Home Concorsi pubblici Concorso Regione Sardegna 2021, 39 funzionari amministrativi: online il bando

Concorso Regione Sardegna 2021, 39 funzionari amministrativi: online il bando

Aperto anche alle lauree triennali

Elena Bucci

Nuove assunzioni in Sardegna: indetto un nuovo Concorso Regione Sardegna 2021, per esami, finalizzato al reclutamento a tempo pieno e indeterminato di 39 unità di personale da inquadrare presso l’Amministrazione e gli enti del sistema Regione, nella categoria D – livello retributivo D1, area economico-finanziaria.

I candidati vincitori del concorso saranno assegnati come di seguito indicato:

  • 20 all’Amministrazione regionale;
  • 3 all’Agenzia Conservatoria delle Coste della Sardegna;
  • 1 all’Agenzia regionale per la ricerca in agricoltura (AGRIS);
  • 9 all’Azienda regionale per l’edilizia abitativa (AREA);
  • 2 all’Agenzia regionale per il sostegno all’agricoltura (ARGEA);
  • 1 all’Agenzia Sardegna ricerche;
  • 1 all’Ente Acque della Sardegna (ENAS);
  • 2 all’Ente regionale per il diritto allo studio universitario di Cagliari (ERSU Cagliari).

Il bando specifica, inoltre, la presenza di una riserva del 30% a favore dei volontari in ferma breve e ferma prefissata delle Forze armate congedati senza demerito, ovvero durante il periodo di rafferma nonché dei volontari in servizio permanente.

Concorso ATS Sardegna, 223 amministrativi: come partecipare

Vediamo nel dettaglio tutti i requisiti richiesti per la partecipazione al concorso, le modalità di invio della domanda e le prove d’esame previste.

Concorso Regione Sardegna 2021: chi partecipa

Gli aspiranti candidati, per poter partecipare alla procedura selettiva, devono, entro la data di scadenza del bando di concorso:

  • essere in possesso della cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione europea;
  • avere un’età non inferiore ad anni 18;
  • essere in possesso dell’idoneità fisica all’impiego;
  • godere dei diritti civili e politici;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento ovvero dichiarati decaduti da un pubblico impiego, ai sensi della vigente normativa in materia;
  • non aver riportato condanne penali passate in giudicato che comportano l’interdizione dai pubblici uffici o l’estinzione del rapporto di lavoro;
  • per i candidati soggetti all’obbligo di leva, avere una posizione regolare secondo la normativa applicabile.

Inoltre, i candidati devono essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

  • laurea triennale (L) nelle seguenti classi di laurea o equiparate: Scienze economiche
    (L33); Scienza dell’economia e della gestione aziendale (L18); Scienze dei servizi
    giuridici (L-14); Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione (L-16); Scienze
    politiche e delle relazioni internazionali (L-36), Statistica (L-41);
  • laurea magistrale (LM), appartenente ad una delle seguenti classi: Scienze dell’economia (LM-56); Scienze economico – aziendali (LM-77) – Giurisprudenza (LMG-01); Scienze delle Pubbliche Amministrazioni (LM-63); Relazioni internazionali (LM-52); Scienza della politica (LM-62); Finanza (LM-16), Scienze statistiche (LM-82) o altra laurea specialistica (LS) o magistrale (LM) secondo l’equiparazione stabilita dal decreto interministeriale del 9 luglio 2009;
  • diploma di laurea (DL), in Economia e commercio, Giurisprudenza e Scienze politiche
    conseguito secondo il previgente ordinamento, ovvero titoli equipollenti ed equiparati
    secondo la normativa vigente.

Concorso Regione Sardegna 2021: invio domanda

La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere presentata esclusivamente tramite
procedura telematica entro e non oltre il 6 dicembre 2021.

La procedura telematica si svolge in due fasi:

  • accesso del candidato alla piattaforma, disponibile all’indirizzo sardegna.concorsismart.it, mediante il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), Carta di Identità Elettronica (CIE) o Tessera Sanitaria/Carta Nazionale dei Servizi (TS-CNS). Il candidato, dopo aver effettuato l’accesso, dovrà completare la registrazione alla piattaforma inserendo i dati mancanti e autorizzando il trattamento dei dati richiesti per la partecipazione alle procedure concorsuali;
  • selezione del concorso in oggetto, compilazione della domanda e invio della candidatura.

Qualora il candidato intenda modificare la propria candidatura già trasmessa dovrà richiedere la riapertura della stessa inviando un’e-mail all’indirizzo assistenza@concorsismart.it entro le ore 14 del giorno 6 dicembre 2021.

La riapertura della candidatura comporta l’invalidità del precedente invio e pertanto la domanda, una volta effettuate le modifiche, dovrà essere rinviata.

Concorso Regione Sardegna 2021: prove d’esame

La procedura di selezione del Concorso Regione Sardegna 2021 si compone di sole due fasi: una prova scritta ed una orale.

La prova scritta, che si intenderà superata con una votazione minima di 15/25, prevede la risoluzione di 50 quesiti con risposta a scelta multipla volti a verificare le conoscenze afferenti alle seguenti materie:

  • diritto costituzionale;
  • diritto amministrativo;
  • scienza delle finanze;
  • diritto tributario;
  • contabilità aziendale e analisi e contabilità dei costi;
  • elementi di statistica economica;
  • diritto dell’Unione europea, con particolare riferimento alla disciplina dei fondi strutturali;
  • contabilità pubblica e regionale, con particolare riferimento ai principi contabili in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni;
  • organizzazione e ordinamento della Regione Autonoma della Sardegna;
  • codice di comportamento dei dipendenti regionali.

La prova orale, volta a completare il quadro conoscitivo della Commissione sul grado complessivo di preparazione del candidato, verterà sulle materie della prova scritta o su alcune di esse. Nel corso del colloquio, inoltre, verrà accertata la conoscenza e la capacità di utilizzare le apparecchiature e le applicazioni informatiche più diffuse, la conoscenza della lingua sarda e della lingua inglese.

Anche questa seconda prova si considera superata con un punteggio di almeno 15/25.

Il punteggio complessivo attribuibile al candidato per la valutazione della prova scritta e della prova orale è pari a 50 punti, così suddivisi:

  • prova scritta: punteggio massimo 25 punti;
  • prova orale: punteggio massimo 25 punti.

Scarica il bando.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome