Home Concorsi pubblici Come diventare Istruttore Amministrativo: ruolo, requisiti e conoscenze richieste

Come diventare Istruttore Amministrativo: ruolo, requisiti e conoscenze richieste

Alice Lottici
come-diventare-istruttore-amministrativo

L’esercizio delle funzioni Amministrative nello Stato Italiano è svolto da diverse figure a seconda dell’ambito di competenza. In Gazzetta Ufficiale sono pubblicati numerosi bandi di concorso in cui si selezionano queste professionalità per un impiego negli Enti Locali.

In particolare, in questo articolo forniremo un quadro completo sul ruolo dell’Istruttore Amministrativo e i requisiti necessari per diventarlo.

Consulta i bandi attivi per Istruttori Amministrativi

Istruttore Amministrativo: cosa fa

L’Istruttore Amministrativo è un impiegato che lavora negli enti pubblici e opera principalmente in ambito amministrativo, economico, finanziario, progettuale e tecnico-contabile.

Tra le mansioni:

  • raccoglie, organizza ed elabora i dati;
  • rendiconta documenti e atti per una valutazione complessiva degli interventi effettuati a livello di amministrazione;
  • classifica, fascicola e rilascia certificati e documenti.

Istruttore Amministrativo: come diventarlo

Per accedere alla professione di Istruttore Amministrativo è necessario partecipare alle procedure concorsuali appositamente bandite.

Vediamo assieme i requisiti richiesti e le conoscenze necessarie.

Requisiti

In ogni bando sono indicati i requisiti generali e specifici per l’ammissione al Concorso:

  • cittadinanza italiana o cittadinanza in uno degli Stati Membri dell’Unione Europea, cittadinanza in Paesi Terzi con regolare permesso di soggiorno di lungo periodo oppure titolarità dello status di rifugiato (con adeguata conoscenza della lingua italiana);
  • maggiore età;
  • diploma di maturità quinquennale o titolo equipollente;
  • godimento dei diritti civili e politici anche negli stati di appartenenza o provenienza;
  • non essere esclusi dall’elettorato politico attivo oppure destituiti, dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione;
  • non aver riportato condanne penali o procedimenti penali in corso che vizino l’instaurarsi di un rapporto di pubblico impiego;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • per i candidati di sesso maschile nati entro il 31 Dicembre 1985, essere in posizione regolare nei confronti degli obblighi militari.

Per accedere ai concorsi per Istruttori Amministrativi è sufficiente il possesso di un qualsiasi diploma di maturità, salvo precise disposizioni.

L’inquadramento contrattuale è in categoria C.

Conoscenze richieste

Gli aspiranti Istruttori Amministrativi devono possedere adeguate competenze e conoscenze in materia di:

  • ordinamento istituzionale, finanziario e contabile degli Enti Locali;
  • elementi in materia di documentazione amministrativa;
  • ordinamento del lavoro alle dipendenze della Pubblica Amministrazione, con riferimento specifico ai diritti, ai doveri e alle responsabilità dei pubblici dipendenti;
  • elementi di Diritto Amministrativo e in particolare gli atti amministrativi e la Legge 241/1990 con successive modificazioni;
  • principi normativi in materia di Trasparenza, Anticorruzione e Privacy;
  • nozioni fondamentali in materia di contratti pubblici;
  • elementi in materia di Codice degli Appalti, dal D.Lgs 50/2016 e successive modificazioni;
  • lingua inglese;
  • applicativi informatici come word, excel, posta elettronica, internet, etc.

Potrebbero essere aggiunte ulteriori conoscenze a seconda dell’ambito di inserimento e dell’ente erogante.

 

Per diventare Istruttore Amministrativo, consulta il seguente articolo contenente i concorsi attivi:

I Bandi per Istruttori Amministrativi

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome