Home Concorsi pubblici Concorso Istruttore di vigilanza Comune di Pescara, 15 posti a tempo determinato:...

Concorso Istruttore di vigilanza Comune di Pescara, 15 posti a tempo determinato: come partecipare

concorso-istruttori-vigilanza-pescara-come-partecipare

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.98 del 18-12-2020 un bando per la partecipazione al Concorso Istruttore di vigilanza per la copertura di 15 posti, a tempo pieno e determinato, presso il Comune di Pescara, con assunzione tramite contratto di formazione e lavoro.

Il concorso, con la stipula di un contratto di formazione e lavoro, è volto a favorire l’inserimento lavorativo di giovani di età compresa tra 18 e 32 anni, tramite un percorso lavorativo e formativo della durata massima di 12 mesi.

Seguono tutte le informazioni sui requisiti necessari a partecipare e sullo svolgimento della prova.

Vedi tutti i concorsi aperti in Abruzzo

Concorso Istruttore di vigilanza: riserve di posti

Dei 15 posti coperti dal concorso, è prevista una riserva di 3 posti per i volontari delle
FF.AA. di cui agli artt. 1014 e 678 del D.lgs 66/2010, in possesso dei requisiti previsti dal bando, previo superamento della prova preselettiva e concorsuale.

Concorso Istruttore di vigilanza: requisiti di ammissione

Per poter partecipare il concorso i candidati dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti generali:

  • cittadinanza italiana ed età non inferiore a 18 anni;
  • non essere stato/a destituito/a, dispensato/a o licenziato/a dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione, per persistente insufficiente rendimento e/o per motivi disciplinari;
  • non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali pendenti che impediscano la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione;
  • conoscenza della lingua inglese, livello minimo A2 QCER;
  • conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse;

Inoltre, sarà necessario possedere determinati requisiti specifici tra cui:

  • non avere compiuto il 32° anno di età alla data di scadenza del termine per la presentazione della candidatura;
  • Diploma di istruzione secondaria di secondo grado (Diploma di maturità) di durata quinquennale valido per l’accesso all’università;
  • di essere in possesso di patente di guida di tipo B;
  • di impegnarsi ad ottenere, entro la data di assunzione, la patente di tipo A2 e di esprimere disponibilità all’eventuale ottenimento della patente di tipo A, in caso di
    superamento del concorso, su richiesta dell’Amministrazione e con oneri a carico della stessa;
  • essere in possesso dei requisiti di cui all’articolo 5, comma 2, legge 65/86 per il
    conseguimento della qualifica di Agente di P.S. ovvero: godimento dei diritti civili e politici e non esclusione dall’elettorato politico attivo, non aver subito condanna a pena detentiva per delitto non colposo, non essere stato e non essere attualmente sottoposto a misure di prevenzione, non essere stato espulso dalle FF.AA. o corpi militarizzati o destituito dai pubblici uffici;
  • essere in possesso di idoneità psico-fisica all’espletamento delle mansioni proprie del profilo professionale richiesto;
  • non trovarsi in condizione di disabilità, nel senso indicato dall’art.3 comma 4 della L.68/1999;
  • essere in possesso dei requisiti psico-fisici necessari per il porto d’armi, ai sensi della vigente normativa in materia, ed esprimere disponibilità incondizionata al porto e all’eventuale uso dell’arma;

Concorso Istruttore di vigilanza: come presentare domanda

La domanda di partecipazione al concorso può essere presentata solo on-line, tramite portale accessibile dal sito istituzionale del Comune di Pescara. Per la partecipazione è obbligatorio, a copertura delle spese concorsuali, il versamento di una somma di 10 euro.

Al termine della registrazione verrà prodotto un documento riepilogativo valido come ricevuta di presentazione della domanda che occorrerà stampare e portare in sede d’esame insieme a tutta la documentazione richiesta. Durante la registrazione si dovrà indicare anche un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) presso cui ricevere le comunicazioni relative al concorso.

Il termine ultimo per inviare la propria domanda di partecipazione è il 20 gennaio 2021 alle ore 12.00.

Accedi al portale per la presentazione della domanda

 

Concorso Istruttore di vigilanza: preselezione

I candidati saranno sottoposti ad una prova preselettiva di efficienza fisica che consisterà in sessioni di: corsa, salto in alto, e sollevamenti alla sbarra secondo il seguente schema:

Prova Maschi Femmine Note
Corsa piana 1.000 metri Tempo massimo 5 minuti Tempo massimo 5 minuti e 30 secondi Massimo 1 tentativo
Salto in alto con rincorsa 90cm 80cm Massimo 3 tentativi
Sollevamento alla sbarra 3 consecutivi 2 consecutivi Massimo 3 tentativi

 

Per tutte le prove è consentito riscaldamento libero per almeno 10 minuti.
I candidati che avranno superato la prova relativa alla corsa e almeno una delle altre due prove fisiche residue verranno ammessi a sostenere la prova concorsuale.

Scarica qui il bando completo 

Concorso Istruttore di vigilanza: la prova 

Dopo la prova preselettiva, i candidati risultati idonei dovranno svolgere una prova scritta che consiste in una serie di quesiti a risposta sintetica e/o multipla sui seguenti argomenti:

  • Elementi di diritto costituzionale;
  • Nozioni di diritto penale e di procedura penale;
  • Ordinamento delle Autonomie locali, con riferimento all’Ente Comune;
  • Depenalizzazione e sistema sanzionatorio amministrativo;
  • Disciplina dell’ordinamento e delle funzioni della Polizia locale;
  • Normativa di pubblica sicurezza e relativo regolamento di esecuzione;
  • Codice della Strada e relativo Regolamento di attuazione, con particolare riferimento alle norme di comportamento e alla procedura sanzionatoria per le violazioni;
  • Legge n. 689/1981 e s.m.i relativamente all’illecito amministrativo: aspetti sostanziali e
    procedurali;
  • Elementi della legislazione commerciale, urbanistica, edilizia, ambientale;
  • Codice di comportamento dei dipendenti pubblici;
  • Elementi in materia di tutela della privacy;
  • Nozioni di inglese (tipo livello minimo A2 QCER);
  • Elementi di informatica.

La prova comprenderà, oltre a quesiti sulle materie d’esame, quesiti attitudinali e di ragionamento (logico/deduttivo/numerico). In particolare, su un totale di 80 domande, 50 saranno sulle materie d’esame e 30 saranno quesiti attitudinali e di ragionamento.

Per la preparazione consigliamo:

Il Vigile Urbano

Il Vigile Urbano

Massimo Ancillotti, Edoardo Barusso, Rosa Bertuzzi, Andrea Del Ferraro, Elena Fiore, Antonella Manzione, 2020, Maggioli Editore

Questo manuale, forte dell’esperienza editoriale trentennale nei concorsi da “Vigile Urbano” e dei successi riscossi tra diverse generazioni di dipendenti dei Corpi di Polizia Municipale, è un testo completo e approfondito sull’ordinamento e sui servizi di Polizia...



1800 quiz per i concorsi in polizia locale, municipale e provinciale

1800 quiz per i concorsi in polizia locale, municipale e provinciale

Massimo Ancillotti, Elena Fiore, Antonella Manzione, 2020, Maggioli Editore

Il volume propone più di 1800 quiz a risposta multipla sugli argomenti richiesti durante la prova scritta dei concorsi in polizia locale e municipale. Il superamento della prova scritta, costituita da un questionario, richiede non solo la conoscenza approfondita delle materie di competenza...



Atti e procedure della Polizia municipale

Atti e procedure della Polizia municipale

Elena Fiore, 2020, Maggioli Editore

Il manuale insegna ad individuare le corrette procedure per l’accertamento degli illeciti sia amministrativi che penali e a redigere gli atti attraverso una rassegna di moduli puntualmente illustrati con osservazioni e note operative. Il volume si presenta suddiviso in 3 parti. Nella...



 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome