Home Economia Passenger Locator Form 2021 (PLF) per viaggi Ue: come compilarlo e scaricarlo

Passenger Locator Form 2021 (PLF) per viaggi Ue: come compilarlo e scaricarlo

Non solo Green Pass: all'arrivo nei paesi Ue occorre esibire anche il Passenger Locator Form

Chiara Arroi
passenger locator form obbligatorio

Non solo Green Pass, chi viaggia all’estero quest’estate deve prepararsi a esibire un altro documento obbligatorio e richiesto dalle autorità dei paesi di arrivo: il EU Passenger Locator Form europeo.

Non lasciamoci spaventare dal termine inglese, si tratta di un modulo che funge da “localizzatore”, con tutti i dati di contatto dei viaggiatori, utilizzato dalle Autorità sanitarie in caso di contagio da malattia infettiva, contratto a bordo dei mezzi di trasporto (aerei, navi, traghetti, treni, auto). Dovrà essere mostrato in caso di controllo insieme al Green Pass europeo.

Per ottenere il modulo, chiamato anche in maniera abbreviata EU dPLF, occorre registrarsi effettuando il login. Qualora non ci fosse modo di farlo, può essere sufficiente anche il modulo cartaceo. E’ obbligatorio, e chi non lo esibisce ai controlli rischia di non partire e anche di incorrere in multe salate.

Devono averlo tutti i turisti e viaggiatori che si spostano in europa per turismo o altro: è richiesta per andare in Grecia, in Italia, in Spagna e, in generale, in tutti i Paesi parte dell’Unione eruopea. A chi ne è sprovvisto viene impedito di partire.

Per l’Italia tutti i passeggeri che vogliono entrare devono compilare il modulo di localizzazione del passeggero digitale prima del proprio ingresso sul territorio nazionale.

Una volta inviato il modulo, il passeggero riceve all’indirizzo e-mail indicato in fase di registrazione, il dPLF in formato pdf e QRcode che doeve mostrare direttamente dal suo smartphone (in formato digitale) al momento dell’imbarco. Il passeggero può anche stampare una copia del dPLF.

>> Viaggi all’estero 2021: liste paesi vietati e consentiti per turismo <<

Dal momento che molti Paesi europei lo stanno richiedendo a chi prenota oggi le vacanze viaggiando su trasporto pubblico, in questo articolo spieghiamo in breve cos’è il Passenger Locator Form, a cosa serve, chi lo richiede e come ottenerlo, sia in formato cartaceo che digitale.

Passenger Locator Form: cos’è

Come anticipato all’inizio, si tratta di un modulo che contiene i dati di localizzazione del cittadino che viaggia utilizzando un mezzo di trasporto via mare, via terra o via aerea. Viene appunto utilizzato dalle autorità sanitarie del luogo nel caso in cui si verifichi un contagio da malattia infettiva (in questo caso da covid) durante il viaggio a bordo di navi, traghetti, aerei, treni, autobus. E viene pertanto utilizzato per tracciare tutti i contatti utili e interessati da quel potenziale o effettivo contagio.

> Green Pass App IO: come visualizzarlo, scaricarlo e salvare il Qr Code <

Chi deve compilare il Passenger Locator Form

Si tratta di un documento molto importante dal punto di vista della tutela della salute dei cittadini che si spostano tra confini nazionali, ecco perchè chiunque viaggi utilizzando un mezzo di trasporto via mare, via terra, via aereo deve compilare questo Form.

E’ obbligatorio per tutti. A chiunque infatti può essere richiesto di esibirlo ai controlli. E chi non ce l’ha rischia pesanti multe.

In teoria sul sito ufficiale viene ribasito come sia sufficiente compilare un solo modulo (e non uno per viaggiatore) in questi casi:

  • quando si viaggia in famiglia
  • quando si viaggia in gruppo tra amici e parenti
  • quando si viaggia in coppia
  • in qualunque occasione si viaggi insieme.

Sottolineamo però che l’Italia non è così permissiva in proposito, e obbliga alla compilazione del formulario ogni membro un viaggio: è necessario infatti compilare un modulo per ciascun passeggero adulto; in caso di presenza di minori quest’ultimi potranno essere registrati nel modulo dell’adulto accompagnatore. In caso di minori non accompagnati, il dPLF dovrà essere compilato dal tutore prima della partenza.

Passenger Locator Form: quando è obbligatorio 

Come è stato detto in precedenza, il locator form è sempre obbligatorio quando si viaggia in paesi dell‘Unione europea su un mezzo di trasporto:

  • via mare,
  • via terra,
  • via aerea.

Passenger Locator Form: i dati richiesti 

Per ottenere il modulo da esibire occorre fornire alcune informazioni obbligatorie, queste:

  • informazioni sul viaggio e sul mezzo di trasporto utilizzato,
  • informazioni personali,
  • informazioni di contatto,
  • indirizzo permanente,
  • indirizzo temporaneo e dove si starà durante il viaggio,
  • indirizzo e alloggio precedente all’arrivo,
  • i compagni di viaggio,
  • uno o più contatti di emergenza

Passenger Locator Form digitale: come ottenerlo

La prima modalità consigliata è quella di ottenere il Passenger Locator Form digitale, effettuando il login e compilandolo direttamente online. Per quanto riguarda il PLF per entrare in Italia si fa tutto in 4 step:

  • registrarsi sul sito di EU PLF https://app.euplf.eu/#/
  • compilare il dPLF online;
  • verificare e inviare il DPLF compilato online
  • si riceve il Qr Code con cui è possibile scaricare il PLF

Passenger Locator Form cartaceo: come ottenerlo 

In casi eccezionali ed solo in caso di impedimenti tecnologici, per entrare in Italia resta per ora possibile compilare il modulo cartaceo (in questo caso valido secondo le regole italiane). Si precisa che l’autodichiarazione resa alla Polizia di Frontiera dovrà sempre essere esibita in versione cartacea.

>> Scarica qui il Passenger Locator Form cartaceo <<

Passenger Locator Form: i controlli 

Se vi state chiedendo chi e come può controllare l’effettiva compilazione del form di localizzazione europea ecco a voi le risposte.

Innanzitutto ribadiamo che si tratta di un modulo europeo, quindi i controlli possono avvenire in entrata in uno qualunque degli stati memebri dell’Unione europea. Non fanno eccezione le mete estive di vacanza come Italia, Grecia, Malta, ecc).

Solitamente il controllo avveràà appunto all’arrivo nel Paese: in aeroporto, alla polizia di frontiera, allo sbarco dalla nava o traghetto, in stazione.

Passenger Locator Form: tutti i link per scaricarlo 

In questa sezione inseriamo i principali link per scaricare il PLF dai portali dei vari paesi Ue e non solo (anche il Regno unito che non è più parte dell’Ue) che lo richiedono, Grecia e Italia in primis:

  • Scarica qui il PLF per l‘Italia >> https://app.euplf.eu/#/
  • Scarica qui il PLF per Malta >> https://app.euplf.eu/#/
  • Scarica qui il PLF per la Grecia >> https://travel.gov.gr/#/
  • Scarica qui il PLF per il Regno Unito >> https://www.gov.uk/provide-journey-contact-details-before-travel-uk
  • Scarica qui il PLF per la Spagna >> https://www.spth.gob.es/
  • Scarica qui il PLF per il Portogallo >> https://portugalcleanandsafe.pt/en/passenger-locator-card
  • Scarica il PLF per l’Irlanda >> https://cvd19plf-prod1.powerappsportals.com/en-us/
  • Scarica il PLF per la Croazia >> https://entercroatia.mup.hr/
  • Scarica il PLF per Cipro >> https://cyprusflightpass.gov.cy/

 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome