iscrizioni scuola 2019

Aperti dal 7 gennaio i termini per le iscrizioni scuola 2019: i genitori (registrati e dotati di identità digitale Spid) possono già iscrivere i propri figli e le proprie figlie alle prime classi di scuola primarie, medie e superiori.

Procedura cartacea per le scuole d’infanzia, online per i corsi di istruzione e formazione professionale. Chi invece deve segnare i figli a classi diverse dalle prime, dovrà consegnare tutto direttamente alle scuole scelte.

Gli scorsi mesi il Ministero dell’istruzione (Miur) ha emanato una circolare sulle iscrizioni per l’anno scolastico 2019/20, in cui spiegava date e modalità per inserire i propri figli a scuola nel nuovo anno.

Anticipiamo innanzitutto che quest’anno i termini sono stati leggermente anticipati e che le iscrizioni scolastiche si potranno effettuare dal 7 al 31 gennaio 2019. C’è quindi ancora tempo.

Vediamo in dettaglio, i chiarimenti della circolare del Ministero, entro quando si può effettuare l’iscrizione a scuola.

Scarica qui la Circolare Miur sulle iscrizioni 

Iscrizioni scuola 2019: la scadenza

Il periodo utile ad effettuare l’iscrizione a scuola sarà leggermente anticipato rispetto agli altri anni. Per farlo le famiglie avranno tempo dal 7 al 31 gennaio 2019. In particolare si potrà effettuare l’iscrizione dalle ore 8,00 del giorno 7 gennaio 2019 alle ore 20,00 del giorno 31 gennaio 2019.

Le regole chiarite dalla circolare sono indirizzate:

  • alle scuole dell’infanzia;
  • alle prime classi delle scuole di ogni ordine e grado;
  • al primo anno dei percorsi di istruzione e formazione professionale erogati dai Centri accreditati.
  • alle classi terze dei licei artistici e degli istituti tecnici e professionali;
  • al percorso di specializzazione per “Enotecnico” degli istituti tecnici del settore tecnologico a indirizzo “Agraria, agroalimentare e agroindustria”, articolazione “Viticoltura ed enologia”.

Iscrizioni scuola 2019: come fare?

Come anticipato a inizio articolo, la domanda di iscrizione può essere presentata dalle ore 8,00 del 7 gennaio 2019 alle ore 20,00 del 31 gennaio 20191 in modalità online.

Comunque, già a partire dalle 9.00 del 27 dicembre 2018 si poteva accedere alla fase di registrazione sul portale www.iscrizioni.istruzione.it. Chi ha un’identità digitale SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) potrà accedere con le credenziali del gestore che ha rilasciato l’identità.

In particolare,

  • le iscrizioni sono effettuate on line per tutte le classi iniziali della scuola primaria, secondaria di primo grado e secondaria di secondo grado statali;
  • si effettuano on line anche le iscrizioni ai percorsi di istruzione e formazione professionale erogati in regime di sussidiarietà dagli istituti professionali nonché dai Centri di formazione professionale accreditati dalle Regioni le quali, su base volontaria, aderiscono al procedimento di iscrizione on line.
  • le iscrizioni alle classi iniziali dei corsi di studio delle istituzioni scolastiche paritarie si effettuano on line esclusivamente per le scuole paritarie che aderiscono alla modalità telematica, in quanto la loro partecipazione al sistema “Iscrizioni on line” è facoltativa.

Iscrizioni scuola 2019: la procedura

Per quanto riguarda le iscrizioni online, prima di accedere, bisogna registrarsi al portale. Per questo già il 27 dicembre 2018 era stata avviata la fase delle registrazioni.

Chi deve segnare figli e figlie a scuola deve seguire questi passi:

  • scegliere la scuola dove inserire i propri figli e figlie;
  • è possibile presentare una sola domanda per al massimo 3 scelte;
  • si compila il modulo di iscrizione;
  • si viene avvisati in tempo reale, via posta elettronica, dell’avvenuta iscrizione;
  • a questo punto è possibile monitorare lo stato della domanda online.

Leggi anche “Contributo volontario iscrizione a scuola, è obbligatorio? Come funziona”

Iscrizioni scuola 2019: cosa succede in caso di esuberi?

È compito del dirigente scolastico individuare il numero massimo di iscrizioni che potranno essere accolte. Nel caso ci fossero iscrizioni in esubero, verranno applicati i criteri di precedenza, definiti dal consiglio di istituto della scuola scelta.

Comunque i criteri di precedenza deliberati dai singoli Consigli di istituto devono rispondere a principi di ragionevolezza: ad esempio, la vicinanza della residenza dell’alunno/studente alla scuola o quello costituito da particolari impegni lavorativi dei genitori.

Ricordiamo però che non può essere data priorità alle domande di iscrizione in ragione della data di invio delle stesse.

Iscrizioni scuola 2019: come fa chi è senza internet?

Niente paura. Chi non ha un computer o una connessione internet potrà comunque contare sulla scuola. È bene ricordare che la scuola (quella di destinazione o, qualora necessario, quella di provenienza) dovrà mettere a disposizione delle famiglie un servizio di supporto che li aiuti a compilare la domanda. Ciò non toglie che i genitori dovranno presentarsi all’appuntamento con le idee chiare, visto che potrà essere inoltrata attraverso il portale del Miur solo e soltanto una domanda (al massimo potrà essere modificata in corso d’opera, ma è un’ipotesi estrema).

Iscrizioni 2019 scuola dell’infanzia

La domanda resta cartacea e va presentata alla scuola prescelta. Possono essere iscritti alle scuole dell’infanzia i bambini che compiono il terzo anno di età entro il 31 dicembre 2019, che hanno la precedenza. Possono poi essere iscritti i bambini che compiono il terzo anno di età entro il 30 aprile 2020. Non è consentita, anche in presenza di disponibilità di posti, l’iscrizione alla Scuola dell’infanzia di bambini che compiono i tre anni di età successivamente al 30 aprile 2020. I genitori possono scegliere tra tempo normale (40 ore settimanali), ridotto (25 ore) o esteso fino a 50 ore.

Iscrizioni 2019 scuola primaria

Le iscrizioni si fanno on line. I genitori possono iscrivere alla prima classe i bambini che compiono sei anni di età entro il 31 dicembre 2019. Si possono iscrivere anche i bambini che compiono sei anni dopo il 31 dicembre 2019 e comunque entro il 30 aprile 2020. Non è consentita, anche in presenza di disponibilità di posti, l’iscrizione alla prima classe della primaria di bambini che compiono i sei anni successivamente al 30 aprile 2020. I genitori, al momento della compilazione delle domande di iscrizione on line, esprimono le proprie opzioni rispetto alle possibili articolazioni dell’orario settimanale che può essere di 24, 27, fino a 30 ore oppure 40 ore (tempo pieno). Possono anche indicare, in subordine rispetto alla scuola che costituisce la loro prima scelta, fino a un massimo di altre due scuole di proprio gradimento. Il sistema di iscrizioni on line comunica di aver inoltrato la domanda di iscrizione verso le scuole indicate come seconda o terza opzione nel caso in cui non vi sia disponibilità di posti nella scuola di prima scelta.

Iscrizioni 2019 scuola secondaria di I grado

All’atto dell’iscrizione on line, i genitori esprimono le proprie opzioni rispetto alle possibili articolazioni dell’orario settimanale che può essere di 30 oppure 36 ore, elevabili fino a 40 (tempo prolungato), in presenza di servizi e strutture idonee. In subordine alla scuola che costituisce la prima scelta, è possibile indicare fino a un massimo di altre due scuole di proprio gradimento. Per l’iscrizione alle prime classi a indirizzo musicale, i genitori devono barrare l’apposita casella del modulo di domanda di iscrizione on line. Le istituzioni scolastiche organizzeranno la prova orientativo-attitudinale in tempi utili per consentire ai genitori, nel caso di carenza di posti disponibili, di presentare una nuova istanza di iscrizione, eventualmente anche a un’altra scuola.

Iscrizioni 2019 scuola secondaria di II grado

Nella domanda di iscrizione on line alla prima classe di una scuola secondaria di secondo grado statale, i genitori esprimono anche la scelta dell’indirizzo di studio, indicando anche l’eventuale opzione rispetto ai diversi indirizzi attivati dalla scuola. Oltre alla scuola di prima scelta è possibile indicare, in subordine, fino a un massimo di altre due scuole di proprio gradimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome