Home Economia Legge di Bilancio 2020, pubblicata in Gazzetta: le principali misure

Legge di Bilancio 2020, pubblicata in Gazzetta: le principali misure

Legge-di-bilancio-2020-approvata-in-senato

Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n.304 del 30 Dicembre 2019 la Legge 27 Dicembre 2019 n.160, meglio nota come Legge di Bilancio 2020, contenente disposizioni in merito al Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2020 e bilancio pluriennale per il triennio 2020-2022.

L’ approvazione definitiva per la Manovra 2020 è arrivata nella notte del 23 Dicembre, con il sì dalla Camera: 312 giudizi favorevoli, 153 contrari e 2 astenuti. Il testo era “blindato”, ovvero senza possibilità di modifiche, per evitare un esercizio provvisorio di bilancio e un’ulteriore navetta parlamentare.

Sono 93 gli articoli della prima bozza della Legge di Bilancio 2020. Rispetto alla versione iniziale sono state eliminate:

  • la Tobin Tax, tassa allo 0,04% sulle transazioni finanziarie;
  • liberalizzazione cannabis light;
  • decadenza del Reddito di Cittadinanza con lavori di durata breve.

Mantenuto invece il blocco dell’aumento dell’Iva, la Plastic Tax e la Sugar Tax, la riduzione delle tasse per determinate tipologie di lavoratori, misure per la lotta all’evasione con incentivi sull’utilizzo delle carte di credito e fermo al superticket.

Riepiloghiamo in breve le principali misure approvate e cosa cambierà dal prossimo anno.

Decreto Fiscale è legge: cosa prevede

Legge di Bilancio 2020: le misure approvate

Di seguito riportiamo un elenco delle principali misure approvate.

Stop aumenti dell’Iva

Confermato il congelamento aumento Iva per gli anni a venire. Il Governo dovrà sborsare 23 miliardi di euro nel 2020, 20 miliardi nel 2021 e, secondo una relazione della Ragioneria dello Stato, 27 miliardi nel 2022.

In questo modo gli aumenti Iva verranno sterilizzati senza nessun aumento o rimodulazione delle aliquote.

Nell’intervista al Tg5 il Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri ha annunciato: “Abbiamo scampato l’aumento dell’Iva per l’anno prossimo, non era scontato. La prossima manovra eliminerà completamente le clausole di salvaguardia dell’Iva”.

Plastic tax

Dopo un acceso dibattito, ridotta da 1 euro a 45 centesimi al chilo la tassa sugli imballaggi monouso.

Nel luglio 2020 enterà in vigore questa imposta sul consumo dei manufatti con singolo impiego destinati ad una funzione di contenimento, protezione, manipolazione o consegna di merci/prodotti alimentari.

Nessuna tassazione per i prodotti compostabili.

Sugar tax

A partire dall’Ottobre 2020 avrà inizio la riscossione della tassa sul consumo di bevande con zuccheri aggiunti.

Come indicato nel testo della Legge di Bilancio: “i prodotti finiti e i prodotti predisposti per essere utilizzati come tali previa diluizione, rientranti nelle voci NC 2009 e 2202 della nomenclatura combinata dell’Ue, condizionati per la vendita, destinati al consumo alimentare umano, ottenuti con l’aggiunta di edulcoranti e aventi un titolo alcolometrico inferiore o uguale a 1,2 per cento in volume”.

Si pagherà:

  • 10 euro all’ettolitro, per i prodotti finiti;
  • 0,25 euro al chilogrammo, per i prodotti predisposti ad essere utilizzati previa diluizione.

Bonus Befana

Il bonus Befana consiste nel rimborso di una parte della somma spesa con carta di credito o bancomat.

La misura, volta ad incentivare l’utilizzo dei pagamenti elettronici, deve essere definita ulteriormente con apposite normative.

Green New Deal

Un fondo da 4,24 miliari di euro verrà stanziato per lo sviluppo di un “Green New Deal” italiano tra il 2020 e il 2023, al fine di ridurre gli effetti del cambiamento climatico.

In particolare, almeno 150 milioni di euro ogni anno verranno destinati a interventi di riduzione delle emissioni dei gas a effetto serra e dal 2021 almeno 8,5 milioni ai Comuni per la riqualificazione urbana.

Industria 4.0

Nel 2020/2021 le imprese che investiranno nell’innovazione avranno un credito d’imposta di massimo 2 milioni di euro e copertura al 40% su acquisiti di beni tecnologici e 15% su software.

Taglio cuneo fiscale

Il “cuneo fiscale” è la somma delle imposte dirette, indirette o sottoforma di contributi previdenziali che incidono sul costo del lavoro.

La manovra 2020 prevede la riduzione della pressione fiscale per i lavoratori dipendenti con un guadagno minore ai 35 mila euro lordi all’anno. I lavoratori che rientrano in questa soglia di reddito riceveranno in media 500 euro in più al mese e il doppio nel 2021.

Dal gennaio 2020 inizierà il tavolo tecnico per definire la questione; l’introduzione della misura è prevista per luglio.

Aumento accise carburanti

L’aumento delle accise sui carburanti farà aumentare le entrate statali a 1,2 miliardi nel 2021 e 1,7 miliardi nel 2022.

Tassa sulla fortuna

La “tassa sulla fortuna” è stata aumentata e finanzia la Manovra2020.

Questo comporta che sulle vincite ottenute da giochi, lotterie e lotterie istantanee (Gratta e Vinci) il prelievo di contante salirà al 20% oltre i 500 euro. Mentre per le slot machine inciderà sulle vincite sopra i 200 euro.

Sostegno alla famiglia

Il “Fondo Assegno Universale e Servizi alla Famiglia” verrà istituito per la gestione delle politiche governative a sostegno del nucleo familiare e dovrà procedere con una dotazione di circa 2miliari di euro per 2 anni.

Verrà anche azzerata o ridotta la retta per gli asili nido a seconda delle fasce di reddito, prolungato il bonus bebè, istituito il bonus di 400 euro per le mamme che non possono allattare (valido fino al 6° mese di vita del neonato) e aumentato a 7 giorni il congedo di paternità. L’Assegno unico per i figli rimandato al prossimo anno.

Il Bonus bebè 2020 si compone di tre soglie, da un minimo di 960 euro a un massimo di 1.920 euro e incrementato del 20% dal secondo figlio in poi. L’assegno è riconosciuto per ogni figlio nato o adottato dal primo gennaio 2020 al 31 dicembre 2020.

Spese sanitarie e superticket

Il superticket, la tassa aggiuntiva di 10 euro che le Regioni possono applicare in addizione al ticket classico, verrà eliminato dal 1 Settembre 2020.

Sono stati stanziati 235 milioni per l’acquisto di strumentazione diagnostica di 1° livello per medici di base,  2 miliardi per l’edilizia sanitaria, 879 milioni in 4 anni per disabilità e non autosufficienza e 157 milioni per formazione specialistica medica.

Bonus facciate

Nuovi incentivi per i restauri o il recupero delle facciate degli edifici delle zone più densamente abitate: con il bonus facciate in 10 anni verranno detratte al 90% le spese. Prorogate detrazioni per la riqualificazione energetica, gli impianti di micro-cogenerazione e le ristrutturazioni edilizie, oltre a quelle per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe energetica elevata a seguito di ristrutturazione.

Esclusi dal bonus gli alberghi e i giardini, che però vengono inclusi con Milleproroghe.
Il bonus per giardini torna con Milleproroghe

Vigili del Fuoco

Potenziamento a 500 unità del personale impiegato nei Vigili del Fuoco. Nel 2020 verranno stanziati 65 milioni e altri 290 negli anni successivi a sostegno del Corpo.

Cedolare secca

Nel 2020 i negozi non avranno l’aumento della cedolare secca sugli affitti al 12,5% ma rimarrà al 10%. Saranno assoggettati a Irpef, addizionale regionale Irpef, addizionale comunale Irpef e imposta di registro.

Tassa auto aziendali

Approvata dalla maggioranza anche la tassa auto aziendali 2020, con differenti soglie a seconda delle emissioni dei veicoli: chi opterà per soluzioni a basso impatto ambientale sarà avvantaggiato.

Azzerato il gettito fiscale previsto dalla tassazione sulle auto aziendali.

Flat tax partite Iva

Revisionato il regime forfetario e la flat tax per Partite Iva. Introdotti nuovamente:

  • limite al sostenimento delle spese di personale e lavoro accessorio;
  • causa di esclusione per redditi da lavoro dipendente o assimilato;
  • termine di decadenza per l’accertamento fiscale ridotto di un anno;
  • ricalcolo di detrazioni e condizione familiare sulla base reddito soggetto a imposta sostitutiva.

 

Nei prossimi articoli approfondiremo punto per punto tutte le novità.

Per sapere tutto sulla Manovra, segui lo speciale con articoli dedicati.
Clicca qui per andare alle news.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome