Home Concorsi pubblici Tfa Sostegno 2019, al via le prove. Consigli last minute per la...

Tfa Sostegno 2019, al via le prove. Consigli last minute per la preparazione

Alice Lottici
concorso-tfa-sostegno

Ogni Università nei mesi precedenti ha pubblicato i bandi per accedere ai corsi di specializzazione Tfa Sostegno e, osservando i dati, il numero di domande è notevolmente superiore rispetto ai posti effettivamente disponibili.

Campania, Lazio e Puglia sono le regioni con più adesioni.
Lunedì e martedì avrà inizio la procedura selettiva preliminare, organizzata in questo modo:

  • Lunedì 15 Aprile 2019
    – mattina: scuola dell’Infanzia;
    – pomeriggio: scuola Primaria.
  • Martedì 16 Aprile 2019
    – mattina: scuola Secondaria di I grado;
    – pomeriggio: scuola Secondaria di II grado.

Vediamo assieme le principali indicazioni per la prova preliminare e qualche consiglio per affrontare con serenità la prova preselettiva.

Tfa Sostegno 2019, tutte le informazioni

Tfa Sostegno 2019: prova preliminare

Il test preliminare è composto da 60 quesiti a risposta multipla, ciascuno con 5 opzioni di risposta di cui una sola è corretta.

Le domande sono volte a verificare:

  • la capacità di argomentazione e il corretto uso della lingua italiana;
  • le competenze didattiche specifiche del grado di scuola;
  • le competenze su empatia e intelligenza emotiva;
  • le competenze su creatività e pensiero divergente;
  • le competenze organizzative e giuridiche correlate al regime di autonomia delle istituzioni scolastiche.

Almeno 20 dei predetti quesiti si concentrano sulle capacità linguistiche e di argomentazione. Il test ha una durata di 2 ore.

Valutazione

La risposta corretta a ogni domanda ha un valore di 0,5 punti , mentre l’errata o la mancata risposta vale 0 punti.

Sono ammessi alle prove successive i candidati che hanno conseguito una votazione non inferiore a 21/30 e nel numero pari al doppio dei posti disponibili per gli accessi.

Il dettaglio sulle prove selettive

Il giorno della prova

Nei giorni precedenti alla prova, i candidati devono presentarsi per le operazioni di identificazione nella sede e nell’orario comunicati sul sito dell’Università scelta.

In questo modo, il giorno dell’esame potranno esibire solamente il documento di riconoscimento in corso di validità e la ricevuta del pagamento della tassa di iscrizione.

Per il test preliminare i candidati devono:

  • utilizzare solamente una penna nera;
  • comunicare esclusivamente con i componenti della Commissione d’aula;
  • compilare e firmare la scheda anagrafica;
  • consegnare tutto il materiale ricevuto dalla Commissione al termine di ciascuna prova.

I candidati non possono:

  • comunicare tra loro verbalmente o per iscritto;
  • introdurre in aula appunti, testi, calcolatrici, cellulari e qualsiasi altro strumento comunicato prima dell’inizio della prova che potrebbe viziarne l’esito;
  • lasciare l’aula prima di un’ora dall’inizio della prova.

Tfa Sostegno 2019: consigli per la preparazione

La parte più complessa della procedura selettiva è sicuramente la prova preliminare. Analizziamo assieme le diverse tipologie di quesiti di capacità logiche e comprensione del testo per facilitarne la lettura in sede d’esame.

Logica verbale

I quesiti di logica verbale si suddividono in:

  • grammatica;
  • sinonimi e contrari;
  • analogie verbali;
  • comprensione del testo.

Grammatica

I quesiti di grammatica mirano a verificare la conoscenza delle regole grammaticali, attraverso le seguenti tipologie di esercizi:

  • individuazione di errori ortografici;
  • uso della punteggiatura;
  • divisione in sillabe di una parola;
  • analisi grammaticale per individuare le forme, le strutture delle parole e le relative coniugazioni e declinazioni;
  • analisi logica per identificare gli elementi che compongono una proposizione (soggetto, predicato, complementi, etc);
  • analisi del periodo, per individuare le proposizioni che compongono un periodo (principale, coordinata, subordinata, relativa, etc);

Sinonimi e contrari

I quiz con sinonimi e contrari sono utili alla valutazione del lessico del candidato. Spesso si trovano esercizi in cui viene chiesto di indicare il sinonimo o il contrario del termine citato.

Analogie verbali

Tali quiz servono per valutare le capacità di ragionamento verbale dei candidati.

Possono presentarsi con analogie, in cui è necessario completare una proposizione individuando un termine incognito che però si lega tramite un collegamento di natura morfologica, semantica o logico-linguistica.

Comprensione del testo

I quesiti di comprensione del testo mirano a valutare l’attitudine logico-linguistica e presuppongono capacità cognitivo-concettuali e di memoria.

Il brano è seguito da una serie di quesiti a risposta multipla in cui il candidato oltre alla comprensione, deve intepretare il senso delle parole che non è sempre immediato.

Logica sillogistica

I sillogismi sono costituiti da 3 proposizioni: due premesse e una conclusione. La difficoltà di questa tipologia di test sta nel trovare il collegamento causa-effetto coerente con tutte le possibili interpretazioni.

I quesiti di logica sillogistica hanno come obiettivo la verifica della validità di un ragionamento e l’identificazione di una proposizione che porti a una conclusione ragionevole.

Fonte: “Le competenze linguistiche e la comprensione dei testi, i test per l’accesso” di G. Cotruvo, C. Iodice, G. Lettieri, II edizione, Maggioli Editore, 2019

Per una preparazione completa delle prove consigliamo i seguenti volumi:

TFA sostegno. Le competenze linguistiche e la comprensione dei testi

TFA sostegno. Le competenze linguistiche e la comprensione dei testi

Giuseppe Cotruvo - Carla Iodice - Gennaro Lettieri, 2019, Maggioli Editore

Il volume è indirizzato a quanti intendono accedere ai corsi di specializzazione sul sostegno didattico e prepararsi al test di selezione iniziale. Il testo si focalizza sui quesiti volti a verificare le competenze linguistiche e la comprensione di brani (grammatica, sinonimi, contrari,...



Insegnante di sostegno nelle scuole di  ogni ordine e grado

Insegnante di sostegno nelle scuole di ogni ordine e grado

C. A. Addesso, R. Calvino, 
S. Grandone, M. La Rana, 2016, Maggioli Editore

Il manuale costituisce un indispensabile strumento di preparazione alla prova scritta e a quella orale del concorso a cattedre 2016 relativo al sostegno nelle scuole di ogni ordine e grado. Il volume segue fedelmente le indicazioni sia delle Avvertenze generali sia del Programma d’esame e...



© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome