Home Fisco Auto Bonus Auto elettriche 2021, decreto in arrivo: a chi spetta, requisiti, sconto...

Bonus Auto elettriche 2021, decreto in arrivo: a chi spetta, requisiti, sconto 40%

bonus auto elettriche 2021

Ai nastri di partenza il bonus auto elettriche 2021. È infatti in arrivo il decreto che ne regolerà il funzionamento e l’operatività per le famiglie meno abbienti.

Come riporta Il Sole 24 ore Il ministero dello Sviluppo economico ha messo a punto il decreto attuativo per l’erogazione dell’agevolazione per l’acquisto di veicoli elettrici, introdotto con La Legge di bilancio 2021, per incentivare il rinnovo del parco macchine con veicoli meno inquinanti.

Si tratta di un contributo del 40% delle spese per l’acquisto entro il 31 dicembre 2021 di un’auto elettrica con potenza fino a 150 kW. Il beneficio è destinato alle famiglie con Isee fino a 30mila euro. Il prezzo da listino non deve però superare i 30mila euro più Iva.

Era previsto per febbraio 2021, cioè ad un mese dall’approvazione della Legge di bilancio. Ci sono stati però ritardi, come per moltissime altre misure da varare quest’anno. Ora sembra sia giunto il momento, con il testo del decreto di attuazione inviato al ministero dell’Economia.

>> Lo speciale Legge di bilancio 2021 <<

Bonus auto elettriche 2021 in arrivo: a chi spetta

Come anticipato, la Manovra finanziaria 2021 ha stanziato un totale di 20 milioni di euro per il bonus per l’acquisto di auto elettriche, riconosciuto ai nuclei con ISEE fino a 30 mila euro.

L’agevolazione è stata introdotta dal comma 77, articolo 1 della legge n. 178/2020, e spetta:

  • per l’acquisto,
  • il leasing di veicoli nuovi alimentati ad energia elettrica.

Accanto a questo incentivo c’è inoltre l’Ecobonus auto, che invece, indipendentemente dall’Isee, spetta per l’acquisto di auto a basso impatto di emissioni.

Come sarà erogato il bonus auto elettriche 2021

L’agevolazione per chi acquista veicoli elettrici verrà riconosciuta a modi catena di sant’Antonio, cioè subito al momento dell’acquisto dell’auto dalla concessionaria, che poi a sua volta otterrà il rimborso dal produttore o dall’importatore, i quali potranno poi recuperare il contributo come credito d’imposta.

Tutta la procedura sarà gestita su una piattaforma online messa a disposizione sul sito del ministero dello Sviluppo economico e gestita da Invitalia. Su questa piattaforma dovranno registrarsi le concessionarie in modo da prenotare i contributi, inserendo i dati del compratore e dell’ordine di acquisto in base alle istruzioni dettate dal sistema che, alla fine, rilascerà alla concessionaria una ricevuta.

Dalla data della prenotazione, il venditore ha 180 giorni per confermare l’operazione comunicando il numero di targa dell’auto acquistata.

Non cumulabilità con altri bonus

Questo contributo non va confuso con l’ecobonus, che invece non prevede una soglia Isee  ed è finalizzato all’acquisto di auto con emissioni di CO2 da 0 a 135 g/km.

Inoltre il bonus auto elettriche è alternativo, cioè non è cumulabile con altri bonus. Il tetto di spesa fissato dalla legge di Bilancio è di 20 milioni di euro: raggiunta questa cifra, o ci sarà un rifinanziamento oppure il bonus non verrà più erogato.

Bonus auto elettriche 2021: come fare domanda 

In attesa che venga pubblicato il decreto attuativo, possiamo però già dire che NON è il contribuente a dover presentare domanda di accesso al bonus, ma lo sconto del 40% sul prezzo di listino verrà applicato direttamente dal venditore o concessionario.

I requisiti per accedere al bonus auto elettriche 

Come detto quindi questa agevolazione è pensata per avvicinare anche le famiglie meno abbienti ai veicoli ad alimentazione elettrica. Per questo possono accedere allo sconto del 40% i nuclei familiari che hanno un Isee fino a 30 mila euro. 

Gli importi del bonus auto elettriche

Sono inclusi nell’incentivo i veicoli di categoria M1 acquistati, anche in leasing, fino al 31 dicembre 2021, nuovi di fabbrica, alimentati esclusivamente ad energia elettrica e di potenza inferiore o uguale a 150 kW.

Lo sconto (come già ribadito) è pari al 40 per cento del prezzo del veicolo, e si applica ai veicoli con prezzo di listino fino a 30 mila euro, al netto dell’IVA.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome