Home Concorsi pubblici Concorso Scuola Concorso Ordinario Infanzia e Primaria: prove scritte dal 13 dicembre

Concorso Ordinario Infanzia e Primaria: prove scritte dal 13 dicembre

Elena Bucci
concorso ordinario infanzia e primaria

*aggiornamento del 23/11/2021: Contestualmente alla pubblicazione del Decreto dipartimentale in Gazzetta Ufficiale, il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato l’avviso contenente il calendario delle prove scritte del concorso ordinario Infanzia e Primaria. Le date delle prove sono le seguenti:

Tipologia di posto Data Turno
Posto comune – scuola dell’infanzia Lunedì 13 dicembre 2021 Mattutino
Pomeridiano
Martedì 14 dicembre 2021 Mattutino
Pomeridiano
Posto di sostegno – scuola dell’infanzia Mercoledì 15 dicembre 2021 Mattutino
Posto di sostegno – scuola primaria Giovedì 16 dicembre 2021 Mattutino
Pomeridiano
Posto comune – scuola primaria Venerdì 17 dicembre 2021 Mattutino
Pomeridiano
Lunedì 20 dicembre 2021 Mattutino
Pomeridiano
Martedì 21 dicembre 2021 Mattutino

 

L’elenco delle sedi d’esame, con la loro esatta ubicazione e con l’indicazione della destinazione dei candidati, è comunicato dagli USR presso i quali si svolge la prova almeno quindici giorni prima della data di svolgimento delle prove tramite avviso pubblicato nei rispettivi albi e siti internet. Le operazioni di identificazione avranno inizio alle ore 08.00 per il turno mattutino e alle ore 13.30 per il turno pomeridiano. Il turno mattutino è previsto dalle 9:00 alle 10.40 e il turno pomeridiano dalle 14:30 alle 16:10.

Leggi l’avviso

*aggiornamento del 19/11/2021: Il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato il decreto recante le disposizioni riguardo il presente Concorso Ordinario Infanzia e Primaria e le future procedure.

Nel documento sono rese note le modalità di redazione dei quesiti della prova scritta, i programmi delle prove, i requisiti dei componenti delle commissioni cui spetta la valutazione della prova scritta e della prova orale, i titoli valutabili e il relativo punteggio. Di seguito il Manuale per la preparazione alla prova scritta.

Le predette informazioni sono approfondite nei prossimi paragrafi.

Decreto ministeriale

***

Nel corso dell’incontro tra le Organizzazioni Sindacali e il Ministero dell’Istruzione, tenuto martedì 26 ottobre 2021 per discutere e organizzare l’avvio dei concorsi ordinari e straordinari per la scuola, è stata illustrata la bozza del decreto che integra le novità introdotte dal Decreto Sostegni bis.

Ricordiamo in particolare che tra le novità non è prevista la riapertura dei termini, dunque possono partecipare al concorso solamente coloro che hanno già presentato la domanda entro il 31 luglio 2020.

Inoltre, il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi ha recentemente annunciato che le prove del suddetto concorso si terranno entro il mese di dicembre 2021.

Concorsi Scuola 2021: tutte le novità

Vediamo ora nel dettaglio tutte le novità riguardo il concorso ordinario per l’infanzia e la primaria, le prove d’esame previste dalla bozza del decreto e la valutazione dei titoli.

Indice dei contenuti:

Concorso Ordinario Infanzia e Primaria: chi partecipa

Innanzitutto, come anticipato sopra e secondo quanto stabilito dal decreto, potranno partecipare al concorso solamente i candidati che hanno già presentato la domanda entro il 31 luglio 2020.

I termini per partecipare a questa procedura concorsuale, di conseguenza, non saranno riaperti. Alla luce di quanto determinato dal Decreto Sostegni bis, non vi sarà nemmeno la possibilità di cambiare la scelta della regione.

Concorso Ordinario Infanzia e Primaria: procedura

Durante un intervento al convegno sugli Stati generali dell’Istruzione ad Arezzo, il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi ha rivelato che le prove dei concorsi per infanzia e primaria (in riferimento ai concorsi precedentemente banditi nel 2020) saranno svolte entro il mese di dicembre 2021.

Nel decreto sono state integrate le novità introdotte dal Decreto Sostegni bis, che prevede una semplificazione delle procedure concorsuali attraverso l’eliminazione della prova preselettiva la trasformazione della prova scritta in una prova computer based a risposta multipla.
Il Concorso Ordinario Infanzia e Primaria prevede quindi due prove: una scritta ed una orale.

Concorso Ordinario Infanzia e Primaria: prova scritta

Come specificato nel decreto, la prova scritta del concorso, la prima delle due fasi previste dalla nuova procedura di selezione, consisterà in una prova computer based a risposta multipla, dalla durata di 100 minuti e consistente nella risoluzione di un totale di 50 quesiti, distinti per procedura come segue:

Posti comuni Posti di sostegno
40 quesiti a risposta multipla, volti all’accertamento delle competenze e delle conoscenze in relazione alle discipline oggetto di insegnamento nella scuola primaria e ai campi di esperienza nella scuola dell’infanzia 40 quesiti a risposta multipla inerenti alle metodologie didattiche da applicarsi alle diverse tipologie di disabilità, finalizzati a valutare le conoscenze dei contenuti e delle procedure volte all’inclusione scolastica degli alunni con disabilità.
5 quesiti a risposta multipla sulla conoscenza della lingua inglese al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue 5 quesiti a risposta multipla sulla conoscenza della lingua inglese al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue
5 quesiti a risposta multipla sulle competenze digitali inerenti l’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali più efficaci per potenziare la qualità dell’apprendimento. 5 quesiti  a risposta multipla sulle competenze digitali inerenti l’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali più efficaci per potenziare la qualità dell’apprendimento.

 

I quesiti saranno somministrati in ordine casuale ai candidati, ed ognuno di questi avrà quattro opzioni tra cui scegliere, di cui solo una giusta. Inoltre, la prova è superata dai candidati che conseguano il punteggio complessivo di almeno 70 punti.

Concorso Ordinario Infanzia e Primaria, prova scritta: come prepararsi [VIDEO]

Come prepararsi alla prova scritta?

Per la preparazione al concorso consigliamo il seguente manuale, che rappresenta un’ampia rassegna di quesiti a risposta multipla con soluzione commentata sulle seguenti materie:

  • metodologie didattiche e programmazione per la scuola dell’infanzia e la scuola primaria;
  • metodologie didattiche da applicarsi alle diverse tipologie di disabilità per la scuola dell’infanzia e primaria;
  • legislazione scolastica e riforme ordinamentali (sistema scolastico italiano, autonomia scolastica e organizzazione del sistema, stato giuridico del docente, governance delle istituzioni scolastiche);
  • teorie e metodologie della didattica (ambienti di apprendimento e metodologie, organizzazione e gestione di una lezione efficace, uso delle tecnologie dell’informazione, LIM e sussidi multimediali, CLIL);
  • sistema di valutazione scolastico (INVALSI, valutazione degli apprendimenti);
  • scuola dell’inclusione (didattica speciale, disabilità certificata, DSA, BES);
  • dimensione europea della scuola;
  • lingua inglese;
  • informatica.

Nella sezione online è disponibile un simulatore di quiz per continuare ad esercitarsi in vista della prova.

Concorso Infanzia e Primaria Prova scritta – Quiz a risposta multipla svolti e commentati

Rosanna Calvino, Leonilde Barone, Paolo Ammendola

Maggioli editore, Novembre 2021

 

 

 

Concorso Ordinario Infanzia e Primaria: prova orale

I candidati che avranno superato la precedente prova scritta, con un punteggio di almeno 70/100 punti, potranno accedere alla prova orale, la quale avrà una durata massima complessiva di 30 minuti.

  • per i posti comuni: è finalizzata all’accertamento della preparazione del candidato secondo quanto previsto dall’Allegato A di cui al Decreto Ministeriale e valuta la padronanza delle discipline, nonché la capacità di progettazione didattica efficace, anche con riferimento alle TIC, finalizzata al raggiungimento degli obiettivi previsti dagli ordinamenti didattici vigenti;
  • per i posti di sostegno: valuta la competenza del candidato nelle attività di sostegno all’alunno con disabilità volte alla definizione di ambienti di apprendimento, alla progettazione didattica e curricolare per garantire l’inclusione e il raggiungimento di obiettivi adeguati alle possibili potenzialità e alle differenti tipologie di disabilità, anche mediante l’impiego didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali.

Inoltre, nel corso di entrambe le procedure, sarà valutata anche la capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue nonché della specifica capacità didattica, che nel caso dei posti di sostegno contempla la didattica speciale.

Come prepararsi alla prova orale?

Per la preparazione alla prova orale consigliamo il seguente volume, che contiene una selezione ragionata di lezioni simulate per la scuola dell’infanzia e per la scuola primaria, per prepararsi al meglio alla prova orale del concorso:

Come progettare e tenere una lezione efficace

Pietro Boccia, Maggioli Editore, Dicembre 2021

Il volume è uno strumento utilissimo per chi affronta la prova orale del Concorso per i docenti della scuola dell’infanzia e primaria.

Concorso Ordinario Infanzia e Primaria: valutazione titoli e prove

Le commissioni giudicatrici dispongono di 250 punti così suddivisi:

  • 100 per la prova scritta,
  • 100 per la prova orale,
  • 50 per i titoli culturali e professionali.

Entrambe le prove scritta e orale si considerano superate con un punteggio di almeno 70/100. 

Titoli di accesso per i prossimi concorsi 

Secondo il Decreto ministeriale pubblicato dal Ministero dell’Istruzione il 19 novembre 2021,  sono ammessi a partecipare alle procedure per i posti comuni delle prossime procedure concorsuali  i candidati in possesso di uno dei seguenti titoli:

  • titolo di abilitazione all’insegnamento conseguito presso i corsi di laurea in scienze
    della formazione primaria o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in
    Italia ai sensi della normativa vigente;
  • diploma magistrale con valore di abilitazione e diploma sperimentale a indirizzo
    linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali, o analogo titolo di abilitazione
    conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente, conseguiti, comunque, entro l’anno scolastico 2001/2002 e, in particolare:
    – per i posti comuni della scuola primaria, il candidato in possesso del titolo di studio conseguito entro l’anno scolastico 2001-2002, al termine dei corsi quadriennali e quinquennali sperimentali dell’istituto magistrale, iniziati entro l’anno scolastico 1997-1998 aventi valore di abilitazione ivi incluso il titolo di diploma di sperimentazione ad indirizzo linguistico di cui alla Circolare Ministeriale 11 febbraio 1991, n. 27;
    – per i posti comuni della scuola dell’infanzia, il candidato in possesso del titolo di studio conseguito entro l’anno scolastico 2001-2002, al termine dei corsi triennali e quinquennali sperimentali della scuola magistrale, ovvero dei corsi quadriennali o quinquennali sperimentali dell’istituto magistrale, iniziati entro l’anno scolastico 1997-1998 aventi valore di abilitazione ivi incluso il titolo di diploma di sperimentazione ad indirizzo linguistico di cui alla Circolare Ministeriale 11 febbraio 1991, n. 27.

Per le procedure per i posti di sostegno su infanzia e primaria, è richiesto inoltre il possesso dello specifico titolo di specializzazione sul sostegno conseguito ai sensi della normativa vigente o di analogo titolo di specializzazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome