Home Concorsi pubblici Concorso Centri Impiego Puglia, 128 posti per diplomati e laureati: quando fare...

Concorso Centri Impiego Puglia, 128 posti per diplomati e laureati: quando fare domanda, requisiti e selezione

Alice Lottici
concorso-centri-impiego-puglia

Al via il Concorso Centri Impiego Puglia gestito da Arpal per un totale di 128 posti a tempo determinato. Il Commissario Straordinario dell’ente, Massimo Cassano, ha firmato due delibere per consentire l’assunzione di:

  • 88 specialisti in mercato e servizi per il lavoro, categoria D;
  • 40 istruttori in mercato del lavoro, categoria C.

I vincitori del Concorso potrebbero essere stabilizzati nel 2021, così come indicato dalla deliberazione del 9 giugno riportante il fabbisogno di personale aggiornato. Le previsioni di spesa considerano le assunzioni di 948 unità (tra profili tecnico-amministrativi e specialistici) a tempo indeterminato e circa 181 stabilizzazioni.

Vediamo intanto requisiti, modalità di invio domanda e prove per il concorso indetto.

Concorsi Puglia: bandi pubblicati

Concorso Centri Impiego Puglia: requisiti di accesso

I candidati per partecipare devono essere in possesso dei requisiti generali, richiesti per tutte le procedure di selezione pubbliche, e dei requisiti specifici legati alla qualifica.

Il titolo di studio richiesto è:

  • Diploma per i 40 Istruttori;
  • Laurea in Giurisprudenza, Economia e Commercio, Scienze Politiche ed equiparati o equipollenti ai sensi del vigente ordinamento per gli 88 specialisti.

Concorso Centri Impiego Puglia: domanda

La domanda di partecipazione deve essere trasmessa entro i 30 giorni successivi alla pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale.

La procedura online verrà indicata sul sito www.arpal.regione.puglia.it, alla quale sarà possibile accedere con credenziali SPID.

Concorso Centri Impiego Puglia: prove e titoli

La selezione concorsuale è così articolata:

  • preselettiva, con quiz attitudinali e/o inerenti le materie delle prove concorsuali (possibile la pubblicazione della banca dati 5 giorni prima);
  • idoneità informatica (dalla quale si può essere esonerati in caso di possesso della patente europea per l’uso dei computer);
  • idoneità linguistica, relativamente alla conoscenza dell’inglese (dalla quale si può essere esonerati in caso di possesso di certificazione B1 o superiore);
  • colloquio.

Gli ammessi alle idoneità saranno sottoposti alla verifica delle attitudini con somministrazione di test Big Five per il tramite di psicologo del lavoro.

Il colloquio verte sulle seguenti materie:

  • Organizzazione e ordinamento dell’Arpal Puglia;
  • Diritto amministrativo: Legge n. 241/1990; D.lgs. n. 33/2013;
  • Diritto del lavoro e legislazione sociale;
  • Legislazione comunitaria, nazionale e regionale in materia di politiche attive del lavoro e funzioni e competenze della Regione in materia di servizi per l’impiego e collocamento al lavoro: L.300/1970; L. 56/1987; L. 68/1999; D.LGS 81/2015; D.LGS 150/2015; L.26/2019;
  • Norme di tutela dei dati personali – e D.lgs. n. 196/2003, Regolamento UE n. 679/2016 e ss.mm.ii;
  • Nozioni sui reati contro la PA;
  • Conoscenza del CCNL Regioni ed Autonomie locali, del Codice disciplinare e del Codice di comportamento.

Ai titoli sarà attribuito un punteggio massimo di 70 punti su 100. In particolare:

  • 40 punti ai titoli di carriera;
  • 20 ai titoli accademici;
  • 10 alle pubblicazioni e ai tutoli scientifici.

Scopri tutte le risorse per lo studio sul sito Maggioli Editore!



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome