Home Lavoro Apprendistato agevolato 2021: sgravi contributivi totali assunzioni. Istruzioni Inps

Apprendistato agevolato 2021: sgravi contributivi totali assunzioni. Istruzioni Inps

apprendistato agevolato 2021

Via alle domande per le assunzioni con contratti di Apprendistato agevolato 2021 per le piccole imprese. Tutto ciò si traduce nella possibilità di assumere giovani apprendistati approfittando degli sgravi al 100% per tre anni sul pagamento dei contributi.

Il via è arrivato direttamente dall’Inps con la circolare del 18 giugno e un post diffuso sul portale dell’ente, in cui viene espressamente chiarito come “Lo sgravio si applica per i periodi contributivi maturati nei primi tre anni di contratto; per gli anni di contratto successivi al terzo, invece, resta ferma l’aliquota contributiva del 10%. L’esenzione contributiva è stata prorogata per il 2021″.

Con la circolare INPS 18 giugno 2021, n. 87, l’Istituto riassume la normativa del contratto di apprendistato di primo livello, il regime contributivo applicabile alle assunzioni, le condizioni per l’applicazione dello sgravio e fornisce le istruzioni per la compilazione del flusso UNIEMENS.

Ecco in dettaglio chi può beneficiare della decontribuzione agevolata, le istruzioni e come fare domanda.

Apprendistato agevolato: sgravio prorogato al 2021

La legge 27 dicembre 2019, n. 160, ha introdotto uno sgravio contributivo integrale per le assunzioni con contratto di apprendistato di primo livello: per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore, in favore dei datori di lavoro che occupano alle proprie dipendenze un numero di addetti pari o inferiore a 9.

Lo sgravio si applica per i periodi contributivi maturati nei primi 3 anni di contratto; per gli anni di contratto successivi al terzo, invece, resta ferma l’aliquota contributiva del 10%. L’agevolazione è poi stata prorogata anche per il 2021, motivo per cui le piccole imprese fino a 9 dipendenti possono ancora approfittarne.

L’esenzione contributiva è stata infatti rinnovata per l’anno 2021 dal comma 12 dell’articolo 15-bis del decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137, convertito, con modificazioni, dalla legge 18 dicembre 2020, n. 176.

Con la circolare Inps del 18 giugno il nostro Istituto di predivenza fornisce le istruzioni per le microimprese per ottenerlo.

Apprendistato: quando si ottiene lo sgravio contributi

Possono ottenere la decontribuzione integrale i datori di lavoro che:

  • hanno fino a 9 dipendenti, sono quindi microimprese,
  • hanno in essere un contratto di apprendistato di primo livello (cioè per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore),
  • i contratti di apprendistato di primo livello devono essere stipulati nell‘anno 2020 e nell’anno 2021.

Apprendistato agevolato 2021: come funziona lo sgravio integrale 

In presenza di queste 3 precise condizioni sopraelencate è riconosciuto ai datori di lavoro uno sgravio contributivo del 100% con riferimento alla contribuzione dovuta ai sensi dell’articolo 1, comma 773, quinto periodo, della legge n. 296/2006, per i periodi contributivi maturati nei primi tre anni di contratto, fermo restando il livello di aliquota del 10% per i periodi contributivi maturati negli anni di contratto successivi al terzo.

Lo sgravio comporta per i primi 36 mesi di contratto di apprendistato l’azzeramento dell’aliquota contributiva a carico del datore di lavoro

Quindi per gli anni di contribbuzione successivi al terzo verrà applicata invece una aliquota contributiva del 10%

Come specificato dall’Inps, a favore dei lavoratori assunti con contratto di apprendistato, si devono applicare queste tutele assicurative obbligatorie:

  • IVS (invalidità, vecchiaia e superstiti);
  • assegno per il nucleo familiare;
  • assicurazione contro le malattie;
  • maternità;
  • assicurazione sociale per l’impiego (ASpI);
  • assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali (INAIL).

Si otterà l’agevolazione contributiva per tutti i contratti di apprendistato che rispecchino i requisiti sopraelencati e che siano stati stipulati nei seguenti periodi:

  • nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2020 e il 31 dicembre 2020,
  • o tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2021.

Sgravio contributi apprendistato: compilazione flussi Uniemens

Come specifica l’Inps nella circolare, per le assunzioni con decorrenza gennaio 2020, per i lavoratori interessati allo sgravio, i datori di lavoro compileranno il flusso Uniemens sempre valorizzando, nell’elemento <Qualifica1> il codice “5”, avente il significato di “Apprendista” e nell’elemento <TipoLavoratore> il codice “PA” avente il significato di “Apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore”.

Per i primi tre anni di apprendistato, nell’elemento <TipoContribuzione> si dovranno invece riportare codici differenti, a seconda dell’anno di godimento dello sgravio, come di seguito riportati:

JA Apprendista per cui spetta lo sgravio del 100% dei contributi a carico del datore di lavoro (art. 1, comma 8, della legge n. 160/2019 e dal comma 12 dell’art. 15 bis del D.L. n. 137/2020) – primo anno di sgravio.
JB Apprendista per cui spetta lo sgravio del 100% dei contributi a carico del datore di lavoro (art. 1, comma 8, della legge n. 160/2019 e dal comma 12 dell’art. 15 bis del D.L. n. 137/2020) – secondo anno di sgravio.
JC Apprendista per cui spetta lo sgravio del 100% dei contributi a carico del datore di lavoro (art. 1, comma 8, della legge n. 160/2019 e dal comma 12 dell’art. 15 bis del D.L. n. 137/2020) – terzo anno di sgravio.

 

(Fonte Inps)

>> Scarica qui la Circolare Inps n. 87 del 18 giugno 2021



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome