e delle prove occorrerà attendere la pubblicazione del decreto del Ministro
dell’istruzione, da adottare entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della Legge di Bilancio.

Dunque entro il mese di febbraio 2022 si conosceranno tutti i dettagli del bando.

Legge di Bilancio 2022

Nuovo Concorso educazione motoria in arrivo entro febbraio 2022. Ad annunciarlo la Legge di Bilancio 2022, in attesa dell’approvazione definitiva, che propone di introdurre l’insegnamento curricolare dell’educazione motoria nelle classi quarte e quinte delle scuole primarie.

Il Ministero dell’istruzione è dunque autorizzato a bandire le procedure concorsuali per la copertura dei posti necessari per l’insegnamento dell’educazione motoria nella classe primaria a partire dall’anno scolastico 2022/2023.

Concorsi Scuola 2021: tutte le novità


Vediamo ora nel dettaglio tutte le informazioni utili circa il nuovo concorso per l’accesso all’insegnamento dell’educazione motoria nelle scuole primarie, in via di attivazione.

Concorso educazione motoria: Legge di Bilancio

Nel testo si legge, infatti, che “Al fine di conseguire gli obiettivi del Piano nazionale di ripresa e resilienza e di promuovere nei giovani, fin dalla scuola primaria, l’assunzione di comportamenti e stili di vita funzionali alla crescita armoniosa, alla salute, al benessere psico-fisico e al pieno sviluppo della persona, riconoscendo l’educazione motoria quale espressione di un diritto personale e strumento di apprendimento cognitivo, nelle more di una complessiva revisione dell’insegnamento dell’educazione motoria nella scuola primaria, è introdotto l’insegnamento curricolare dell’educazione motoria nella scuola primaria nelle classi quarte e quinte da parte di docenti forniti di idoneo titolo e la correlata classe di concorso “Scienze motorie e sportive nella scuola primaria”.”

L’introduzione dell’insegnamento dell’educazione motoria è prevista:

  • per la classe quinta a partire dall’anno scolastico 2022/2023,
  • per la classe quarta a partire dall’anno scolastico 2023/2024.

Concorso educazione motoria: requisiti

I candidati possono accedere all’insegnamento dell’educazione motoria nella scuola primaria a seguito del superamento di specifiche procedure concorsuali abilitanti.

Possono partecipare alle procedure concorsuali i soggetti in possesso di:

  • laurea magistrale conseguita nella classe LM-67 «Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattative»,
  • laurea magistrale nella classe LM-68 «Scienze e tecniche dello sport».
  • laurea magistrale nella classe di concorso LM-47 «Organizzazione e gestione dei servizi per lo sport e le attività motorie»,
  • titoli di studio equiparati alle predette lauree magistrali ai sensi del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 9 luglio 2009, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 7 ottobre 2009, n. 233: 53/S Organizzazione e gestione dei servizi per lo sport e le attività motorie; 75/S Scienze e tecnica dello sport; 76/S Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattative.

Saranno, inoltre, richiesti i 24 CFU/CFA, acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra curricolare nelle discipline antropo-psico pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche.

Concorso educazione motoria: la procedura

Nel testo della Legge di Bilancio 2022, entrata in vigore a fine dicembre 2021, si legge che il superamento del concorso stesso comporterà l’abilitazione all’insegnamento di educazione motoria.

La procedura concorsuale, infatti, sarà articolata in:

  • valutazione dei titoli;
  • esame abilitante.

Il contenuto del bando, i termini per la presentazione delle domande, le modalità di svolgimento delle prove d’esame e i posti totali disponibili saranno disciplinati con un decreto del Ministero dell’Istruzione, da adottare entro 60 giorni dall’entrata in vigore della Legge di Bilancio 2022. Entro il mese di febbraio 2022, dunque, si conosceranno tutti i dettagli del bando.

Nel testo si legge che il decreto annuale del Ministro dell’istruzione, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, sarà “da adottare entro il mese di gennaio precedente all’anno scolastico di riferimento, e, in sede di prima attuazione, entro il mese di febbraio 2022.”

Concorso Ordinario Infanzia e Primaria, bozza del decreto: prove e valutazione titoli




© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome