Home Concorsi pubblici Concorso Regione Marche, 56 funzionari: cambiano le prove d’esame. Preselezione a maggio

Concorso Regione Marche, 56 funzionari: cambiano le prove d’esame. Preselezione a maggio

Elena Bucci
concorso regione marche

*aggiornamento delle 17.51: Nell’area riservata della piattaforma “cohesionworkpa” è stata pubblicata la convocazione alla prova preselettiva del Concorso Regione Marche funzionari. L’appuntamento è al Palaprometeo di Ancona il 13 e il 14 Maggio 2021.

Leggi l’avviso

La prova, in base alle indicazioni fornite dal bando, consisterà in una serie di quesiti a risposta multipla sulle materie delle prove d’esame e sul ragionamento logico, deduttivo o numerico.

 

Il 14 aprile sul sito della Regione Marche è stata pubblicata una comunicazione ufficiale in cui si rendono note alcune modifiche ai candidati al Concorso Regione Marche per la copertura di 92 posti nei profili professionali di assistente e funzionario a tempo pieno ed indeterminato

Il bando è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale numero 14 dello scorso 19 febbraio, ma per il momento le novità e i cambiamenti apportati dalla Regione riguardano solamente il profilo per laureati, dunque i 56 posti di funzionario amministrativo e finanziario.

Concorso Regione Marche, 92 posti area amministrativa: requisiti e prove

Vediamo ora nel dettaglio in cosa consistono le nuove modifiche al concorso.

Concorso Regione Marche: cosa cambia

Come sottolinea il Decreto n. 222 della Regione Marche: “Si propone quindi ridurre il numero delle prove scritte, come consentito dalla citata disposizione normativa, e quindi di modificare gli articoli 7 (articolazione del concorso) e 8 (prove d’esame) dell’avviso di concorso.”

Il Decreto della Regione Marche ha dunque stabilito la riduzione delle prove scritte d’esame da due a una sola. Il presente concorso per titoli ed esami sarà quindi articolato nelle seguenti prove d’esame:

  • prova scritta: si ritiene superata ove il candidato abbia ottenuto una valutazione di almeno 21/3;
  • prova orale: si ritiene superata ove il candidato abbia ottenuto una valutazione di almeno 21/30.

Per quanto riguarda le prove relative alla conoscenza della lingua inglese e alle conoscenze informatiche interate nel colloquio orale, si prevede solo un giudizio di idoneità. In caso di inidoneità anche in una sola delle due prove (inglese o informatica) il concorso non potrà essere ritenuto superato.

Saranno esonerati dalla prova di accertamento della conoscenza della lingua inglese i
candidati in possesso di una certificazione delle competenze linguistico-comunicative che corrisponda almeno al livello B1 del Quadro comune europeo di riferimento per le lingue.

A seguire sarà effettuata anche una valutazione titoli di studio, di servizio e vari:

  • Titoli di studio 50%: sono attribuibili un massimo di 5 punti;
  • Titoli di servizio 40%: sono attribuibili un massimo di 4 punti;
  • Titoli vari 10%: è attribuibile un massimo di 1 punto.

Il punteggio finale è dato dalla somma del punteggio conseguito nella prova scritta più quello conseguito nella prova orale e quello complessivo dei titoli.
Per le prove relative alla conoscenza della lingua inglese e alle conoscenze informatiche si
prevede solo un giudizio di idoneità. In caso di inidoneità anche in una sola delle due prove
(inglese o informatica) il concorso non potrà essere ritenuto superato.

Concorso Regione Marche: materie d’esame

La prova scritta può consistere in un elaborato, in domande a risposta aperta, in quiz
a risposta multipla sulle seguenti materie:

  • Normativa in materia di procedimento amministrativo e diritto di accesso (L.
    241/1990 e s.m.i.);
  • Legislazione in materia di obblighi di pubblicità e trasparenza degli atti
    amministrativi (D.Lgs. n. 33/2013 e s.m.i.);
  • Normativa anticorruzione (L.n. 190/2012 e s.m.i.);
  • Normativa sulla contabilità pubblica (D.lgs. 118/2011);
  • Contrattualistica pubblica con particolare riferimento al Codice dei contratti pubblici e normativa di attuazione (D.Lgs. n. 50 del 18.04.2016 e s.m.i).

La prova orale verte, oltre che sulle materie oggetto della prova scritta, su:

  • Reati contro la pubblica amministrazione;
  • Elementi di Ordinamento dell’UE;
  • Costituzione della Repubblica, Titolo V;
  • Statuto della Regione Marche;
  • Organizzazione amministrativa della Regione Marche (L.R. n.20/2001);
  • Responsabilità, diritti e doveri dei pubblici dipendenti (D.Lgs. n. 165/2001);
  • Codice di comportamento dei dipendenti pubblici (Delibera della Giunta
    regionale n. 64/2014).

Per la preparazione consigliamo il seguente volume:

Concorso Regione Marche 36 Assistenti amministrativo contabili (Cat. C) 56 Funzionari amministrativo finanziari (Cat. D) (G.U. 19 febbraio 2021, n. 14)

Concorso Regione Marche 36 Assistenti amministrativo contabili (Cat. C) 56 Funzionari amministrativo finanziari (Cat. D) (G.U. 19 febbraio 2021, n. 14)

Giuseppe Cotruvo, 2021, Maggioli Editore

Il volume è un ottimo strumento di studio per la preparazione alla prova preselettiva dei concorsi per 36 Assistenti amministrativo contabili (Cat. C) e 56 Funzionari amministrativi finanziari (Cat. D), indetti dalla Regione Marche (G.U. 19 febbraio 2021, n. 14). Un libro cartaceo con...



(Fonte Gazzetta Ufficiale)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome