Home Concorsi pubblici Tfa Sostegno 2020, Miur avvia procedura: requisiti di accesso, prove, struttura corso

Tfa Sostegno 2020, Miur avvia procedura: requisiti di accesso, prove, struttura corso

Alice Lottici
tfa-sostegno-2020-al-via-procedura-requisiti-prove

Al via le procedure per far partire il Tfa Sostegno 2020: il Miur con la Nota del Dipartimento per la Formazione Superiore e la Ricerca ha domandato alle Università il quantitativo di posti a disposizione per il 5° ciclo di specializzazione.

Entro il 6 Dicembre le Università dovranno formalizzare l’offerta didattica per ogni ordine e grado. A seguire verrà pubblicato il decreto di attuazione che consentirà a 14.000 nuovi docenti e 7.000 idonei del precedente corso di conseguire la specializzazione sul sostegno e partecipare di conseguenza ai Concorsi Scuola per i relativi posti.

Approfondiamo tutti i dettagli sul percorso.

Chi accede al nuovo Tfa Sostegno

Tfa Sostegno 2020: requisiti di ammissione

Il DM 30 Settembre 2011, integrato dal DM 8 Febbraio 2019 n.92, stabilisce i requisiti di accesso, i programmi e le modalità di attivazione dei corsi di specializzazione presso le Università.

I candidati per un posto di sostegno nella Scuola Infanzia e Primaria devono essere in possesso dell’abilitazione ottenuta con uno dei seguenti titoli:

  • Laurea in Scienze della Formazione Primaria;
  • Diploma Magistrale, diploma sperimentale a indirizzo psicopedagogico o linguistico conseguiti in Istituti Magistrali;
  • titolo estero o italiano riconosciuto equipollente dalla normativa vigente.

I candidati per la Scuola Secondaria di I e II grado dal 2019 possono partecipare anche senza abilitazione specifica sulla classe di concorso. Sono richiesti obbligatoriamente invece:

  • laurea + 24 Cfu;
  • diploma per Itp (dal 2024/2025 invece laurea triennale + 24 Cfu).

N.B. Non è più titolo di accesso laurea + 3 anni di servizio, utilizzato solo in fase transitoria per l’a.a. 2018/19

Tfa Sostegno 2020: procedura selettiva

Per rientrare nei posti a disposizione presso gli Atenei di riferimento i candidati devono sostenere:

  • prova preliminare, un test della durata di 2 ore con 60 quesiti a risposta multipla per accertare competenze professionali, linguistiche e di comprensione dei testi.
  • una o più prove scritte o pratiche sulle materie della precedente prova;
  • prova orale, un colloquio sulle materie delle prove scritte a verifica della preparazione e delle attitudini del candidato.

La prova preselettiva non prevede un punteggio minimo di superamento, infatti passeranno agli step successivi i candidati con il voto più alto e nel limite dei posti a disposizione per grado di scuola. A differenza, per la prova scritta e orale dovranno essere totalizzati almeno 21/30.

Una volta superata la prova di accesso i candidati potranno frequentare il corso di specializzazione, della durata di almeno 8 mesi, attivato e disciplinato dalle Università per conseguire i 60 Cfu necessari al conseguimento del titolo.

Le assenze alle lezioni sono accettate in un massimo del 20% per ciascun insegnamento, con possibilità di recupero a discrezione del titolare dello stesso. Mentre per tirocinio e laboratori la frequenza deve essere integrale.

Per un dettaglio su insegnamenti, attività e crediti rimandiamo all’allegato B del DM 30 Settembre 2011.

Tfa Sostegno 2020: preparazione

Per la preparazione consigliamo:

Concorso infanzia e primaria. Manuale per il sostegno prova scritta e orale

Concorso infanzia e primaria. Manuale per il sostegno prova scritta e orale

Pietro Boccia, 2019, Maggioli Editore

Il manuale costituisce un indispensabile strumento di preparazione alla prova scritta e orale del Concorso ordinario per docenti di sostegno nella scuola dell’infanzia e primaria (d.m. 9 aprile 2019). Il testo si articola in nove parti:› il quadro legislativo dell’integrazione e...



© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome